Montella presenta il braccialetto di Fiorentina Roma per ANT

Distribuito in occasione della partita di campionato Fiorentina vs Roma


Anche Vincenzo Montella, attuale allenatore della Fiorentina e testimonial della Fondazione ANT, in occasione della partita di campionato Fiorentina-Roma, in programma il prossimo 19 aprile alle 21.00 allo stadio Artemio Franchi, indosserà il braccialetto viola con impressa la frase “Con ANT per difendere la Dignità della Vita”.

I volontari ANT – che distribuiranno il braccialetto alle diverse entrate dello stadio in cambio di un’offerta libera a favore della Fondazione – saranno facilmente riconoscibili perché indosseranno una maglietta bianca con i loghi della Fondazione ANT e della Fiorentina, oltre che scritte verdi e viola a testimonianza del legame tra le due realtà del territorio. ANT è infatti partner etico della Fiorentina nel campionato di serie A.

Il ricavato delle offerte raccolte andrà a sostenere il servizio di assistenza domiciliare oncologica che ANT offre gratuitamente ai Sofferenti di tumore e alle loro famiglie a Firenze, Prato, Pistoia e i progetti di prevenzione oncologica attuati dalla Fondazione sul territorio toscano.

La struttura sanitaria della Fondazione ANT nella regione Toscana è composta da 8 medici, 4 infermieri e 2 psicologi.

Contatto stampa locale Leonardo Lodolini 347/4461023,leonardo.lodolini@ant.it

Profilo ANT

La Fondazione ANT Italia Onlus opera in nome dell’Eubiosia (vita in dignità). Dal 1985 ad oggi ANT ha assistito, in modo completamente gratuito, circa 100.000 Sofferenti oncologici (dato aggiornato al 31 dicembre 2013). In 9 diverse regioni italiane, oltre 4.000 malati vengono assistiti ogni giorno a domicilio da 21 équipes di operatori sanitari ANT che assicurano, al Malato ed alla sua Famiglia, tutte le necessarie cure di tipo ospedaliero e socio-assistenziale. Sono complessivamente più di 400 i professionisti che lavorano perla Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari e funzionari) cui si affiancano circa 1.600 Volontari, iscritti nel registro ANT. Il supporto affronta ogni genere di problema nell’ottica del “benessere globale” del Malato. La Fondazione ANT è inoltre fortemente impegnata nella prevenzione oncologica, con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Nell’ambito del solo Progetto Melanoma, che ha preso il via nel 2004, sono stati visitati 75.172 pazienti in 68 diverse province italiane (dato aggiornato al 31 dicembre 2013). Le campagne di prevenzione si attuano sia presso strutture sanitarie offerte gratuitamente ad ANT, sia negli ambulatori ANT, sia all’interno dell’ambulatorio mobile - BUS della Prevenzione. Il mezzo, dotato di strumentazione diagnostica all’avanguardia (mammografo digitale, ecografo e videodermatoscopio) consente di realizzare sul territorio visite di prevenzione nell’ambito dei vari progetti ANT. La Fondazione ANT opera in Italia attraverso 120 Delegazioni, dove la presenza di Volontari è molto attiva. Alle Delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di sensibilizzazione e raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza sanitaria domiciliare. Prendendo come riferimento il 2012, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati cittadini e alle manifestazioni di raccolta fondi organizzate (56%) al contributo del 5x1000 (11%) a lasciti e donazioni (12%) al contributo di banche e fondazioni (1%). Nell’assegnazione del5x1000, ANT è la 10^ Onlus nella graduatoria nazionale su oltre 30.000 aventi diritto nel medesimo ambito.

Redazione Nove da Firenze