"Dé. Dedicato a Livorno". Effetto Venezia al via con super ospiti

Protagonisti delle serate Eleonora Abbagnato (25 luglio) che danzerà sulle note mascagnane e Roberto Vecchioni (3 agosto) che omaggia Piero Ciampi. In Fortezza Vecchia apre la mostra con le Teste False di Modigliani


LIVORNO - “Dé! Dedicato a Livorno” è il logo che accompagnerà quest’anno la 29° edizione di Effetto Venezia in programma dal 25 luglio al 3 agosto nel caratteristico quartiere della città chiamato appunto La Venezia. “Dé"– come dicono i livornesi per rinvigorire e marchiare ogni espressione – il Festival sarà dedicato proprio a Livorno, alle sue tradizioni, alla sua cultura, ai suoi illustri concittadini celebri in tutto il mondo.


Non a caso la festa aprirà il 25 luglio nel nome di Amedeo Modigliani e Pietro Mascagni. A Modigliani sarà dedicata la mostra “Le teste di Modì” (Fortezza Vecchia, 25 luglio, inaugurazione ore 19) che ricostruisce attraverso 27 pannelli espositivi le varie fasi della storica burla che fece il giro del mondo. In mostra le tre pietre, raffiguranti volti di donna, scolpite da tre giovani livornesi nel 1984 e allora riconosciute autentiche da gran parte della critica nazionale e internazionale.
Il nome di Pietro Mascagni sarà legato invece allo spettacolo di apertura (25 luglio, ore 21.45, piazza del Luogo Pio) con Cavalleria Rusticana (opera prima tra le sedici composte dal Maestro) che torna in piazza con un’ospite d’eccezione, Eleonora Abbagnato. Etoile all’Opéra di Parigi, la famosa danzatrice si esibirà sulle note della pagina sinfonica dell’intermezzo dell’opera, in abito Alberta Ferretti (appositamente disegnato per l’occasione). Per la regia di Emanuele Gamba, l’opera sarà diretta da Mario Menicagli (direttore artistico di Effetto Venezia). Piazza senz’altro gremita ma solo 250 i posti a sedere disponibili sin dalle 19.30, gratuiti, ma senza possibilità di prenotazione.

Ma i nomi famosi non finiscono qui ed ecco che Effetto Venezia 2014 vuol rendere un affettuoso tributo anche a Beppe Orlandi, definito il Petrolini di Livorno, un personaggio che ha fatto amare la città in Toscana e fuori con la sua comicità ed il suo talento di autore, di attore e di maschera. Sarà ricordato con l’antologica teatrale “Ciao, Beppe Orlandi” (28 luglio, ore 21.15, piazza del Luogo Pio) diretta dalla figlia Lia Orlandi, per la regia di Beppe Ranucci. E nel calcio, Livorno non può dimenticare il grande Armando Picchi che portò nell’Inter di Herrera e Moratti tutto lo spirito ribelle e combattivo ereditato dalla sua città. Al leggendario Capitano sarà dedicato lo spettacolo
“Picchi” (29 luglio, ore 21.15, piazza del Luogo Pio) di Alessandro Brucioni e Michele Crestacci con Michele Crestacci. La serata proseguirà con uno strabiliante gruppo, il Color Swing Trio, capeggiato dal famoso batterista Chrstian Meyer; “special guest”, la giovanissima interprete Jessica Brando.
Per rimanere in ambito sportivo, uno spettacolo sarà dedicato anche ai mitici Scarronzoni, la squadra di canotaggio più famosa della storia sportiva italiana: atleti tutti livornesi, alcuni scaricatori portuali, altri operai o manovali, arrivati fino alle Olimpiadi. Saranno ricordati nello spettacolo “ Otto con…” (nel gergo del canottaggio otto indica l’imbarcazione con otto vogatori più timoniere) per la regia di Gabriele Benucci in scena in Fortezza Vecchia, venerdì 1 agosto (ore 21.15).
A chiudere il Festival (3 agosto ore 22, in piazza del luogo Pio) sarà Roberto Vecchioni con “ Ricordando Piero”, un omaggio al grande cantautore livornese Piero Ciampi. 

Lo spettacolo è stato realizzato in collaborazione con il Premio Ciampi e verrà aperto dall’esibizione di Antonio Maldestro, vincitore del Premio Ciampi 2013.
Da segnalare inoltre, tra gli appuntamenti, quello con Paolo Migone e Sergio Sgrilli “ U2.2.Gli ultimi due” (27 luglio, ore 21.15 piazza del Luogo Pio), e il concerto anniversario della maggior world beat band italiana, ancora una volta in tour dopo i successi degli anni ’90, i Mau Mau sul palco di piazza del Luogo Pio mercoledì 30 luglio (ore 21.45) (serata patrocinata da Avis). Tanta musica rock, ma anche poesia, racconto e intrattenimento con Spring Awakening (2 agosto piazza del Luogo Pio, ore 21.45) dal musical di Steven Sater a cura dell’associazione TodoModo. Un cast di cantanti e musicisti (complessivamente 21 artisti) saranno impegnati in una inedita versione del pluripremiato musical di Broadway.

Materialmente impossibile citare gli eventi in cartellone che anche quest’anno animeranno per dieci serate (ogni sera dalle ore 19 alle 24) lo storico quartiere livornese. Otto palchi (porteranno il titolo delle principali opere mascagnane e saranno segnalati da artistici totem realizzati dalla sapiente mano di Fabio Leonardi), sei aree di artisti di strada, oltre a sedi varie, saranno teatro di oltre 100 appuntamenti tra rappresentazioni di teatro, danza, musica, illusionismo, poesia, presentazioni di libri ("Effetto Inchiostro” proporrà ogni sera la presentazione di un volume), marching band, mostre (fotografiche e di pittura, collettive e personali), giri in battello lungo i canali del quartiere, stornelli dall’acqua e mercatini. 

Spettacoli per bambini in piazza dei Domenicani (palco Iris ore 21.15) ogni sera con “Teste e lische”e il 3 agosto, sempre in piazza dei Domenicani, il 5° Trofeo Subbuteo Effetto Venezia, quest’anno dedicato ai rioni livornesi del Palio Marinaro. Ci saranno poeti girovaghi che scriveranno versi estemporanei tra i passanti e chi, porgendovi gentilmente una bacchetta, vi inviterà a dirigere un’orchestra. Novità di quest’anno la possibilità di prenotare una performance domiciliare per chi non ha possibilità di calarsi nella festa (occorre la prenotazione mmenicagli63@gmail.com specificando la tipologia di spettacolo richiesto: teatrale, musicale, per bambini). 

Proposte anche quest’anno e molto “gettonate” dal pubblico “Le Stanze”, performance teatrali itineranti condotte dalla regia di Emanuele Barresi. Quest’anno le stanze diventano “Stanze segrete” e saranno dedicate a personaggi livornesi confinati nella fortezza dell’oblio. L’ambientazione tra le più affascinanti offerte dalla città: nella cannoniera della Fortezza Vecchia a partire da domenica 27 luglio fino a domenica 3 agosto, con triplo spettacolo serale (è l’unico spettacolo a pagamento del Festival, 5 euro, e necessita la prenotazione 3313748004). Sempre in Fortezza Vecchia, ma in Canaviglia, sarà proposta una versione ridotta di Cavalleria Rusticana (28,29,31 luglio e 1 agosto, ore 22). Versione semiscenica dell’opera di Pietro Mascagni, nata da un’idea di Mario Menicagli e Emanuela Gamba, lo spettacolo potrà dare il “la” ad una proposta per i turisti. Il 29 luglio (ore 21.15) nella piazza della Cisterna in Fortezza Vecchia, sarà la volta di un progetto teatrale sul fenomeno della contraffazione come problema sociale prima ancora che economico “E' falso. Made in Italy e contraffazione” a cura della Camera di Commercio di Livorno con Tiziana Di Masi. Sarà tutto jazz in via della Madonna, con una serie di appuntamenti “Jazz sullo Scalandrone” nell’intima ed affascinante location dello scalandrone che conduce al Fosso , e si parlerà di aspetti di vita livornese con la rassegna “Controluce Livorno” nell’accogliente Sala Austral (ribattezzata per l’occasione Sala Isabeau) di via Del Forte San Pietro.
Ogni sera poi (ore 23.40) chiuderà il portone di Effetto Venezia per mandare tutti a letto…. il comico Claudio Marmugi. Nelle vesti de “ Ir bidello di…Effetto Venezia”, Marmugi lancerà le sue ironiche invettive dal balcone della circoscrizione 2, ribattezzato Palco Nerone.

Il 26 luglio (la notte tra il sabato e la domenica) sarà anche Notte Bianca all’insegna del tutto aperto. Fino a tarda notte i locali della costa e del centro, così come gli stabilimenti balneari proporranno serate speciali. Negozi aperti, musei aperti, percorsi guidati (trekking urbani ai luoghi di Modigliani) e sightseeing tour su bus. Appuntamento tradizionale della Notte Bianca livornese sarà il Palio dell’Antenna in Darsena Nuova del porto mediceo. L’antica gara remiera che vede impegnati i migliori equipaggi dei rioni cittadini sarà disputata alle ore 22.45. Sul campo di regata gozzete a 4 remi e gozzi a 10 remi.
La musica farà da padrona ovunque, integrandosi con gli spettacoli del cartellone di Effetto Venezia. Qui sarà dato ampio spazio alle band ("One eat One” band di musica elettronica alle ore 22.30 sul palco di piazza del Luogo Pio e sullo stesso palco alle ore 23.45 “Ghost Space” , la giovane band vincitrice di Sanremo Rock 2013). Il tutto preceduto da un cult della comicità livornese “Livorno Amore Mio” di e con Marco Conte che aprirà alle ore 20.30. In piazza dei Domenicani (Palco Iris) sarà riproposta alle ore 23 (il “debutto” il 25 luglio) la Silent Disco ovvero la nuova discoteca silenziosa dove si balla con cuffie wireless, nel pieno rispetto del “sonno” degli abitanti. Musica afrolatina, funk disco e new wave con DJ Stop Making Sensible.

Anche quest’anno collaborano allo svolgimento di Effetto Venezia una squadra di giovani volontari.

Effetto Venezia 2014 è un evento promosso dal Comune di Livorno con il sostegno della Provincia di Livorno , Port Authority, Camera di Commercio, Fondazione Livorno e Porto di Livorno 2000. Sponsor: Bancacras, Mukki, Olt Offshore LNG Toscana, Avis Comunale Livorno, Gruppo Neri 1905 e Pirotecnica Sant’Antonio.

www.turismo.comune.livorno.it



Effetto Venezia 2014 chiuderà il 3 agosto lasciando spazio ad un evento che si terrà in piazza del Luogo Pio, martedì 5 agosto (ore 21.30). Si tratta del concerto “Playing for Change” organizzato da La Bodeguita e da The Cage Theatre.

Redazione Nove da Firenze