Rubrica — Spettacolo

Gli Amici della Musica non si fermano

Al via una serie di iniziative nonostante lo stop agli spettacoli dal vivo


Nonostante il DPCM del 24 ottobre abbia decretato la sospensione degli spettacoli in teatro, gli Amici della Musica presentano una serie di proposte alternative per mantenere viva l'attività e il contatto con il pubblico, attingendo in parte, nell’anno del Centenario dell’Associazione, al proprio ricco archivio musicale.

La newsletter periodica, oltre a continuare ad essere lo strumento di informazione principale per rimborsi, voucher e comunicazioni al pubblico, diventerà il contenitore per una serie di rubriche tematiche e contenuti speciali.

Ci saranno focus e approfondimenti su argomenti specifici (il primo sarà dedicato all’Arte della Fuga di J.S. Bach), curiosità e aneddoti sulla storia dell’Associazione, ma anche la condivisione di foto, testi e materiali d’archivio, in un percorso propedeutico alla Mostra sul Centenario in programma per il 2021.

I contenuti saranno pubblicati sul sito dell’Associazione e condivisi tramite i canali social.

E’ in corso anche un lavoro di ricerca nell’archivio sonoro, allo scopo di creare un appuntamento a cadenza regolare in cui trasmettere registrazioni dal vasto archivio dei concerti. Verrà inoltre ripubblicato il libro con la storia degli Amici della Musica.

Come ha commentato il Presidente, Stefano Passigli: “E’ un programma che, purtroppo, non è sostitutivo della musica dal vivo, ma che documenterà la vitalità degli Amici della Musica a cento anni dalla nascita".

Redazione Nove da Firenze