Edilizia scolastica, interventi estivi nelle scuole

Giachi: “Il Comune investirà 9 milioni e mezzo di euro. In più il Governo ha dato molto alla città”


Un’estate all’insegna dei lavori nelle scuole cittadine per una migliore qualità della vita degli studenti per un importo complessivo di 9 milioni e mezzo di euro, tra cui sono previsti la costruzione della nuova scuola Calvino, il completamento della costruzione della nuova scuola Santa Maria a Coverciano per l’apertura a settembre della scuola materna e dello spazio libero, il restauro della facciata su via Cardatori della scuola media Machiavelli, il terzo lotto del rifacimento della copertura della scuola Matteotti e numerosi interventi di risanamento acustico nei plessi scolastici dei vari Quartieri. Sono solo alcuni degli interventi che ha presentato oggi con una comunicazione in Consiglio comunale la vicesindaco e assessora all’educazione Cristina Giachi.

“Grazie al Governo, che ha messo la partita dell’edilizia scolastica tra le priorità, arriveranno a Firenze quasi 600mila euro per rendere le nostre scuole più sicure e circa 1 milione e mezzo per renderle più belle - ha detto il vicesindaco -. Siamo soddisfatti del quadro di interventi che stanno interessando e interesseranno le scuole cittadine”. “Il governo ha dato molto alla nostra città perché oltre i due milioni di interventi per i due capitoli di scuole sicure e scuole belle - ha spiegato Giachi - avremo anche un importante contributo di 6,8 milioni di euro per la costruzione della Dino Compagni che ci permette di abbattere il mutuo preso dal Comune, che era ridotto ai restanti 6 milioni di euro, e un allentamento del Patto di stabilità corrispondente alla parte di mutuo che prenderemo”.
“Le scuole Calvino e Dino Compagni, che costruiremo, saranno scuole esemplari dal punto di vista del nuovo principio delle ‘scuole aperte’ - ha spiegato Giachi -, ovvero intese come centri civici di riferimento del territorio. A ottobre proprio a Firenze saranno presentate alcune best practices in un Forum nazionale dedicato al progetto delle Scuole aperte e nell’occasione presenteremo il progetto esecutivo della scuola Dino Compagni, che sarà la prima scuola della città realizzata secondo quello spirito”.
Nel dettaglio, per quanto riguarda gli interventi finanziati dal Comune, nel Quartiere 1 sono in corso interventi per un totale di 600mila euro: il restauro della facciata su via Cardatori della scuola media Machiavelli (500mila euro), che terminerà il prossimo marzo, e lavori per aumentare le condizioni di sicurezza alle scuole del Quartiere (100mila euro, conclusione lavori prevista a dicembre).
Nel Quartiere 2 sono in corso invece interventi di manutenzione straordinaria per una migliore ridistribuzione degli spazi interni degli asili nido Erbastella, Melograno ed altri (complessivamente 100mila euro) e il completamento della nuova scuola Santa Maria a Coverciano. Entrambi gli interventi termineranno a settembre.
Nel Quartiere 3 lavori in corso alla scuola Kassel per il rifacimento della copertura (primo lotto, per un importo di 400 mila euro), dove è previsto che i lavori siano ultimati a settembre, e lavori per aumentare le condizioni di sicurezza in varie scuole, che termineranno a dicembre. Nel complesso i lavori nel Quartiere 3 hanno un ammontare di 520mila euro.
Nel Quartiere 4 sono in corso gli interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche alla scuola Bechi - Pier della Francesca, che saranno pronti a settembre, e la costruzione della nuova scuola Calvino (5.264.000 euro), che sarà terminata nella prossima primavera. Complessivamente per i due interventi saranno investiti 5.334.000 euro.
La scuola Calvino si trova all’interno dell’area dell’Istituto comprensivo Pirandello adiacentemente alla scuola dell’infanzia Laura Poli, all’asilo nido Tasso Barbasso, alla scuola secondaria Pirandello. Il progetto di demolizione dell’edificio, avvenuta nel luglio 2011, è stato redatto dalla Direzione Servizi tecnici del Comune e ha previsto la demolizione della scuola esistente (dovuta ai numerosi problemi strutturali emersi) e la completa messa in sicurezza dell’area. Il nuovo edificio scolastico, che sarà costruito nella stessa posizione planimetrica del precedente, sarà progettato prendendo a riferimento i principi della bioedilizia, dell’edilizia sostenibile e di eco compatibilità: la nuova Scuola Calvino sarà un edificio ad alta efficienza energetica con una struttura portante lignea per solai e pareti verticali. Le pareti e i solai saranno ad alta prestazione termica e gli isolamenti termo acustici in fibre di legno. Gli infissi saranno a taglio termico con vetrocamera basso emissivi. Inoltre, è prevista la realizzazione di ampi balconi e gronde alla fiorentina per proteggere le strutture dalle radiazioni solari, un loggiato sul fronte dell’edificio per migliorare l’ombreggiatura dei locali al piano terreno e un impianto di riscaldamento a bassa temperatura integrato nel solaio. La nuova centrale termica sarà ad alta efficienza energetica per quanto riguarda ogni singola struttura edilizia, in modo da creare locali in grado di proteggere sia dal caldo estivo che dal freddo invernale, in modo da assicurare un clima abitativo piacevole e sano.
Nella nuova scuola Calvino, che utilizzerà fonti energetiche rinnovabili, fotovoltaico, solare
termico, eventuale utilizzo della geotermia, è prevista anche la realizzazione di una doppia areazione delle aule del piano primo per sfruttare l’effetto camino per la fuoriuscita dell’aria
esausta.
La nuova scuola Calvino si svilupperà su due piani fuori terra oltre ad un piano interrato e al suo interno ci saranno 12 aule didattiche di circa 50 metri quadrati, 9 laboratori; una sala lettura; una sala riunioni; palestra (esistente); locali di servizio vari; locali deposito e tecnici al piano interrato; collegamento con la materna Laura Poli e con la media Pirandello. La superficie totale del plesso scolastico sarà di circa 3.500 metri quadrati oltre ad un piano interrato da adibirsi a depositi e locali di servizio vari.
Nelle scuole del Quartiere 5 sono in corso lavori per un totale di 950mila euro: sono in corso interventi per aumentare le condizioni di sicurezza in varie scuole tra cui la Mameli, il rifacimento della copertura della scuola Matteotti (terzo lotto) e il completamento della ristrutturazione e la revisione della copertura della scuola Duca d’Aosta. Tutti gli interventi termineranno a settembre.
Nelle scuole dei vari Quartieri sono in corso anche interventi di risanamento acustico per un totale di 1.995.451,20 euro. I plessi scolastici interessati da questo genere di lavori sono le scuole Carducci, Lavagnini, Baghera, Machiavelli, Rossini, Torrigiani, Villani, Giotto, Petrarca, Collodi, Vittorio Veneto, Masaccio e Rucellai.

Redazione Nove da Firenze