Elezioni: tanti eventi con i big della politica a Firenze

Fotografie di Miriam Curatolo

Oggi a Firenze Luigi Di Maio (M5S). Venerdì 17 maggio i candidati sindaco all'Ordine degli Architetti. Stasera Nardella con imprenditori e professionisti allo Chalet Fontanta. La Bundu al Q4: "Il poderaccio deve essere chiuso, ma senza ruspe". Forza Italia incontra fiaccherai: "Sono ricchezza e tradizione culturale per la nostra città". Il 19 maggio manifestazione della lista Firenze + Verde sul Lungarno


FOTOGRAFIE — Al Centro Congressi al Duomo a Firenze, il Ministro per lo sviluppo
economico Luigi Di Maio
ha incontrato i rappresentanti del mondo delle attività produttive toscane. All'evento anche i deputati M5S Luca  Migliorino, Yana Ehm e Francesco Berti e il senatore Gianluca Ferrara oltre ai Consiglieri M5S in Regione, Giacomo Giannarelli, Andrea Quartini, Irene Galletti, Gabriele Bianchi. Presenti anche i due candidati sindaco a Firenze Roberto De Blasi, e a Livorno Stella Sorgente. Nel suo intervento a Firenze Luigi di Maio ha riconfermato l'importanza delle Pmi italiane per la nostra economia: “L'ascolto ed il confronto con le aziende è continuo. Come nel caso della mini Ires siamo pronti a tornare sui nostri passi ed investire sul super ammortamento e nella riduzione del cuneo fiscale”.

L’eurodeputato PD Nicola Danti, attualmente in corsa per il secondo mandato, commenta con un tweet le parole del ministro Luigi Di Maio intervenuto oggi a Firenze per parlare di impresa e lavoro. «Di Maio – afferma Danti – vive in una realtà parallela, ormai è ufficiale. Oggi a Firenze ha detto che il governo ha fatto tanto per il lavoro e le Pmi. Un bugiardo senza ritegno: l'unica impresa che hanno aiutato si chiama Casaleggio Associati. Il 26 maggio mandiamolo a casa facciamo ripartire l'Italia.»

È in programma domani, venerdì 17 maggio, alle 17, l'incontro con i candidati a sindaco organizzato dall'Ordine e dalla Fondazione Architetti Firenze, per affrontare con gli aspiranti primi cittadini i temi di urbanistica, trasporti, architettura e progettazione in vista delle elezioni del 26 maggio e conoscere le loro idee e le loro proposte su questi argomenti. L'iniziativa, aperta al pubblico, si terrà alla Palazzina Reale di piazza Stazione, sede di Ordine e Fondazione Architetti Firenze. Al centro dell'attenzione ci saranno lo sviluppo della città e gli strumenti con cui verrà attuato. All'incontro sono stati invitati a partecipare tutti i nove candidati a sindaco per Palazzo Vecchio. Al momento, in sette hanno confermato la loro presenza: Ubaldo Bocci, Antonella Bundu, Roberto De Blasi, Saverio Di Giulio, Gabriele Giacomelli, Andres Lasso e Fabrizio Valleri. A “intervistare” i candidati sindaco saranno Serena Biancalani, presidente dell'Ordine degli Architetti di Firenze, e il consigliere Pier Matteo Fagnoni. Cinque le domande che verranno poste agli aspiranti primi cittadini, su altrettanti temi: città e mobilità; urbanistica; concorsi di progettazione; fiume Arno; rapporti fra professionisti e pubblica amministrazione. Le domande saranno uguali per ciascun candidato, che avrà due minuti e mezzo di tempo per rispondere ad ogni quesito illustrando la propria posizione sul tema.

Stasera il sindaco ricandidato Dario Nardella ha incontrato una selezionata platea di imprenditori e professionisti allo Chalet Fontana [nelle foto il racconto dell'incontro]. Nardella, accompagnato dall'assessora ai Servizi Sociali Sara Funaro, si è intrattenuto brevemente con i presenti, rappresentando i risultati del suo primo mandato amministrativo e annunciando i progetti che intende perseguire se rieletto. In particolare ha annunciato l'intenzione di dare vita a una manifestazione enologica di alta gamma, rivolta cioè a grandi collezionisti e operatori del mercato internazionale. "Un progetto che dovrebbe mettere Firenze in competizione con le maggiori manifestazioni settoriali del mondo -ha spiegato il sindaco- attirando in città quel turismo di fascia superiore di cui abbiamo ancora bisogno". La serata era promossa dagli imprenditori Paolo Fagiolini e Massimo Mattei, già assessore comunale nella giunta Renzi.

Era una cena di autofinanziamento al circolo dell'Isolotto e l'occasione per presentare i candidati al Quartiere, è diventato anche un modo per parlare dei problemi del Q4 - e del tema sicurezza in generale. "L'unico reato in aumento in Italia è la violenza sulle donne" ha esordito l'ospite Antonella Bundu. Ma il tema di punta è toccato a Filippo Zolesi, di Firenze Città Aperta, candidato di coalizione a presidente del Quartiere. "Abbiamo fatto un incontro lunedì con Antonella Bundu e alcuni rappresentanti delle famiglie che vivono al Poderaccio, e se tutto va bene sabato torneremo per una visita all'interno del campo. Il tentativo è quello di abbattere le barriere tra dentro e fuori il campo, per riuscire piano piano a risolvere il problema delle famiglie che vivono lì e integrarle con iniziative che in parte erano già state fatte ma poi sono state abbandonate con Renzi. Il campo va superato fino ad arrivare a chiuderlo, non spianarlo con le ruspe - ha detto Zolesi- quanto al tema zona rossa, mi chiedo se tutti questi tentativi per buttare fuori la gente dal centro sia un modo per concentrare i problemi alle periferie".Hanno parlato anche Sara Lucciolini, 25 anni, candidata Potere al popolo, con la proposta di aumentare i mezzi pubblici soprattutto verso Mantignano e Ugnano; Alessio Santoni, di sinistra italiana, chiedendo che venga ridato più potere ai processi partecipativi e ai quartieri e ripensare il progetto della Caserma Gonzaga; Nicolina Cavallaro, che ha ribadito l'importanza di difendere il presidio sanitario di Santa Rosa.Per curiosità, all'iniziativa di stasera (giovedì 16) era presente tutta la famiglia Bundu - Leonard compreso.

“Come tornare a vivere a Firenze senza essere investito da un trolley. Dalla città in vendita alla Firenze bene comune”. E' questo il titolo dello spettacolo che l'attore, cabarettista, cantante cantautore satirico (e chi più ne ha più ne metta) David Riondino porterà in scena il 19 maggio alle ore 18:15 proprio sulla terrazza Marasco sul Lungarno Benvenuto Cellini. Accanto a lui sul palco, tra rime e canzoni, ci sarà l'ex assessore alla cultura Simone Siliani e il giovane poeta maremmano Enrico Rustici, già portato da Riondino sul palco di Sanremo. Ospite ovviamente la candidata Antonella Bundu.

Il Presidente del Parlamento Europeo, On. Antonio Tajani, capolista di Forza Italia nella circoscrizione Italia Centrale alle elezioni europee, sarà a Firenze domani, venerdì 17 maggio. Alle 12:00 incontrerà eletti e parlamentari al Caffè Giubbe Rosse di piazza della Repubblica.

"I veicoli trainati da animali, che a Firenze chiamiamo fiaccherai, fanno parte dell'identità culturale delle nostre città, e qualificano la nostra offerta turistica. Impedirle per legge è un grosso errore, e noi ci opporremo sempre. Le carrozze trainate da cavalli esistono da millenni, sono un legame con la nostra tradizione, e danno lavoro a centinaia di famiglie in tutta Italia, 50 solo a Firenze". Lo dichiarano gli esponenti della delegazione di Forza Italia, che oggi hanno incontrato alcuni fiaccherai fiorentini. Della delegazione facevano parte l'on. Deborah Bergamini, vicepresidente della Commissione Trasporti della Camera; Marco Stella, vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana; e i candidati al Comune di Firenze Pierluigi Fanetti, Mariagrazia Internò e Sandro Motroni. "Noi come Forza Italia, grazie all'impegno dell'on. Deborah Bergamini - è stato ricordato - abbiamo presentato alla Camera un emendamento al nuovo codice della strada, che potrebbe portare all'abolizione dei veicoli a trazione animale. Non è con provvedimenti del genere che si tutelano il benessere e la salute dei cavalli o di altri animali da traino, ma applicando la legge in maniera severa, visto che ci sono norme che impongono massimo 8 ore di lavoro per gli equini, e d'estate vietano la circolazione delle carrozze a trazione animale quando le temperature superano i 35 gradi".

La Lista Firenze + Verde invita la cittadinanza domenica 19 maggio alle 10,00 alla Terrazza Riccardo Marasco per una manifestazione dedicata all'Arno. Condurrà il dibattito Sergio Gatteschi. Interverranno: Mauro Perini, Presidente della Water and Energy Right Association; Andrea Pieri, Presidente della Rari Nantes Florentia; Marcello Gusso, sui progetti di mini turbine idroelettriche; Biagio Senise, Ingegnere Sanitario Ambientale, sulla qualità delle acque; Marco Mugnai, Associazione Bastioni,l'ex officina idraulica di San Niccolò. Al termine del dibattito si svolgerà una visita guidata al sottostante "Terzo Giardino", ottimo esempio di come le rive dell'Arno in città possano diventare un parco naturale a disposizione dei fiorentini. 

Nicola Novelli