Coronavirus: 760 nuovi casi e 22 decessi

Giovedì 4 febbraio 2021 l'età media è di 44 anni. 224 positivi solo nell'Asl Toscana nord ovest. Il punto anche sulle vaccinazioni anti-Covid: si riaprono le agende di prenotazione. A Chiusi cordoglio per la scomparsa della Presidente dell'Associazione Ada, Nellina Quitti


In Toscana sono 136.539 i casi di positività al Coronavirus, 760 in più rispetto a ieri (740 confermati con tampone molecolare e 20 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,6% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 122.580 (89,8% dei casi totali).

Sono stati eseguiti 10.510 tamponi molecolari e 6.141 tamponi antigenici rapidi, di questi il 4,6% è risultato positivo. Sono invece 7.889 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 9,6% è risultato positivo.

Gli attualmente positivi sono 9.690, +3,7% rispetto a ieri. I ricoverati sono 754 (18 in meno rispetto a ieri), di cui 112 in terapia intensiva (3 in più). Oggi si registrano 22 nuovi decessi: 9 uomini e 13 donne con un'età media di 85,3 anni.

Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione.

L'età media dei 760 nuovi positivi odierni è di 44 anni circa (il 17% ha meno di 20 anni, il 26% tra 20 e 39 anni, il 31% tra 40 e 59 anni, il 17% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più).

Di seguito i casi di positività sul territorio, con la variazione rispetto a ieri (740 confermati con tampone molecolare e 20 da test rapido antigenico): sono 37.944 i casi complessivi ad oggi a Firenze (221 in più rispetto a ieri), 11.554 a Prato (59 in più), 11.650 a Pistoia (112 in più), 8.629 a Massa-Carrara (46 in più), 13.978 a Lucca (76 in più), 18.303 a Pisa (54 in più), 10.590 a Livorno (61 in più), 12.339 ad Arezzo (56 in più), 6.395 a Siena (57 in più), 4.602 a Grosseto (18 in più). Sono 405 i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 224 nella Nord Ovest, 131 nella Sud est. Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.


La Toscana si trova al 13° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 3.668 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 4.289 per 100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 4.476 casi per 100.000 abitanti, Massa-Carrara con 4.449, Pisa con 4.334, la più bassa Grosseto con 2.084.

Complessivamente, 8.936 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (363 in più rispetto a ieri, più 4,2%).
Sono 20.496 (164 in più rispetto a ieri, più 0,8%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 6.688, Nord Ovest 8.218, Sud Est 5.590).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 754 (18 in meno rispetto a ieri, meno 2,3%), 112 in terapia intensiva (3 in più rispetto a ieri, più 2,8%).
Le persone complessivamente guarite sono 122.580 (393 in più rispetto a ieri, più 0,3%): 290 persone clinicamente guarite (3 in più rispetto a ieri, più 1%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 122.290 (390 in più rispetto a ieri, più 0,3%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo. Per quanto riguarda i ricoveri per “Covid-19”, negli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest sono in totale 215 (ieri erano 211), di cui 27 (ieri 26) in Terapia intensiva. All’ospedale di Livorno 59 i ricoverati, di cui 7 in Terapia intensiva. All’ospedale di Lucca 42 i ricoverati, di cui 6 in Terapia intensiva. All’ospedale Apuane 41 ricoverati, di cui 5 in Terapia intensiva. All’ospedale Versilia 46 ricoverati, di cui 5 in Terapia intensiva. All’ospedale di Pontedera 14 ricoverati, di cui 0 in Terapia intensiva. All’ospedale di Cecina 13 i ricoverati, di cui 4 in Terapia intensiva.

Dei 22 nuovi decessi, 9 sono uomini e 13 donne, con un'età media di 85,3 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 10 a Firenze, 1 a Prato, 2 a Pistoia, 2 a Massa Carrara, 2 a Lucca, 3 a Arezzo, 1 a Siena, 1 fuori Toscana.

Il Sindaco, l’amministrazione comunale di Chiusi e la cittadinanza intera esprimono profondo cordoglio per la scomparsa di Nella Quitti (per tutti Nellina) colpita dal virus Covid-19. “Oggi piangiamo la scomparsa di una nostra cara concittadina, conosciuta e benvoluta da tutta la Comunità e che nelle ultime settimane ha lottato con tutte le sue forze per sconfiggere questo virus che l’ha duramente colpita. Nellina era un esempio di passione e forza ed amava nel modo più autentico la nostra Città. A partire dal suo lavoro in Poste Italiane, di cui è stata anche direttrice di filiale, è sempre stata vicino alle persone diventando un punto di riferimento per la nostra Amministrazione così come per tante persone che hanno condiviso con lei vari percorsi di vita. Nellina ha poi saputo far crescere l’associazione Ada impegnandosi con tutte le proprie energie nel sociale e nell’avvicinare gli anziani ai giovani con svariate attività culturali e di sensibilizzazione, che hanno fatto dell’associazione, con la sua bella e tanto voluta sede, un importante punto di aggregazione, offrendo svago ma anche supporto nelle attività quotidiane a tanti anziani, e non soltanto. Una ricca attività legata al benessere fisico e psicologico e alla salute ha legato la sua attività con l’associazione a tutto il mondo della Scuola, dall’Istituto Comprensivo Graziano da Chiusi alle scuole superiori, non mancando mai di partecipazione e supporto alle iniziative promosse dal Comune, dagli altri Enti e delle altre Associazioni del territorio. La ricorderemo per la forza che ha sempre saputo esprimere, per i consigli spontanei che ha saputo dare e per il sorriso che non mancava mai, anche nei momenti più difficili. Al marito Mario, alle figlie Paola, Patrizia ed Elena, ai generi, ai nipoti e a tutti coloro che le hanno voluto bene vanno le nostre più sentite condoglianze e l’abbraccio di tutta la Comunità che da oggi sarà un po’ più sola e più povera, ma che saprà fare tesoro dei suoi insegnamenti".

Sono 4.269 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 1.439 a Firenze, 290 a Prato, 310 a Pistoia, 434 a Massa Carrara, 407 a Lucca, 492 a Pisa, 299 a Livorno, 262 ad Arezzo, 167 a Siena, 109 a Grosseto, 60 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione. Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 114,7 per 100.000 residenti contro il 149,1 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa-Carrara (223,8 per 100.000), Firenze (143,3 per 100.000) e Pisa (116,5 per 100.000), il più basso a Grosseto (49,4 per 100.000).

La campagna vaccinale

Si riaprono oggi, 4 febbraio, le agende per prenotare il vaccino anti Covid, destinato agli operatori sanitari e sociosanitari degli ospedali e delle rsa, alle strutture territoriali pubbliche, al privato accreditato, ai medici di medicina generale e ai pediatri di libera scelta, sempre che abbiano già effettuato la pre-adesione: tutte categorie, queste, coinvolte nella fase 1. E’ quanto previsto dal cronoprogramma regionale una volta trascorse le 48 ore, entro le quali è stata data priorità di prenotazione alle 6.900 persone che si erano già prenotate e alle quali erano stati annullati gli appuntamenti per improvvisa riduzione delle forniture: di queste, si sono prenotate 6.846 persone totali.

L’ultima fornitura di 31.590 dosi di vaccino di produzione Pfizer-BioNTech è stata, infatti, consegnata lo scorso 2 febbraio, consegna che ha consentito di riaprire le agende della fase 1 per la prenotazione delle prime somministrazioni del vaccino Pfizer, mentre continuano regolarmente le somministrazioni dei richiami.

Si è avviata dal 27 dicembre 2020 la campagna vaccinale anti-Covid. Alle 12 di oggi sono state effettuate complessivamente 134.698 vaccinazioni, 4.241 in più rispetto a ieri (+3,3%), tenendo presente che le aziende del Sistema sanitario regionale proseguono per l'intera giornata.

La Toscana è la ottava regione per percentuale di dosi somministrate su quelle consegnate (il 97,6% delle 137.940 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 3.618 per 100 mila abitanti (media italiana: 3.708 per 100 mila).

E’ possibile seguire in tempo reale l’andamento della campagna di vaccinazione anti- Covid grazie al nuovo portale web regionale, on line dallo scorso 7 gennaio 2021.

Redazione Nove da Firenze