In Consiglio comunale la tragedia dell’aereo che 40 anni fa scomparve sopra Ustica

La tragedia aerea dell'Itavia sarà ricordata dal consigliere Andrea Asciuti (Lega Salvini Firenze)


“Lunedì in Consiglio comunale chiederò un momento di riflessione ed un minuto di silenzio sulla tragedia di Ustica, come già proposto in Commissione 7. Domani – ricorda il consigliere della Lega Salvini Firenze Andrea Asciuti – ricorrono i 40 anni della strage di Ustica (27/06/1980), quando il volo di linea Dc-9 Itavia, sulla rotta Bologna-Palermo, scomparve dal cielo dei radar,ancora oggi non è stata ancora fatta piena luce. Non sappiamo ancora la verità sui duemila frammenti recuperati in mare, le infinite indagini, i numerosi depistaggi, le immancabili commissioni di inchiesta e sulla fine degli 81 passeggeri morti. Nella tragedia italiana di 40 anni fa c'erano prove documentali a disposizione della verità: i tracciati radar, le registrazioni radio, le registrazioni telefoniche, le identificazioni dei transponder, i registri degli aeroporti militari, gli occhi elettronici di tutti i Servizi segreti addestrati a farsi la guerra nel Mediterraneo. Da allora – conclude Andrea Asciuti – sono state prodotte 2 milioni di pagine di indagini al primo (unico e mai concluso) processo, 4 mila testimoni, 300 miliardi di lire spese nell’inchiesta: tutto ciò è stato archiviato nel grande buio del Museo della Memoria di Bologna, dove i tecnici con infinita pazienza hanno ricostruito il 96 per cento del relitto. Il giudice Rosario Priore colloca la strage di Ustica all'interno di un vero atto di guerra, è un dovere dell'amministrazione comunale e di tutte le forze politiche ricordare questo triste evento”. 

Redazione Nove da Firenze