Maltempo: nuovo codice giallo per vento e ghiaccio

Foto a cura della Città Metropolitana di Firenze

Arriva la neve in Mugello e al confine col Casentino. A Massarosa riparazione urgente per un argine danneggiato


Nelle prossime ore la Toscana sarà interessata all’ingresso di aria fredda di origine artica, accompagnato da forti venti di grecale e da residue precipitazioni, nevose anche a bassa quota. Per questo la Sala operativa della protezione civile regionale ha emesso un nuovo codice giallo per vento e ghiaccio. Nel dettaglio i fenomeni previsti.

La neve è caduta sui passi appenninici del Mugello e alto Mugello e al confine con il Casentino. Possibili criticità sulla viabilità di competenza: in corso interventi degli operatori della Viabilità e Protezione civile metropolitane con mezzi spalaneve e spargisale. Si ricorda l'obbligo delle dotazioni invernali e massima attenzione alla guida.

Ghiaccio: fino a domattina e in particolare nelle zone interne possibili situazioni occasionalmente pericolose per l’incolumità delle persone, in grado di causare disagi e danni a carattere locale. Possibili problemi locali negli spostamenti e nelle reti di distribuzione di servizi.

Vento: anche in questo caso - e su tutto il territorio regionale - possibili fenomeni occasionalmente pericolosi per l'incolumità delle persone, in grado di causare disagi e danni a carattere locale. Sono possibili isolate rotture di rami e alberi, di tegole e cornicioni, nonché problemi alla circolazione stradale e alle reti di distribuzione.

Intervento urgente a Massarosa nella zona di Pian di Mommio da parte del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord che ha ricevuto dal servizio di Protezione Civile locale la segnalazione di un problema su uno degli argini del canale Bianchino. La verifica sul luogo, fatta nella serata di Natale, ha portato i tecnici del Consorzio ad attivare subito la somma urgenza e l’intervento per sistemare il danno. L’argine di terra del canale di acque alte è franato probabilmente a causa della pressione della piena delle settimane scorse e delle piogge degli ultimi giorni, mettendo a rischio la tenuta del canale in caso di nuove precipitazioni. I livelli attuali del canale sono bassi e non c’è stata fuoriuscita di acqua e così la frana è stata sistemata il 26 mattina (giorno di Santo Stefano) con un escavatore del Consorzio che ha ridefinito e rinforzato l’arginatura con nuove terre. Al termine dei lavori, sul tratto fresco di riparazione è stato steso un telo di nylon che ha la funzione di preservare il tratto da nuove piogge che sono previste nei prossimi giorni.

“La macchina del Consorzio non si ferma nemmeno durante le festività natalizie e con essa l’intero sistema di controllo del territorio svolto in sinergia con le Protezioni Civili dei Comuni - dice il Presidente del Consorzio Ismaele Ridolfi - Ringrazio il Sig. Piero Batini per la segnalazione che ha portato subito alla luce la problematica sul corso d’acqua e anche il servizio di Protezione Civile di Massarosa. La collaborazione tra gli Enti ha permesso di intervenire immediatamente e risolvere un problema sul nascere evitando, magari, situazioni peggiori in futuro.”

Redazione Nove da Firenze