Giornalisti: Carlo Bartoli lascia l'Ordine della Toscana dopo 10 anni

Ieri pomeriggio l'Assemblea 2020. Il saluto del presidente uscente: “Davanti a noi sfide importanti da affrontare”. Giampaolo Marchini candidato alla successione


"Questa è un'assemblea molto particolare per me perché è l'ultima da presidente: ho deciso infatti di non ricandidarmi al Consiglio regionale. E' importante favorire il ricambio di idee e dare ad altri colleghi l'opportunità di crescere e mettersi al servizio della nostra professione”: con queste parole il presidente di Odg Toscana Carlo Bartoli ha salutato i giornalisti intervenuti all'assemblea annuale 2020 di Odg ToscanaBartoli, come annunciato ufficialmente durante una manifestazione a Roma, è candidato alla presidenza nazionale dell'Ordine dei giornalisti.

L'assemblea si è svolta ieri pomeriggio nella sede del Museo del Calcio di Firenze, nel rispetto dei protocolli anticovid 19.

Questi 10 anni sono stati intensi perché hanno segnato la trasformazione della nostra professione, una trasformazione che l'Ordine ha vissuto non solo per l'introduzione di nuovi strumenti di comunicazione ma anche per l'affermarsi di una nuova dimensione, quella digitale, e l'evoluzione e il cambiamento dei linguaggi, delle piattaforme delle forme di interrelazione con i cittadini”, così Carlo Bartoli, presidente di Odg Toscana ha aperto il suo discorso durante l'assemblea 2020 dell'Ordine regionale, l'ultima della sua presidenza. Il Presidente Bartoli ha annunciato durante l'assemblea 2020 la decisione di non ricandidarsi in Toscana. “Avevo preso questa decisione già tre anni fa perché credo che il ricambio sia un valore e che sia importante per altri colleghi poter mettersi a servizio della nostra professione assumendo responsabilità importanti”. Nel suo discorso finale, Bartoli ha ricordato i dieci anni della sua presidenza e le azioni intraprese. “Sono stati anni intensi, che hanno visto l'introduzione di nuovi compiti per l'Ordine, come quello della formazione professionale continua, strumento fondamentale per poter crescere nella professione”. Bartoli ha ringraziato tutti coloro che in questi dieci anni hanno lavorato con lui; un pensiero speciale e commosso è stato rivolto a Claudio Armini, scomparso nel 2012, quando ricopriva la carica di vicepresidente.

Giampaolo Marchini candidato alla presidenza di Odg Toscana

E' Giampaolo Marchini, giornalista de La Nazione e attuale tesoriere di Odg Toscana, il candidato alla presidenza del Consiglio regionale alle prossime elezioni sostenuto da Controcorrente. L'annuncio è stato fatto durante l'assemblea 2020 di Odg Toscana da Giovanna Romano, portavoce di Controcorrente Toscana. Iscritto all'Ordine dei giornalisti dal 1994 e professionista dal 2007, Giampaolo Marchini collabora dal 1991 con La Nazione con esperienza nei settori della cronaca e dello sport. E' stato responsabile delle pagine sportive a Montecatini dal 2005 al 2010 quando è passato ad occuparsi delle pagine sportive di Firenze Sport per La Nazione. Collaboratore per RTL 102,5 e RTV38, dal 2019 è membro del cdr della Nazione. Membro del Consiglio di disciplina di Odg Toscana dal 2014, è l'attuale tesoriere di Odg Toscana.

Saluto di Assostampa Toscana

Durante i lavori dell'assemblea è intervenuto anche il presidente dell' Assostampa Toscana, Sandro Bennucci, che ha portato i saluti del sindacato, anche a nome della Fnsi. “E' un momento difficile per l'Ordine così come per il sindacato” ha spiegato Bennucci che ha ricordato le ultime vicende sindacali, dalla questione delle Agenzie di stampa del Consiglio e della Giunta regionali al Corriere dell'Umbria. Bennucci ha anche salutato con favore la candidatura di Giampaolo Marchini alla presidenza di Odg Toscana: “Giampaolo per me è come un figlio e a lui non mancherà il mio sostegno, così come non mancherà all'amico Carlo Bartoli per la corsa alla presidenza nazionale di Odg”.

Bilancio 2019-2020 e numeri di Odg Toscana.

Durante l'assemblea sono stati approvati il bilancio consuntivo 2019 e quello preventivo 2020: ancora una volta l'Ordine della Toscana ha mantenuto invariata la quota d'iscrizione, per il dodicesimo anno consecutivo, la più bassa d'Italia.

Consiglio di disciplina: 90 le sedute nell'ultimo triennio

Sono stati 167 i provvedimenti disciplinari aperti nel corso dell'ultimo anno con 45 archiviazioni. I numeri sono stati illustrati dal presidente del Consiglio di disciplina, Luigi Ceccherini. Resi noti, come di consueto, anche i numeri dell'Ordine: sono 5382 gli iscritti ad oggi a Odg Toscana, di cui 1144 professionisti e 3839 pubblicisti; a questi si aggiungono 33 praticanti, 12 iscritti all'elenco stranieri e 384 all'elenco speciale.
Formazione Professionale

Nel corso del 2020 sono stati organizzati 19 eventi formativi, tutti gratuiti. La formazione professionale ha risentito dello stop imposto dal Covid 19 a partire dal mese di marzo ai corsi frontali. Per quanto riguarda il triennio formativo 2017-2019, chiuso il 31 dicembre scorso, i giornalisti in regola sono risultati 2953 su 3671.

Impegno di Odg Toscana contro le minacce ai giornalisti

Tra le attività svolte nel corso dell'ultimo anno da Odg Toscana, si segnala l'impegno per combattere le minacce ai giornalisti e alla libertà di stampa. Diversi i casi che il Consiglio ha segnalato alle Prefetture di Livorno, Pisa e Firenze. Progetto Anti Fake news. Tra i principali progetti avviati nell'ultimo anno, quello relativo alla lotta alle Fake News nelle scuole di Firenze. Il progetto, promosso da Fondazione dell'Ordine dei giornalisti della Toscana, in collaborazione con Fondazione CR Firenze, e la collaborazione del consigliere nazionale Antonio Valentini che ha curato la parte didattica, prevedeva incontri formativi con i giovani delle scuole superiori fiorentine.

Redazione Nove da Firenze