Coronavirus: morto lo storico ed ex assessore Piero Roggi

Eminente studioso di La Pira e Fanfani, aveva 79 anni. Fu nella giunta Primicerio con la delega allo sviluppo economico. Il cordoglio del sindaco Nardella e dell'Università di Firenze


“A causa di questa terribile pandemia ci lascia anche lo storico e professore Piero Roggi, grande studioso di economica, politica e storia e fino all’ultimo impegnato nelle sue attività di ricerca”. Lo afferma il sindaco di Firenze Dario Nardella. Roggi aveva 79 anni.

“Di Roggi – sottolinea il sindaco – rimarranno impressi in particolare lo stile rigoroso e gli studi accurati su La Pira e Fanfani, accompagnati a disponibilità e cordialità non comuni, doti che mise anche nell’impegno amministrativo in prima persona quando fu chiamato ad assumere la delega di assessore allo sviluppo economico dal sindaco Mario Primicerio nel 1995. Alla famiglia e all’Università giungano le condoglianze dell’amministrazione e mie personali”.

IL RICORDO DI UNIFI. "Cordoglio in Ateneo per la scomparsa di Piero Roggi, già ordinario di Storia del Pensiero Economico.

Roggi (Firenze, 1941), laureatosi presso l’ateneo fiorentino e avviato agli studi storico-economici alla scuola di Piero Barucci, aveva assunto il suo primo incarico di insegnamento presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Sassari, dove, fra il 1978 e il 1983, fu professore associato di Storia del Pensiero Economico. Come ordinario presso la facoltà di Economia e Commercio dell’ateneo fiorentino affiancò all’insegnamento storico anche quello dell’economia del turismo, la disciplina che Alberto Bertolino aveva contribuito a istituire proprio presso la Facoltà fiorentina.

Fondatore, insieme a Barucci e ad altri suoi allievi, della “Rivista di Storia del Pensiero Economico” (di cui fu direttore) e del dottorato di Storia delle Dottrine Economiche, Roggi è stato anche una delle principali autorità nello studio del pensiero lapiriano e fanfaniano.

Roggi ha unito all’impegno intellettuale e accademico anche quello civile, ricoprendo l’incarico di assessore allo sviluppo economico del Comune di Firenze nella giunta guidata dal sindaco Mario Primicerio".

Redazione Nove da Firenze