Rubrica — In cucina

“La miglior schiacciata alla Fiorentina”

Giovedì 28 febbraio, alle ore 11:00, il concorso al Ristorante trattoria “Casa della Nella”


Giovedì 28 febbraio alle ore 11, presso il ristorante trattoria Casa della Nella di Firenze (piazza Ghiberti 20-21R, tel. 055/2026210) avrà luogo la finale dello storico concorso gastronomico “La miglior schiacciata alla Fiorentina”. Per l’edizione 2019 l’evento ha ottenuto il patrocinio del Comune di Firenze.

LA GIURIA

Una giuria di qualità, composta da esperti del settore, giornalisti gastronomi e food bloggers locali, degusterà i prodotti di quelle ritenute “le migliori 15 pasticcerie fiorentine” su segnalazione di esperti e utenti. Presidente di Giuria, la Signora Luisanna Messeri, fiorentina doc e volto noto del programma di Raiuno “La prova del cuoco”.

LA GARA

La mattina stessa del concorso, in incognito, un incaricato andrà a comprare una schiacciata da ognuna delle pasticcerie selezionate che verrà immediatamente portata nella location stabilita per le degustazioni. Ogni membro della giuria dovrà assaggiare un pezzetto di tutte le torte non sapendo chi è il produttore. Il vincitore otterrà una prestigiosa targa di riconoscimento.

STORIA DEL CONCORSO

La miglior schiacciata alla Fiorentina” nasce nel 2007 sotto la spinta del noto giornalista, intellettuale e gastronomo fiorentino Beppe Pirrone, già ideatore del Cenacolo degli Sparecchiatori, e di Massimo Cortini, imprenditore decennale nel settore food & nightlife. Lo scopo della manifestazione è quello di riportare in auge e dare la massima visibilità a una delle principali tradizioni gastronomiche locali, la cui produzione è limitata solo al periodo del Carnevale. Le location dove svolgere le degustazioni con giuria sono l’ippodromo Le Mulina prima e il Teatro della Pergola poi. Le fette di schiacciate rimaste intonse vengono portate da Beppe Pirrone, alias Otto Slupinsky, ai degenti della casa di cura di Montedomini con cui collabora. Alla morte di Beppe/Otto il concorso viene sospeso. A 4 anni dall’ultima edizione, Massimo Cortini ha deciso di ripristinare la gara mantenendo le vecchie regole.

La location prescelta per le degustazioni è il neonato ristorante-trattoria Casa della Nella, situato in piazza Ghiberti 20 a Firenze, davanti al Mercato di Sant’Ambrogio. La scelta del luogo è dovuta sia all’appartenenza al cuore popolare e pulsante di Firenze, sia al fatto che Casa della Nella ha nel suo “concept” proprio la Fiorentinità in ogni suo aspetto: dalla cucina (tradizionale ma rivisitata in chiave moderna anche con l’utilizzo del girarrosto e di pietanze dimenticate quali fagiano, quaglia, piccione, coniglio, lepre, pecora) all’arredamento rustico e famigliare; dal vino (strettamente legato al territorio) all’accoglienza popolare e fiorentina doc.

Redazione Nove da Firenze