Rubrica — Editoria Toscana

Covid-19: i 100 giorni che hanno cambiato la storia della Toscana

A Capanne la prima presentazione del libro di Simone Bachini e Fabrizio Mandorlini


Venerdì 28 agosto, in piazza Vittorio Veneto a Capanne, si terrà la prima presentazione in Toscana del volume “E quindi uscimmo a riveder le stelle. Mascherina e resistenza dei Toscani nei 100 giorni della Covid-19” (FM Edizioni), di Simone Bachini, videoreporter di Italia7, e con la narrazione del giornalista e scrittore Fabrizio Mandorlini. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Montopoli in Val d’Arno avrà inizio alle ore 21:15 e potrà contare sulla partecipazione del sindaco Giovanni Capecchi, che darà il proprio saluto istituzionale, e della vicesindaca Linda Vanni, che modererà e coordinerà l’incontro.

«È con vero piacere che il Comune di Montopoli accoglie ed organizza la prima presentazione del libro di Simone Bachini, giornalista originario di Capanne che qui ha frequentato anche le scuole – spiega il sindaco Capecchi – questo suo viaggio che lo porterà in giro per la Toscana non poteva che cominciare dai suoi luoghi del cuore».Il volume, come da titolo, ripercorre i cento giorni di lock-down della Toscana con gli occhi privilegiati di un giornalista e videoreporter che, per lavoro, ha visitato la Regione in uno dei momenti più difficili e complicati della sua storia. Questo libro è uno strumento per riflettere sui segni dei nostri tempi e sul periodo che stiamo vivendo da alcuni mesi – conclude il sindaco Capecchi – è un’occasione per fare memoria e, al tempo stesso, fare cultura: il viaggio dantesco che Simone Bachini ha compiuto lo ha portato a vivere fatti ed eventi nel silenzio assordante di cittadine completamente vuote, a incontrare persone, a raccontare storie di gioia e di dolore che è necessario condividere».

Alcuni brani, inoltre, verranno interpretati dai lettori dell’Associazione Culturale Capannese. L’iniziativa, per rispettare le misure anticontagio, si svolgerà all’aperto in piazza Vittorio Veneto con il necessario distanziamento dei posti a sedere. Per partecipare all’iniziativa sarà obbligatorio indossare la mascherina.

Redazione Nove da Firenze