Libertà, Firenze cena in piazza: lo spazio restituito alla città

Terminati i lavori, tutto pronto per accogliere gli ospiti


Firenze aggiunge un posto a tavola e cena in compagnia. Residenti e commercianti di zona pronti a vivere una serata conviviale nello spazio restituito alla città.

Dopo i lavori di ammodernamento la vecchia rotatoria con giardino mette in mostra l'ampio selciato che circonda la fontana monumentale, ed impreziosisce l'area sulla quale svettano l'Arco trionfale dei Lorena che guarda verso la collina e la via Bolognese e l'antica Porta San Gallo che si apriva al centro storico di Firenze lungo quella direttrice esattamente rettilinea come pianta romanica vuole, dalla prima periferia al cuore della città.

Qualche imprevisto ha fatto slittare i tempi di consegna e non sono mancati i musi lunghi, complice una fake news sui cantieri fermi le aspettative iniziavano a trasformarsi in ansia. Oggi a sorridere è soprattutto Alessia Bettini, l'assessore all'Ambiente del Comune di Firenze che assieme al sindaco Dario Nardella ha fortemente creduto nel progetto di recupero e riqualificazione.
Era forse dai primi anni '80 che la piazza non si mostrava funzionale, da quando la piazza era usata assiduamente come attraversamento e non un ostacolo da aggirare.

Il futuro sistema tramviario dovrebbe portare alla realizzazione di una fermata, lato Parterre, che potrebbe fare della piazza uno snodo strategico della mobilità fiorentina all'intersezione tra Cure - Campo di Marte, via Bolognese, Firenze nord Firenze sud e centro storico. Quel ruolo che la Porta San Gallo ha ricoperto per molti anni nella Firenze che fu cuore del Granducato e Capitale d'Italia.

Antonio Lenoci