Didacta dal 18 al 20 ottobre: a Firenze il più importante appuntamento fieristico sul mondo della scuola

Emozionando s'impara!

La Toscana a tu per tu con la scuola del futuro e le nuove tecnologie digitali per lo studio e l’apprendimento. Venerdì 19 alla Fortezza l'evento su Por Fse 2014-2020. Arriva l’App che dà vita ai libri con la realtà aumentata


FIRENZE– Tutto è pronto per Fiera Didacta Italia. Giovedì 18 ottobre alla Fortezza da Basso di Firenze prenderà il via la seconda edizione del più importante appuntamento fieristico sul mondo della scuola rivolto a dirigenti scolastici, docenti, educatori, formatori, istituzioni, professionisti e imprenditori del settore. Fino al 20 ottobre, per tre giorni, il capoluogo toscano diventa la capitale europea della scuola del futuro.

Ricchissimo il programma delle iniziative della Regione Toscana che sarà presente alla rassegna con uno stand di circa 230 metri quadri nel Padiglione Cavaniglia (allestito anche grazie al contributo del Fondo Sociale Europeo). Segnaliamo La strage di Stazzema vista dagli alunni e dai genitori (giovedì 18 alle ore 17); L'educazione all'immagine per i più piccoli, come si guarda un film (venerdì 19 alle 9) ; la presentazione del libro di cucina di Primi in Toscana con le ricette e i piatti degli Istituti Alberghieri (venerdì 19 alle ore 12); la prima scuola pubblica Montessori a San Polo in Chianti (sabato 20 alle ore 10); le attività di educazione ambientale nei parchi e nelle aree protette (sabato 20 alle 11); come si educa alla raccolta rifiuti apparecchi elettrici e alla qualità dell'aria (sempre sabato alle 11.30). Importante appuntamento per addetti ai lavori e non solo il seminario "Modelli di orientamento nelle Regioni: esperienze a confronto" che si svolgerà nella Sala della Scherma (primo piano Quartiere Monumentale, Fortezza da Basso Firenze) il 18 ottobre dalle 14 alle 16: il lavoro e le competenze di una pluralità di soggetti istituzionali, sociali ed economici per rispondere ai bisogni orientativi dei cittadini lungo tutto il corso della vita.

Por FSE, ovvero Programma operativo toscano del Fondo sociale europeo per gli anni 2014-2020. Dietro la sigla, forse non troppo conosciuta, non ci sono solo migliaia di euro provenienti dall'Europa e spesi dalla Regione, in accordo con enti e territori, per mettere in campo iniziative per istruzione, formazione, lavoro, inclusione sociale. Dietro questa sigla c'è un mondo fatto di facce e di storie, di speranze e progetti, opportunità e iniziative, molti dei quali realizzati o in via di realizzazione. Dietro tutto questo, in altre parole, ci sono le persone. E tanti strumenti utili a migliorare la loro vita. Metterli insieme, fare in modo che i bisogni trovino una risposta è la sfida che, attraverso il Por Fse, la Regione Toscana si è posta. Venerdì 19 ottobre, nell'ambito della Fiera Didacta (Fortezza da Basso, Firenze, presso il Teatrino Lorenese), la Regione Toscana organizza l'evento annuale del Programma operativo regionale FSE 2014-2020, occasione per illustrarne lo stato di avanzamento e riflettere con beneficiari e cittadini sui temi della formazione, istruzione, lavoro e inclusione sociale. Nel corso dell'iniziativa vengono presentati gli interventi realizzati e le opportunità offerte attraverso gli avvisi in essere e quelli di prossima uscita. All'evento partecipano vari livelli istituzionali. Quest'anno il dibattito sarà incentrato sul tema del rapporto tra scuola e lavoro e, in particolare, sul ruolo che possono avere la formazione professionale e scolastica per i giovani nell'avvicinarsi al mercato del lavoro: due facce della stessa storia. A raccontare le loro storie saranno soprattutto loro, i protagonisti. Dalle 9.00 alle 12.30, vari livelli istituzionali si confronteranno sui risultati raggiunti e gli strumenti più efficaci messi in campo grazie anche alle testimonianze dei beneficiari. Alle ore 12.30 la chiusura dei lavori con il cantante Lorenzo Baglioni, testimonial dell'iniziativa Giovanisì Lab, percorso sul tema della dispersione scolastica, promosso dal Fondo Sociale Europeo e da Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l'autonomia dei giovani.

L'Associazione Italiana per l’Informatica e il Calcolo Automatico, presenta il Progetto Scuole Primarie in occasione di Didacta, la più importante manifestazione fieristica dedicata al mondo dell’istruzione, in programma a Fortezza da Basso - Firenze dal 18 al 20 ottobre. L’innovativo Progetto Scuole Primarie, che AICA ha realizzato in collaborazione con WebScience, da una parte ha lo scopo di avvicinare gli alunni delle scuole primarie agli strumenti digitali con nuovi programmi didattici che utilizzano, in particolare, la forma del gioco, del lavoro collaborativo e delle competizioni. Dall’altra, mira a formare gli insegnanti con esempi pratici di riferimento e linee guida per sostenere un rinnovato percorso didattico e sviluppare le abilità digitali dei loro allievi.

Ellybee, l’innovativa start up tutta italiana, arriva a Firenze. Il nuovo metodo per l’insegnamento della lingua inglese ai bambini verrà illustrato in occasione di Didacta 2018.

Giunta alla sua seconda edizione, Didacta ha l’obiettivo di favorire il dibattito sul mondo dell’istruzione tra enti, associazioni e imprenditori, creando un luogo di incontro tra le scuole e le aziende del settore.

Il format della fiera si articola su due livelli: un’area espositiva, che coinvolge la lunga filiera delle aziende che lavorano nel mondo della scuola e della formazione, arricchita da numerosi eventi, convegni e seminari che spaziano dall’area tecnologica a quella scientifica e umanistica, fino allo spazio di apprendimento.

Ellybee sarà presente presso il Padiglione Spadolini nell'Area Startup e Innovazione per tutto il periodo della fiera. Sempre nell'Area Startup, il 18 ottobre dalle 15.30 fino alle 16.15 le socie fondatrici di Ellybee Silvia Morandi e Ornella Faranda, insieme all’amministratore Andrea Tassone e allo sviluppatore Eugenio Vitanza, presenteranno la storia e l’evoluzione di questa nuova metodologia di insegnamento della lingua inglese (brevettata e sperimentata con il MIUR presso Istituti scolastici pubblici e privati), attraverso l’ausilio di libri cartacei, realtà aumentata e gamificationEllybee ha infatti sviluppato un innovativo metodo per l’insegnamento della lingua inglese nei bambini già in età prescolare, promuovendo l’uso della realtà aumentata. Un metodo interattivo e brevettato, che coniuga la tradizione del libro cartaceo, imprescindibile strumento educativo e di apprendimento, e la tecnologia moderna della realtà aumentata, alla quale i nativi digitali si approcciano in maniera spontanea e dinamica.

Storytelling, realtà aumentata, Apple Classroom, accessibilità, fisica, e ancora, Swift Playground, matematica e pensiero computazionale. A Fiera Didacta Italia arriva la scuola del futuro grazie a Med Store che sale in cattedra con workshop formativi sulle tecnologie a supporto dell’innovazione nella didattica. L’appuntamento fieristico è rivolto a docenti, dirigenti scolastici, educatori, formatori, professionisti e imprenditori del settore scuola e tecnologia. Un’occasione unica per aggiornarsi e confrontarsi sui processi di innovazione che interessano le scuole italiane. Med Store, quale Apple Solution Expert Education, sarà presente con uno spazio per la didattica e la formazione all’interno del Padiglione Spadolini (stand 137), organizzato in due aree: una di accoglienza, dedicata all’innovazione e al digitale e una nella quale si terranno seminari e momenti di confronto su temi di interesse per i docenti che avranno un ruolo ancora più attivo durante la formazione perché potranno sperimentare direttamente le metodologie e le iniziative didattiche proposte dagli esperti Apple. «La formazione e l’aggiornamento continui degli insegnanti sono elementi chiave per costruire la scuola del futuro – dice Ubaldo Luciani, Education Manager Med Store – Momenti come Fiera Didacta Italia sono fondamentali per l’innovazione della nostra scuola. Per il secondo anno consecutivo, abbiamo pensato a occasioni di formazione e aggiornamento, un laboratorio di idee che vede diversi protagonisti dialogare e scambiarsi storie, esperienze e metodi. Fiera Didacta Italia non è solo uno spazio espositivo, è un luogo di crescita e di innovazione a partire dall’incontro. E questo è per me il valore aggiunto che ha come obiettivo la formazione di qualità dei nostri ragazzi». 

Si consolida la presenza di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini al più importante appuntamento fieristico dedicato all’istruzione, Didacta, che si terrà alla Fortezza da Basso di Firenze dal 18 al 20 ottobre 2018.Punta di diamante fra le aziende di settore, il Gruppo conferma il suo impegno dedicato al mondo della scuola e dell’educazione, non solo con i suoi prodotti sempre innovativi ma anche grazie alle numerose partnership e ai concorsi appositamente pensati per studenti e insegnanti. I giorni della fiera rappresentano infatti un’occasione speciale durante la qualel’Azienda potrà incontrare docenti, dirigenti, formatori e raccontare da vicino il lavoro quotidiano per portare sui banchi gli strumenti migliori per la crescita di ogni alunno e tutte le iniziative a sostegno delle nuove generazioni. A cominciare dai concorsi nazionali dedicati alle scuole di cui F.I.L.A.presenterà le nuove edizioni durante l’appuntamento fieristico. I rappresentanti delle istituzioni scolastiche potranno così conoscere tutti i dettagli della nuova edizione di GIOTTO La Matita delle Idee, concorso pensato per le scuole dell’infanzia e primarie, e del Premio LYRA, ideato per i ragazzi delle secondarie di primo grado: un modo unico e creativo per rendere protagonisti gli studenti e dare un supporto concreto a tutte le scuole che, insieme ai loro docenti, si prendono cura ogni giorno della loro crescita. I premi dedicati (fra questi un’intera aula didattica e gite in città d’arte) rappresentano solo il punto conclusivo dei percorsi creativi promossi dai concorsi, che ogni anno pongono all’attenzione di studenti e insegnanti tematiche sempre nuove, studiate con il contributo di uno staff pedagogico e in linea con i piani didattici. I giorni della fiera sono anche un’opportunità unica per conoscere e testare l’intera gamma dell’Azienda che da quasi un secolo mette a disposizione la sua professionalità per la ricerca di prodotti sempre più innovativi, sicuri e affidabili. E, soprattutto, pensati per stimolare e dare forma alla creatività di ogni persona. Una vera e propria full immersion insieme allo staff F.I.L.A. nel vastissimo panorama di strumenti ideati per valorizzare la crescita e le potenzialità di ogni alunno: dalle carte Canson, ai colori e pastelli di ultima generazione frutto della ricerca LYRA, GIOTTO e Maimeri, a veri e propri kit creativi, i GIOTTO Art Lab, che offrono differenti possibilità di studi didattici attraverso forme, materiali, colori e soprattutto molto divertimento. Non mancherà l’intera proposta degli storici brand di F.I.L.A. dall’intramontabile pasta per giocare Didò pensata per i più piccoli, passando per Pongo e DAS, vero non plus ultra della creatività manuale, che offre anche quest’anno soluzioni sempre nuove per dare forma alla creatività. Un focus speciale – con dimostrazioni ad hoc presso lo stand F.I.L.A. (ogni giorno dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00 – sarà fatto su alcuni prodotti novità, dalla linea di album e carte di alta qualità nata dall’incontro tra GIOTTO e Canson – una gammain grado di valorizzare perfettamente il colore e soddisfare le necessità di bambini e studenti dalla scuola materna in poi – a LYRA Graduate, la linea che propone articoli per disegnare e colorare capaci di appassionare i Millennials, straordinariamente performante e dai colori vivi, intensi e le nuovissime LYRA Graduate Graphite, le matite di grafite per disegno artistico e tecnico con mina di alta qualitàIn linea con la sua filosofia che promuove la crescita a tutto tondo delle nuove generazioni, F.I.L.A. porta avanti da anni un sostegno concreto a Enti e Istituti con cui condivide l’obiettivo di offrire sempre nuovi strumenti per la creatività e la conoscenza degli adulti del futuro (fra questi la Biennale di Venezia, il Teatro alla Scala di Milano, l’Istituto Innocenti di Firenze, la Fondazione Veronesi). Per l’appuntamento fiorentino di quest’anno l’Azienda ha deciso di avvalersi dell’esperienza di uno dei suoi storici partner, il Museo dei Bambini di Milano, e ha organizzato per l’occasione anche un progetto-laboratorio appositamente pensato per tutti gli insegnanti che si prendono cura degli studenti più piccoli, quelli della scuola dell’infanzia e primaria (venerdì 19 settembre, 10.10-12.00 Sala E2). Tutti i partecipanti del progetto-laboratorio, dal titolo “I colori della natura, tra osservazione e sperimentazione”, potranno ricevere tante suggestioni ed esplorare con mano un’ampia proposta di materiali, strumenti e tecniche che facilitino lo sviluppo di processi reinterpretativi, logico-matematici e artistici attraverso forme e colori. Il laboratorio, pensato per unire praticità, conoscenza e sperimentazione, porterà a creare un vero e proprio manufatto che tutti gli iscritti potranno poi riproporre in classe.

Redazione Nove da Firenze