Rubrica — Spettacolo

Giovedì 31 ottobre 2019 la festa di Halloween

Un ponte di Ognissanti da trascorrere in Toscana a caccia del costume perfetto. CastelloFobia, dove “c’era una volta la paura”! Il “grande libro” delle Fiabe


Un programma ricco di straordinari eventi a tema Halloween vi aspettano in Toscana  a fine ottobre e per il Ponte del 1 novembre 2019.

La notte del 31 ottobre negli UCI Firenze e UCI Luxe Campi Bisenzio appuntamento con la Maratona Halloween, organizzata in collaborazione con Midnight Factory. A partire dalle 00:30, sarà possibile assistere alla proiezione dei seguenti cinque film horror:

  • ore 0:30 – 31;
  • ore 2:30 – Tales of Halloween;
  • ore 4:30 – It Follows;
  • ore 6:30 – The Green Inferno;
  • ore 8:30 – Zombi
  • Gli amanti del brivido che acquisteranno il biglietto per assistere alla proiezione dei cinque film, per un totale di 10 ore, riceveranno in omaggio l’esclusiva bag di Midnight Factory contenente un DVD del catalogo MF e il fantastico poster di Halloween realizzato da Enzo Sciotti. Per ulteriori informazioni e acquistare i biglietti per le proiezioni visitare il sito halloween.ucicinemas.it. Il costo del biglietto è pari a 16 euro per l’intero e 14 euro per il ridotto dedicato esclusivamente ai possessori di SKIN ucicard, la carta fedeltà di UCI Cinemas.

    L' Associazione Culturale I VIAGGIATORI DEL TEMPO da oltre vent'anni è specializzata in eventi a tema e progetti didattici, con percorsi avventurosi presso castelli e ville.....oltre che feste aziendali e private in location storiche e suggestive. Per il week end di Halloween - 31 Ottobre - 1 Novembre - l'Associazione organizzerà, alla Villa Medicea di Artimino (Viale Papa XXIII,1 Prato) una serata a tema avventura interattiva, con colpi di scena, brividi e risate, in un percorso dinamico a piccoli gruppi negli interni meravigliosi della villa medicea, immensa in un parco e con posteggio gratuito. Prenotazione obbligatoria direttamente dal sito Invito alla Villa Stregata. Fantasmi professionisti che guidano gli "orribili" visitatori passo dopo passo, tra corridoi in penombra, sale illuminate da candele, allestimenti a tema e misteriose presenze che li immergono in una trama avvincente e avventurosa in cui saranno i protagonisti.

    Cenerentola e la “Piccola Fiammiferaia”. Cappuccetto Rosso e “la Bella Addormentata nel bosco”. ll “Mago di OZ” e la Sirenetta. E poi il Gatto con gli Stivali, la “Bella e la Bestia”, Pinocchio, Tremotino e la Principessa e tanti altri! Sembra un mondo incantato, ma non fatevi ingannare: quel che a prima vista si presenta come un bellissimo sogno si trasformerà infatti nel peggiore dei vostri incubi. Benvenuti a CastelloFobia, il “grande libro” delle Fiabe: un percorso disseminato da oltre cinquanta postazioni in chiave “horror” (interpretate da novanta figuranti!), che accompagnerà i malcapitati visitatori nel centro storico alto di Castelfiorentino la notte di Halloween (ingresso gratuito). Il programma della festa è promosso dall’associazione “Ca’ Stellare – Il Palio di Castelfiorentino” e da “Contrad’Arte” (la compagnia teatrale del Palio) in collaborazione con numerose associazioni locali e il patrocinio del Comune. Numeri da record per questa terza edizione di CastelloFobia, che ha aumentato postazioni e figuranti raddoppiando quasi il percorso, proseguendo quel lavoro di approfondimento tematico e di elaborazione creativa che conferisce alla manifestazione una fisionomia assolutamente unica. Tema scelto quest’anno è infatti la Fiaba, ma le varie “storie” non sono mai a lieto fine. I personaggi (anche quelli “positivi”) assumono caratteristiche inquietanti, e le trame inseguono il desiderio di sorprendere lo spettatore quando meno se lo aspetta. Il percorso di CastelloFobia si presenta in pratica come un “grande libro” suddiviso in capitoli, in cui ciascuno rappresenta una fiaba o una sua parte: Cenerentola, Cappuccetto rosso, la piccola Fiammiferaia, la bella addormentata nel bosco e così via. Per calarsi nell’atmosfera della serata, l’appuntamento è in piazza Gramsci dalle ore 18.00 con un ricco programma dedicato ai bambini: dal “truccabimbi” alle “scatole magiche” e alle “avventure fiabesche” (storie del terrore) il tutto allietato (si fa per dire) dalla musica in filo diffusione, rigorosamente “horror”. Sempre nella piazza si potrà inoltre ritirare la “zucca borsa” (con un contributo) utilizzabile per il tradizionale “dolcetto o scherzetto?” presso i negozi affiliati che espongono il logo di CastelloFobia. Sempre nel centro storico basso, allestito “a tema”, alcuni negozi partner parteciperanno con alcuni eventi, mentre in Piazza Gramsci l’AVIS si presenterà in una veste del tutto “CastelloFobica” con le mitiche castagne del “bosco maledetto” e i “pop-corn stregati”. Nella medesima piazza, giusto per non rimanere a stomaco vuoto, sarà allestito “il banchetto delle streghe” un tour tra le prelibatezze nostrane e non solo. Alle 20.30, ritrovo al “Grande Leccio” con lo Zuccalux e dalle 20.45 il “Pifferaio Magico” guiderà i visitatori fino all’inizio del percorso, salendo dalla scalinata di via XX settembre e dal “Chiassetto” per arrivare poi in Via Tilli; quest’ultima sarà caratterizzata da ben otto postazioni tra cui una interna a un bellissimo Palazzo, dove a gruppi si potrà assistere a “La bella e la bestia”. Ancora, la mappa del percorso si svilupperà lungo Via Adimari (sette postazioni), vicolo Torrigiani, piazzetta Attavanti tra cui uno spettacolo danzante della Scuola di Danza “Crescendo”, via Attavanti (otto postazioni), via San Martino, via San Lorenzo (3 postazioni), Piazza del Popolo (3 postazioni), via Ferruccio (2 postazioni), Via Terino (6 postazioni), via XX Settembre (8 postazioni). CastelloFobia collabora quest’anno anche con il Cinema “Monicelli” (piazza Gramsci), che ha in programma mercoledì 30 ottobre (ore 21.30, ingresso 3 euro) il film “Halloween. Affronta il tuo destino” con Jamie Lee Curtis.

    Nel pomeriggio di Halloween il Museo di Storia Naturale della Maremma (Strada Corsini, 5 a Grosseto), come di consueto, si trasforma! Sale e corridoi saranno illuminati da flebili lucine tremolanti che riempiranno l'atmosfera di mistero e curiosità. Ma qualcuno si aggira tra lupi e gatti selvatici, enormi ragni, scorpioni e rettili striscianti. Siete pronti ad affrontare tutto questo? Troverete storie ed usanze maremmane legate alla paura, con i racconti dell'Archivio delle Tradizioni Popolari. Una mostra dei castelli stregati di Luca Ortimini, fatti con materiali di recupero. Molte altre sorprese vi attenderanno insieme a tanti dolcetti ma... non vogliamo rivelarvi tutto in anticipo.

    Sabato 2 novembre il borgo di Castell'Azzara si tuffa nella tradizione con “Zucche in festa” appuntamento che racconta un’antica usanza toscana. Organizzata dall’Associazione Pro Loco, con il patrocinio del Comune di Castell'Azzara è questa la festa delle “morti secche” ovvero delle zucche svuotate e trasformate in teschi da illuminare con una candela. Nulla a che fare con Halloween: questa usanza accompagnava l’autunno, quando le zucche ormai mature, in compagnia delle pannocchie di granturco con cui avevano condiviso il terreno di semina, arrivavano nelle case dei contadini per essere usate come alimento per uomini e maiali. Un raccolto celebrato da queste sculture rurali che giocando a raffigurare la morte, si proponevano come oggetti portatori di luce e quindi di vita. E così, per una sera, si delizia il palato dei visitatori con un ricco menù, tra musica e attrazioni.

    Redazione Nove da Firenze