Il mondo atlantico e la globalizzazione

Storia, economia e politica della relazione tra Europa e Stati Uniti, nel saggio di Ennio Di Nolfo (Mondadori Università) dal 23 ottobre in libreria


Il mondo atlantico e la globalizzazione. Esiste una stretta interdipendenza tra l’Unione Europea e gli Stati Uniti: il tema è al centro dei dibattiti del Parlamento europeo. Il saggio di Ennio Di Nolfo, che affronta criticamente la questione delle relazioni economiche transatlantiche nelle «tensioni politiche e geopolitiche», discute la divaricazione tra economia pianificata e economia capitalistica e il modo in cui i paesi occidentali vissero la Guerra fredda. Lo scontro bipolare era accompagnato da una dialettica interna al sistema atlantico. La fine dell’Urss mutò i rapporti globali, senza intaccare l’interdipendenza del modo di produzione capitalistico. Nacquero invece nuovi problemi, come la dominazione degli Stati Uniti e la crescita di nuove potenze, quali la Cina e l’India. Si trattava di sfide per il sistema atlantico, che continua a prevalere, ma che in prospettiva può essere sopraffatto dalla concorrenza asiatica. Se le due parti dell’Atlantico non si associano, finiranno per lasciare il primato economico (e poi quello politico) ai paesi che avanzano.

Una lettura storica originale delle radici e dei problemi di una nuova intesa atlantica, che dia vita a un soggetto economico politico capace di ricoprire un ruolo centrale nell’economia globale, tutelando i valori che la cultura euro-atlantica lascerà come patrimonio per chiunque in futuro dovrà occuparsi del governo globale.

Ennio Di Nolfo è professore emerito di Storia delle relazioni internazionali all’Università di Firenze e presidente del Centro interuniversitario Machiavelli per la Storia internazionale. Ha pubblicato una serie di volumi di notevole diffusione, tra i quali si ricordano: Mussolini e la politica estera italiana 1919-1933 (Padova, 1960); Europa e Italia nel 1855-56 (Roma, 1967); Vaticano e Stati Uniti 1939-1952. Dalle carte di Myron C. Taylor (Milano, 1978); Le paure e le speranze degli italiani 1943-53 (Milano, 1986, premio Acqui storia); Dagli Imperi militari agli Imperi tecnologici. La politica internazionale nel XX secolo (Roma-Bari, 2002, Premio Sissco 2003); Storia delle Relazioni internazionali dal 1918 ai giorni nostri (Roma-Bari, 2008); Prima lezione di Storia delle relazioni internazionali (Roma-Bari, 2006); La Gabbia infranta. Gli Alleati e l’Italia dal 1943 al 1945 (coautore M. Serra); La Guerra Fredda e l’Italia (1941-1989) (Firenze, 2010); Il Disordine internazionale (Milano, 2012). Affianca all’attività di storico una intensa attività pubblicistica; come commentatore di politica internazionale ha collaborato a diversi quotidiani e attualmente è editorialista del “Messaggero” e del “Quotidiano nazionale”.

Redazione Nove da Firenze