Firenze violenta: a Santa Maria Novella tra rapine ed accoltellamenti

Spintona una donna in bicicletta, la fa cadere all'incrocio con la Tramvia per sottrarle la borsa


Nel corso della tarda serata, in via Jacopo da Diacceto, i Carabinieri della Stazione di Firenze coadiuvati da quelli della Compagnia di Intervento Operativo del 6° BTG “Toscana”, hanno arrestato, in flagranza di reato, con l’accusa di rapina, un pisano, classe ’73, già noto alle Forze dell’Ordine, nullafacente.
Nella circostanza, i militari nel transitare con la vettura di servizio lungo il viale Fratelli Rosselli hanno notato una donna che rincorreva un uomo che fuggiva con una borsa in mano. I militari prontamente intervenuti hanno fermato il fuggitivo.
Dagli accertamenti è emerso che la donna nel percorrere, a bordo della sua bicicletta, via della Scala in direzione Porta al Prato, giunta in prossimità del semaforo all’incrocio con i binari della tramvia, dopo essere stata spintonata sulla spalla sinistra rovinava in terra sull’asfalto.
Nell’immediatezza alzava lo sguardo e notava un uomo che correva con in mano la sua borsa che aveva nel cestino della bici. La donna non riportava lesioni ma un grosso spavento a seguito della violenta spinta data dal malfattore che l’ha fatta cadere a terra.

Attorno a mezzanotte, il 118 richiedeva l’ausilio di personale dell’Arma per un accoltellamento all’interno di un locali sito in Via Alamanni. Prontamente una pattuglia si portava sul posto. Dai primi accertamenti è emerso che le vittime, due cittadini peruviani, sono state accoltellate da una terza persona in via di identificazione. Non si conoscono ancora i motivi per il quale l’ignoto aggressore ha colpito i due cittadini sudamericani. 

Redazione Nove da Firenze