Governo Draghi, ecco i ministri: non ci sono toscani né isolani

Sabato 13 febbraio alle 12 il giuramento poi la cerimonia della "campanella". Dell'esecutivo fanno parte ben nove lombardi


Questi i ministri del Governo Draghi, comunicati poco fa dal Presidente del Consiglio incaricato. Domattina sabato 13 febbraio alle 12 il giuramento poi Draghi riceverà la "campanella" dal suo predecessore, Giuseppe Conte.

Presidente del Consiglio: Mario Draghi - Roma

Rapporti con il Parlamento: Federico D’Incà (M5S) - Belluno

Innovazione Tecnologia: Vittorio Colao (tecnico) - Brescia

Pubblica Amministrazione: Renato Brunetta (Forza Italia) - Venezia

Affari Regionali: Maria Stella Gelmini (Forza Italia) - Leno (Brescia) 

Sud: Mara Carfagna (Forza Italia) - Salerno

Politiche Giovanili e Sport: Fabiana Dadone (M5S) - Cuneo

Pari Opportunità: Elena Bonetti (Italia Viva) - Asola (Mantova) 

Disabilità: Erika Stefani (Lega) - Valdagno (Vicenza) 

Turismo: Massimo Garavaglia (Lega) - Cuggiono (Milano) 

Esteri: Luigi Di Mario (M5S) - Avellino 

Interno: Luciana Lamorgese (tecnico) - Potenza

Giustizia: Marta Cartabia (tecnico) - San Giorgio su Legnano (Milano) 

Difesa: Lorenzo Guerini (PD) - Lodi (Milano) 

Economia: Daniele Franco (tecnico) - Belluno

Sviluppo Economico: Giancarlo Giorgetti (Lega) - Cazzago Brabbia (Varese) 

Agricoltura: Stefano Patuanelli (M5S) - Trieste 

Transizione Ecologica: Roberto Cingolani (tecnico) - Milano

Infrastrutture: Enrico Giovannini - Roma

Lavoro e Politiche Sociali: Andrea Orlando (PD) - La Spezia

Istruzione: Patrizio Bianchi (tecnico) - Ferrara

Università: Cristina Messa (tecnico) - Monza (Milano) 

Beni culturali: Dario Franceschini (PD) - Ferrara

Salute: Roberto Speranza (Leu) - Potenza 

Sottosegretario presidenza del Consiglio: Roberto Garofoli (tecnico) - Taranto 

Come curiosità, da rilevare che della squadra di Mario Draghi non fa parte neanche un toscano. Ci sono ben nove lombardi. Oltre alla Toscana, spicca l'assenza nell'esecutivo degli isolani: non ci sono infatti né siciliani né sardi.

Redazione Nove da Firenze