Rubrica — Mostre

Enel: i quadri di Smorti, il pittore della luce

Inaugurata a Firenze la mostra con 30 opere dell'artista di Villamagna. Fino al 20 luglio


Firenze, 20 giugno 2019 – Se il “pittore della luce” incontra chi con la luce ci lavora quotidianamente, l’alchimia è perfetta: è questa la sintesi dell’inaugurazione della mostra di Roberto Smorti avvenuta questa mattina al Punto Enel di Firenze in via Corridoni 35/a.

Insieme all’artista, al taglio del nastro della rassegna, che si compone di 30 opere, sono intervenuti la responsabile Punti Enel diretti della Toscana Tiziana Carlucci e il team leader del Punto Enel di Firenze Alessio Lanzilotta.

Roberto Smorti, nato nel 1943, dipinge fin da giovanissimo. Allievo di Giuseppe Mazzon, Roberto è noto come pittore della luce per la sua capacità di dipingere all’aperto e dal vero, per questo instancabile viaggiatore e osservatore. È per questo che, visitando una sua mostra o scorrendo un catalogo delle sue opere, ci si imbatte in una sterminata sequenza di luoghi, dove il tempo sembra si sia fermato, siano essi intorno a Firenze, nelle colline di Bagno a Ripoli, a Villamagna o alla Certosa,a Candeli o a Settignano, o più lontano, nel Chianti e oltre ancora fino alla Maremma. Nella pittura di Roberto Smorti, che oggi ha il suo studio nella sua abitazione a Villamagna di Bagno a Ripoli, c’è nostalgia per ambienti e paesaggi che spesso non esistono più e che il pittore fa rivivere nei suoi dipinti.

La mostra rimarrà visitabile fino al 20 luglio 2019, a ingresso libero, nell’orario di apertura del Punto Enel (lunedì – giovedì 8:30 – 15:00 e venerdì 8:30 12:30).

Redazione Nove da Firenze