Successo per le manifestazioni estive in costume

A Marradi in più di 5.000 presenze per la "Notte delle Streghe". La kermesse medievale nel centro storico di Volterra negli ultimi due fine settimana. Il sindaco Buselli: «Ringrazio tutti quelli che amano la nostra città e che hanno dato il meglio di sé, rinunciando ad un po’ della propria vita privata». L’assessore al turismo Baruffa: «Un plauso voglio farlo a tutti i volontari che hanno reso AD1398 speciale come sempre»


Streghe, magia, personaggi fantastici e misteriosi e poi tanta, tanta gente per le vie e piazze di Marradi sabato scorso. Anche questa edizione de “La Notte delle Streghe”, promossa dal Comune e organizzata dalla Pro Loco, è stata un successo: oltre 5.000 presenze e 200 tra figuranti e volontari. Una manifestazione che, per l'atmosfera, le scenografie, le coreografie e i costumi curati nei minimi dettagli, anche quest'anno ha stregato - è proprio il caso di dire - le persone che hanno affollato il borgo dell'Alto Mugello dall'imbrunire fino a tarda notte. Un'atmosfera magica, calata ancora una volta nelle diverse ambientazioni allestite per tutto il paese, con il mondo di Hogwarts ed Harry Potter, streghe e maghi, fauni, negromanti, spiriti e anime possedute. Il clou a mezzanotte con il tradizionale rogo della strega e lo spettacolo pirotecnico sul greto del fiume Lamone. Poi, musica no stop alle piscine. E per tutta la serata hanno funzionato un affollato stand gastronomico a base di cinghiale e altri punti di ottima ristorazione locale, ma anche banchi con oggettistica a tema. Vie affollate e presenze elevate, nota con soddisfazione il sindaco Tommaso Triberti: “Anche questa edizione ha raggiunto numeri importanti - sottolinea -, un'edizione record per presenze e per figuranti, una festa che ormai è appuntamento fisso dell'estate e richiama visitatori dal versante della Toscana e della Romagna. Questa edizione ha superato le 5.000 presenze - rimarca il sindaco -. Non si può che esprimere soddisfazione e ringraziare ovviamente la Pro Loco per l'organizzazione, ed è doveroso fare un plauso a tutti i volontari, soprattutto giovani e giovanissimi, che per mesi hanno lavorato con entusiasmo ininterrottamente per realizzare le scenografie e i costumi”. Aggiunge il sindaco Triberti: “Un'edizione ottima insomma e che dà lo stimolo per iniziare a pensare alla prossima dove, sono certo, Marradi riuscirà a stupire ancora con la fantasia, gli allestimenti e anche potenziando alcuni aspetti organizzativi come parcheggi o altri servizi che sono importanti, considerati i numeri che ormai - conclude il sindaco Triberti - rasentano quelli della sagra delle castagne e del marron buono”.

Successo per la ventunesima edizione di Volterra AD1398, la festa medievale che si è svolta negli ultimi due fine settimana. Soddisfazione per l’amministrazione comunale. «La Festa Medioevale è appena terminata – sottolinea il sindaco di Volterra, Marco Buselli -. Mi sento di ringraziare tutti quelli che amano la nostra città e che hanno dato il meglio di sé, rinunciando ad un po’ della propria vita privata. Per la città, per la Festa di Volterra. Per regalare sorrisi ai bimbi, per permettere ai grandi di lasciare per un attimo i problemi da parte. Ringrazio i volontari di Croce Rossa e Misericordia, le Magliette gialle, Volterra2006, il Consorzio, le Contrade, i Gruppi Storici, il personale del Comune di Volterra, e sicuramente molti altri che dimentico, ma in particolar modo tutti i volterrani che amano la festa e hanno cercato di dare il meglio perché fosse unica. Nonostante qualche sbavatura, molti commercianti hanno colto lo spirito della festa, ed hanno rinunciato, per un giorno, a tirar fuori le bottigliette di plastica. A loro dico grazie. Infine grazie a tutti coloro che sono venuti, senza i quali la festa non sarebbe stata possibile. Arrivederci al prossimo anno, a Volterra». «Siamo soddisfatti su tutti gli aspetti – commenta l’assessore al turismo Gianni Baruffa -, non ci sono state criticità; un plauso voglio farlo a tutti i volontari che hanno reso AD1398 speciale come sempre. Dietro a tutto questo c'è un anno di lavoro intero; quest'anno è stato possibile vedere delle novità su strutture e arredi grazie alla collaborazione nata con la “Lux vide” produttore della serie I Medici. Infatti – aggiunge l’assessore - i volontari hanno potuto seguire un corso a Roma per apprendere nuove metodologie di lavoro». 

Redazione Nove da Firenze