Firenze, città delle Truffe: anziani vittime di finti carabinieri

A Storie Vere la diretta dal palazzo preso di mira dai truffatori


La trasmissione di Rai 1 Storie Vere entra nella palazzina di Firenze presa di mira dai truffatori.

L'anziano signor Fabio riceve la visita di un finto maresciallo e di un finto avvocato che raccontano di un incidente stradale occorso alla figlia dell'uomo; servono dei soldi per sbrigare alcune pratiche. L'uomo paga.
Di "terrorismo psicologico" parla l'inviato, poiché il truffatore cerca di fare presa sullo spavento e sullo stato di ansia che abbassa le difese dell'anziano.
Lo psichiatra e criminologo Alessandro Meluzzi presente in studio invita alla massima attenzione, punta il dito sulla pericolosità del reato ed invita ad ascoltare le storie dei truffati e diffidare da chi propone di risolvere le situazioni pagando, perché l'idea di poter sistemare le cose con i soldi è già un campanello di allarme al quale prestare attenzione.

I carabinieri, sono però già presenti all'interno dello stesso stabile poiché stanno raccogliendo la denuncia dell'anziana signora che abita al piano superiore. Si accorgono che al piano inferiore è in atto la solita truffa sulla quale i militari di Firenze indagavano da alcuni mesi e così si avvicinano al malvivente che inizia la sua fuga.
Una corsa che, in mezzo al traffico, si snoderà dal Ponte Rosso a piazza della Libertà, per concludersi poi in via Venezia con l'arresto.

L'invito dell'Arma dei Carabinieri è quello di diffidare e soprattutto di non consegnare mai del denaro, neppure ai militari in divisa.

Antonio Lenoci