Coronavirus: 399 nuovi casi e nove decessi

Martedì 2 febbraio 2021 l'età media è di 45 anni. Asp Fossombroni Arezzo: 35 ospiti trasferiti dalla Asl nelle cure intermedie. Positivi anche 15 operatori. Il punto anche sulle vaccinazioni anti-Covid


Sono 399 i positivi in più rispetto a ieri (396 confermati con tampone molecolare e 3 da test rapido antigenico). Dall’inizio dell’epidemia in Toscana sono 135.228 i casi di positività al Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,3% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 399 nuovi positivi odierni è di 45 anni circa (il 16% ha meno di 20 anni, il 26% tra 20 e 39 anni, il 31% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, l’8% ha 80 anni o più).

I guariti crescono dello 0,4% e raggiungono quota 121.800 (90,1% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 7.773 tamponi molecolari e 7.147 tamponi antigenici rapidi, di questi il 2,7% è risultato positivo. Sono invece 5.971 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 6,7% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 9.202, -0,9% rispetto a ieri.

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 778 (21 in più rispetto a ieri, più 2,8%), 109 in terapia intensiva (8 in più rispetto a ieri, più 7,9%). Per quanto riguarda i ricoveri per “Covid-19”, negli ospedali dell’Azienda USL Toscana nord ovest sono in totale 216 (ieri erano 215), di cui 27 (stesso numero di ieri) in Terapia intensiva. All’ospedale di Livorno 64 i ricoverati, di cui 5 in Terapia intensiva. All’ospedale di Lucca 37 i ricoverati, di cui 6 in Terapia intensiva. All’ospedale Apuane 44 ricoverati, di cui 5 in Terapia intensiva. All’ospedale Versilia 44 ricoverati, di cui 6 in Terapia intensiva. All’ospedale di Pontedera 15 ricoverati, di cui 1 in Terapia intensiva. All’ospedale di Cecina 12 i ricoverati, di cui 4 in Terapia intensiva.

Oggi si registrano 9 nuovi decessi: 6 uomini e 3 donne con un'età media di 86,7 anni. Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 3 a Firenze, 1 a Pisa, 2 a Arezzo, 2 a Siena, 1 a Grosseto. Alcuni dei decessi comunicati agli uffici della Regione nelle ultime 24 ore si riferiscono a morti avvenute nei giorni precedenti.

Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione.

Si è avviata dal 27 dicembre 2020 la campagna vaccinale anti-Covid. Alle 12.00 di oggi sono state effettuate complessivamente 126.802 vaccinazioni, 5.474 in più rispetto a ieri (+4,5%), tenendo presente che le Aziende del Sistema Sanitario Regionale proseguono per l'intera giornata. La Toscana è la 5° regione per % di dosi somministrate su quelle consegnate (il 94,7% delle 133.840 consegnate), per un tasso di vaccinazioni effettuate di 3.406 per 100mila abitanti (media italiana: 3.369 per 100mila).

E’ possibile seguire in tempo reale l’andamento della campagna di vaccinazione anti- Covid grazie al nuovo portale web regionale, on line dallo scorso 7 gennaio 2021.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (396 confermati con tampone molecolare e 3 da test rapido antigenico). Sono 37.578 i casi complessivi ad oggi a Firenze (118 in più rispetto a ieri), 11.454 a Prato (34 in più), 11.490 a Pistoia (19 in più), 8.554 a Massa (21 in più), 13.867 a Lucca (34 in più), 18.193 a Pisa (49 in più), 10.466 a Livorno (47 in più), 12.222 ad Arezzo (37 in più), 6.278 a Siena (23 in più), 4.571 a Grosseto (17 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 179 i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 143 nella Nord Ovest, 77 nella Sud est.

35 ospiti e 15 operatori: questi i positivi della Asp Fossombroni di Arezzo. L’Asl Tse sta provvedendo al trasferimento degli ospiti nelle strutture di cure intermedie. Quindi Agazzi e Pescaiola ad Arezzo. Qualora ci fosse necessità anche quella dell’ospedale della Valdichiana. I primi 18 casi tra gli ospiti, il cui numero complessivo è di 80 anziani, si sono verificati nel corso delle operazioni Asl di sorveglianza sanitaria preventiva nelle Rsa. I risultati dei tamponi di giovedì scorso avevano evidenziato 18 positivi che la scorsa settimana, in considerazione del loro numero e delle disponibilità di locali nella struttura, erano stati immediatamente isolati e messi sotto le cure dell’Usca. 3 ospiti erano stati trasferiti nella degenza Covid dell’ospedale San Donato. I tamponi avevano anche evidenziato la positività di un operatore della Asp. Domenica scorsa l’Asl ha sottoposto a nuovo tampone i 62 ospiti che erano risultati negativi al primo. Risultato: altri 17 positivi che ha portato il loro numero totale a 35. Una quantità che non poteva più essere gestita all’interno della Pia Casa. Non solo: nella giornata di ieri, i nuovi tamponi hanno fatto passare da 1 a 16 il numero degli operatori positivi.

La Toscana si trova al 13° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 3.632 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 4.251 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 4.437 casi x100.000 abitanti, Massa Carrara con 4.411, Pisa con 4.308, la più bassa Grosseto con 2.070.

Complessivamente, 8.424 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (101 in meno rispetto a ieri, meno 1,2%). Sono 20.942 (807 in più rispetto a ieri, più 4%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 6.983, Nord Ovest 8.185, Sud Est 5.774).

Le persone complessivamente guarite sono 121.800 (470 in più rispetto a ieri, più 0,4%): 266 persone clinicamente guarite (20 in meno rispetto a ieri, meno 7%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 121.534 (490 in più rispetto a ieri, più 0,4%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 4.226 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 1.421 a Firenze, 287 a Prato, 305 a Pistoia, 431 a Massa Carrara, 403 a Lucca, 492 a Pisa, 299 a Livorno, 255 ad Arezzo, 166 a Siena, 108 a Grosseto, 59 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 113,5 x100.000 residenti contro il 147,5 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (222,2 x100.000), Firenze (141,5 x100.000) e Pisa (116,5 x100.000), il più basso a Grosseto (48,9 x100.000).

Redazione Nove da Firenze