In streaming sul sito del Maggio un concerto sinfonico diretto da Zubin Mehta

La registrazione in collaborazione con Dynamic l’11 febbraio, alle ore 20, ma rimarrà disponibile per un mese. In programma le composizioni di Franz Schubert, Franz Joseph Haydn, e Franz Liszt


Firenze, 8 febbraio 2021 – Il maestro Zubin Mehta dopo il concerto sinfonico corale La Creazione di Haydn e l’Otello verdiano dello scorso novembre 2020 al Maggio, torna al suo teatro d’elezione e dirige l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino in un concerto “fuori programma” che verrà trasmesso in streaming gratuito, visibile per trenta giorni sul sito web del Teatro del Maggio a partire dall’11 febbraio alle ore 20.

Il concerto sinfonico è stato registrato il 2 febbraio prima che il maestro partisse per i suoi impegni al Teatro alla Scala dove ha diretto un concerto sinfonico il 6 febbraio e dove affronterà l’opera Salome di Richard Strauss che, come per il concerto, sarà trasmessa in streaming dal Teatro milanese. Al suo ritorno a Firenze dopo gli impegni scaligeri, il maestro Mehta ha in programma per il Maggio l’importante e attesa nuova produzione di “Così fan tutte” di Wolfgang Amadeus Mozart con la regia di Sven Erich Bechtolf.

Con questo concerto il Maestro propone due compositori a lui molto cari come Haydn e Schubert e prosegue, con la seconda sinfonia di quest’ultimo, il ciclo integrale sul compositore austriaco iniziato la scorsa estate. A Schubert e Haydn affianca, in questo programma, il virtuosismo orchestrale di Liszt, al maestro Mehta particolarmente congeniale.

Ad aprire il concerto trasmesso l’11 febbraio è infatti la Sinfonia n. 2 in si bemolle maggiore D. 125 di Franz Schubert, composta tra la fine del 1814 e i primi mesi del 1815, nella quale emerge l'intraprendenza del compositore e la sua voglia di sperimentare in campo armonico per cercare una sensibilità compositiva originale e personale. A seguire la Sinfonia in re maggiore Hob:I:96, Il miracolo, di Franz Joseph Haydn il cui titolo fa riferimento, anche se impropriamente, a un aneddoto: si racconta che alla fine della prima esecuzione una parte del pubblico si alzò dalle poltrone avvicinandosi al palco per complimentarsi con il Haydn, quando un lampadario si staccò dal soffitto schiantandosi proprio sulle sedute in quel momento fortunatamente vuote. In conclusione del programma, il maestro Mehta dirigerà Les Préludes, il terzo e più noto dei tredici poemi sinfonici composti da Franz Lisz: come l’ode del poeta Alphonse de Lamartine, a cui fa riferimento, anche il compositore si interroga sulla condizione esistenziale dell’uomo, che lotta e si afferma fra gioie e dolori.

Il programma di sala è disponibile gratuitamente sul sito del Teatro alla pagina dedicata al concerto: https://www.maggiofiorentino.com/events/zubin-mehta-57/

La durata complessiva è di un’ora e quindici minuti circa

Redazione Nove da Firenze