Rubrica — Mostre

I sette siti Unesco della Toscana raccolti in un'unica piattaforma web

La Toscana è tra le regioni italiane con più siti, ora raccolti in un’unica piattaforma web grazie ad un’operazione corale. Al via anche la app game per i più giovani: Dante’s Journey. Presentato anche il nuovo sito web del turismo a Livorno


L’Italia insieme alla Cina è il paese che detiene il record di luoghi inseriti nella lista dei siti dichiarati Patrimonio dell'Umanità da parte dell'Unesco: ad oggi sono ben 55. Tra le Regioni che ne possiedono di più c’è la Toscana con 7 siti: il centro storico di Firenze con tesori come gli Uffizi e Ponte Vecchio; il centro storico di Siena, dove si trovano Palazzo Pubblico e lo splendido Duomo; Piazza dei Miracoli a Pisa, su cui svetta la celebre Torre Pendente. Con le sue dolci colline, i campi coltivati e i filari di cipressi anche la Val d’Orcia è Patrimonio dell’Umanità, insieme a due affascinanti borghi delle Terre di Siena: Pienza, costruita secondo i principi rinascimentali, e San Gimignano, la città delle torri, chiamata anche la Manhattan del Medioevo. Completano l’elenco dei gioielli toscani le 12 Ville e i 2 Giardini Medicei della Toscana. Da oggi i sette siti Unesco della Toscana hanno la loro casa online: www.toscanapatrimoniomondiale.it. Una piattaforma che li custodisce, ne descrive le peculiarità grazie alle schede di approfondimento, le gallery fotografiche e le proposte di itinerari insoliti come il tour in 7 giorni che tocca tutti e sette i siti Unesco dal titolo “La Toscana da fotografare: punti di vista per scatti mozzafiato”. Un lavoro corale unico portato avanti dall’assessorato alla cultura della Regione Toscana insieme a Fondazione Sistema Toscana in un percorso partecipativo condiviso passo passo con i referenti dei siti Unesco. Nessuna regione italiana si è mai dotata di uno strumento così innovativo, un visitor center virtuale completo e coinvolgente, che racchiude in un’unica piattaforma web il patrimonio Unesco della Toscana. Il sito offre anche suggerimenti su dove mangiare o dove dormire, mostra il calendario degli eventi, un blog con curiosità e suggerimenti di visita oltre al social wall che visualizza in un’unica schermata gli ultimi post pubblicati dagli utenti che hanno taggato uno dei sette siti. Non ultima, la sezione con il decalogo del viaggiatore consapevole: 10 consigli che suggeriscono al turista come predisporsi al meglio per godere appieno della bellezza di luoghi che hanno ispirato l’Umanesimo e il Rinascimento dell’uomo. Il primo punto raccomanda: “I Patrimoni Mondiali non sono stati costruiti in un giorno. Non avere fretta, dedica loro il tempo che meritano! Goditi la bellezza unica di questi territori”. Parte integrante dell’operazione è rappresentata da “Dante's Journey”, l'app-game dedicata ai più giovani e basata su una strategia di gaming integrata tra ambiente virtuale e spazi reali da visitare, anche con il supporto di appositi contenuti in realtà virtuale e aumentata. Nella app Dante Alighieri accompagna i ragazzi (divisi per fasce d'età) in un viaggio all'interno dei sette siti Unesco della Toscana. L'app anticipa con il suo tema il settimo centenario della nascita di Dante Alighieri (2021), che costituirà un’ulteriore occasione di promozione. La piattaforma web e l’App di gamification sono state realizzate dall’azienda toscana Space S.p.A. e da ETT S.p.A. di Genova.

“Tutto questo lavoro – ha dichiarato Monica Barni, vicepresidente e assessore alla cultura della Regione Toscana - nasce da una stretta collaborazione tra i sette siti Unesco della Toscana e l'assessorato alla cultura proprio per progettare una comunicazione coordinata e condivisa. Si tratta di un’operazione molto importante nata a dicembre 2015 e supportata nel 2016 da un finanziamento a valere sulla legge 77 del 2006 dedicata alla valorizzazione e promozione dei siti Unesco. Abbiamo realizzato questo bellissimo sito web con l'obiettivo di far conoscere e far comprendere l'unicità di questi luoghi, di fornire informazioni pratiche ai visitatori e un ambiente di supporto a tutti gli operatori. A ciò si aggiunge una app su Dante che anticipa le celebrazioni dei 2021 in particolare per i più giovani, per invogliare alla visita soprattutto dopo questi mesi di chiusura”.

Date le restrizioni ai viaggi da e per l’estero che ancora permangono, in questa prima fase il sito e la app puntano principalmente al turismo di prossimità, ossia ad un pubblico prevalentemente italiano. Inoltre, la visita di un sito Unesco offre l’opportunità di effettuare gite all’aria aperta, elemento che rappresenta sicuramente un valore aggiunto in questa fase di ripartenza post Covid. La visita dei luoghi Unesco coincide con una tipologia di turismo lento che permette al viaggiatore di riappropriarsi dei propri spazi, immerso nella natura e nella bellezza di luoghi unici, città antiche dove sono conservate opere d'arte e architettura uniche al mondo, ma anche piccoli borghi dove il tempo sembra essersi fermato, tra dolci colline e filari di cipressi.

Anche la città di Livorno ha un nuovo sito web del turismo, uno strumento di facile accesso e lettura, dal design accattivante, che mette in evidenza le bellezze e le opportunità che la città offre. Ma Livorno ha anche una nuova web app, gratuita ed anch’essa facile da usare che consentirà al turista di avere tutte le informazioni utili per vivere la città utilizzando il proprio cellulare e costruire anche un proprio itinerario personale. I due prodotti che evidenziano l’unicità di Livorno, le sue caratteristiche principali che la rendono davvero unica e competitiva sul piano turistico sono stati presentati ufficialmente giovedì al Cisternino di Città. Presenti le associazioni di categoria, rappresentanti della consulta area mercatale, degli albergatori, guide turistiche e ristoratori.

Oggi andiamo a presentare un sito per la promozione turistica della nostra città , uno strumento che vuole essere di rilancio dell’offerta turistica dopo i mesi di lockdown” ha dichiarato l’assessore al turismo Rocco Garufo. “ Ma mi preme sottolineare che non si tratta di un prodotto blindato bensì un prodotto in costruzione, aperto ed implementabile che può essere arricchito di nuove proposte. E’ fondamentale lavorare in forma sistematica ed organica per il rilancio della città “.

L’Amministrazione comunale sta portando avanti dopo la fase pandemica una campagna promozionale del territorio attraverso una serie di azioni strutturate mirate a rendere evidente l’unicità di Livorno. “Una città – ha affermato l’assessore - che non può certo essere messa sul piano delle città d’arte ma ha caratteristiche tali che la rendono davvero unica e competitiva”

Ricordiamo a tale proposito la realizzazione del video “Livorno è unica” che, sulle note mascagnane, mette in risalto gli scorci più belli ed iconici di Livorno, il suo mare, le sue architetture, i suoi profumi e la sua luce. Il video sta già girando sui canali istituzionali, social e pubblicitari, a livello nazionale su emittenti a larga diffusione.

Ora anche questo nuovo sito web, altrettanto accattivante, una risposta più smart al video che mette in evidenza le peculiarità di Livorno .

Già dalla sua homepage, il sito presenta infatti all’utente un’immagine di Livorno unica per il mare, le colline, le architetture, i sapori, i tramonti; una “finestra” sulla città di forte richiamo.

Associato a questo anche una nuova web app che permette di orientarsi sulla mappa territoriale e , in base alla posizione, individuare i punti di interesse più vicini. Ma non solo. La web app indica le spiagge accessibili e le regole generali per il contenimento della diffusione del covid-19.

Redazione Nove da Firenze