Musicastrada Festival: parte l'edizione numero 20

Il via stasera giovedì 18 luglio. Ottima musica proveniente da tutto il mondo in ogni angolo della Provincia di Pisa: 13 concerti in 13 comuni differenti e tutti ad ingresso libero con leggende del calibro di David Bromberg, artisti emergenti come Lucia de Carvalho e affermati cantautori come Bobo Rondelli


Nella splendida Macondo tratteggiata da Marquez accadeva che un paese da favola, molto soleggiato ed altrettanto tranquillo, veniva letteralmente risvegliato dall’arrivo di una festosa carovana circense. Non avrà trampolieri, saltimbanco, giocolieri, ma ogni anno, allo stesso modo, l’allegra truppa di Musicastrada è pronta a percorrere in lungo e in largo le strade della provincia di Pisa per portare in ogni borgo il suo prezioso carico di musica e divertimento.

E anche in questo c’è qualcosa di magico, quel realismo magico che ha consentito a Davide Mancini, creatore e direttore del Musicastrada Festival, di arrivare alla storica 20esima edizione della rassegna e di approntare un programma decisamente intrigante ed “esotico”. Gli artisti che suoneranno nei quattordici comuni “invasi” dal Festival arrivano infatti tra tredici nazioni diverse che vanno dall’Algeria alla Colombia, dall’Argentina alla Macedonia, dal Niger all’Inghilterra, dal Benin agli Stati Uniti.

Ogni sera un paese differente e nuove melodie, ogni sera l’opportunità di gustarsi squisiti piatti locali (con l’Aperistrada) e di scoprire scenari suggestivi della meravigliosa provincia di Pisa, ogni sera la fantastica occasione di rubare immagini del Festival per partecipare al concorso “Fotografando la Musica” e di lasciarsi incantare dalla musica senza spendere un euro.

Già perché anche nell’anno del ventennale il Musicastrada Festival rimane ad ingresso gratuito per il pubblico. Basterà quindi scendere in piazza ed aprire bene le orecchie per lasciarsi trasportare lontano lontano da armonie suadenti o atmosfere davvero insolite.

13 concerti in 13 differenti comuni della Provincia di Pisa con band ed artisti che provengono da Inghilterra, Ungheria, USA, Angola, Francia, Slovenia, Siria, Iraq, Pakistan, Afghanistan, Tibet, Belgio, Argentina, Tunisia, Messico, Macedonia, Bulgaria e, naturalmente, Italia.

L’avventura di questa rassegna comincerà il prossimo 18 luglio a Castelfranco di Sotto, rigorosamente alle 22.00 con il live degli Edgelarks ovvero Phillip Henry and Hannah Martin, e poi proseguirà toccando ogni angolo della Provincia. Il programma completo del Festival si può facilmente scaricare dal sito www.musicastrada.it.

Segnaliamo comunque dei concerti che sarebbe davvero inconcepibile perdere, come ad esempio quello di Martedì 23 Luglio quando a Calcinaia sarà di scena David Bromberg, una leggenda del genere “Americana” che ha suonato con icone del calibro di Bob Dylan e Willie Nelson.

Per gli amanti di ritmi sudamericani e fusion la data da segnare sul calendario è quella di Giovedì 25 Luglio quando nella bellissima Villa Pacini di Bientina si presenterà direttamente dall’Angola, Lucia De Carvalho con il suo accattivante mix di musica tradizionale brasiliana con influenze pop, funk e reggae.

Giovedì 8 Agosto a Montecastelli Pisano, Bobo Rondelli, un artista che non ha certo bisogno di presentazioni riproporrà “Per Amor del Cielo”, un album che, a 10 anni dalla sua uscita, ha consacrato il cantante livornese tra i grandi cantautori della musica italiana.

Venerdì 9 Agosto a Castellina Marittima spazio ad una musica unica nel suo genere, ovvero la true Budapest music, quella che porteranno sul palco i Babra per un concerto in co-produzione con il Budapest Folk Fest.

Infine all’interno del progetto Voices of Minorities segnaliamo il concerto di Venerdì 26 Luglio a Vicopisano di un famoso artista sloveno, ovvero Magnifico, una voce anticonformista e provocatoria, molto celebre oltre confine, un’esibizione in coproduzione con Noči v stari Ljubljani.

Redazione Nove da Firenze