Il M5S: "Bolognesi vicino al Forteto, inopportuna la sua nomina ad assessore"

Il consigliere regionale Quartini contro il Comune di Vicchio: "Profonda indignazione". La senatrice Bottici e la deputata Ehm: "Un'ingiustizia verso le vittime"


La Senatrice Laura Bottici e la Deputata alla Camera Yana Ehm del MoVimento Cinque Stelle esprimono amarezza per la nomina ad assessore di Alessandro Bolognesi nella neo giunta comunale di Vicchio. “La nomina ad assessore di Alessandro Bolognesi per il comune di Vicchio è grave e rappresenta un'ingiustizia nei confronti delle vittime del Forteto. – è il commento della Senatrice Laura Bottici - Fin dall'inizio del mio mandato da parlamentare, nel 2013, mi sono battuta per fare chiarezza sulla tragica vicenda e per portare la voce delle vittime nelle istituzioni. Ritengo che uno dei doveri principali delle istituzioni sia, infatti, quello di proteggere i più deboli. Nel momento in cui uno dei principali frequentatori della cooperativa agricola entra a far parte della giunta comunale di Vicchio questa funzione viene meno. Il MoVimento 5 Stelle si batterà sempre per assicurare giustizia alle giovanissime vittime del Forteto, iniziando nel dare il proprio contributo all'interno della commissione bicamerale d'inchiesta sulla vicenda, fortemente voluta fin dal 2013".

“Ci stiamo impegnando davvero affinché si porti verità per rispetto alle vittime della vicenda del Forteto”, dichiara Yana Ehm, deputata del Movimento 5 Stelle “Ora che finalmente questo Governo è riuscito a istituire una commissione di inchiesta sul caso, ecco che la nuova amministrazione di Vicchio, targata PD, pensa bene di nominare come assessore Alessandro Bolognesi. Ex sindaco, vicino a Fiesoli e frequentatore del Forteto, ha addirittura negli anni conferito allo stesso Fiesoli (ricordiamo condannato) l'onorificenza civica dell’amministrazione vicchiese, il Giotto d’Oro. Bolognesi definì il Forteto un ‘punto di riferimento sicuro per famiglie e istituzioni’. Non è davvero possibile pensare che si possa fare un tale torto alle vittime e alla comunità stessa di Vicchio, con una nomina tanto azzardata. Spero
davvero che in un momento in cui lo stesso Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede si è presentato a chiedere scusa a nome dello Stato per questa vicenda tragica, tutta la comunità mugellana si indigni e si indigni e chieda immediate dimissioni.” conclude la Ehm.

Anche Andrea Quartini, consigliere del MoVimento Cinque Stelle in Regione  Toscana, vicepresidente del gruppo consiliare e membro della commissione  Sanità e politiche sociali, esprime indignazione per la nomina ad assessore di Alessandro Bolognesi nella neo giunta comunale di Vicchio, definendola “politicamente inopportuna”. “Nonostante tutto – afferma Quartini – non c'è la volontà da parte degli amministratori di assumersi la responsabilità di chiudere questa brutta pagina che ha riguardato l'intera Toscana. Questa è una nomina politicamente inopportuna ed esprimo una profonda indignazione per la scelta degli amministratori di  Vicchio”.

Redazione Nove da Firenze