Coronavirus: 11 nuovi casi, nessun decesso e due nuove guarigioni

In piazza per una “Movida si…cura”, test sierologici a Borgo San Lorenzo e a Dicomano. Chi dovesse risultare positivo al test, dovrà sottoporsi al tampone, contattando il numero verde 800.556.060, per verificare se l’infezione è in fase attiva. Il 31 luglio e 1 agosto postazioni in dodici diverse località


In Toscana sono 10.469 i casi di positività al Coronavirus, 11 in più rispetto a ieri (tutti identificati in corso di tracciamento). I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,02% e raggiungono quota 8.946 (l’85,5% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 421.637, 3.330 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 389, +2,4% rispetto a ieri. Oggi non si registrano nuovi decessi. Quattro degli 11 casi odierni sono riconducibili al cluster verificatosi nella zona del Mugello.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.281 i casi complessivi ad oggi a Firenze (6 in più rispetto a ieri), 558 a Prato (2 in più), 756 a Pistoia, 1.056 a Massa-Carrara, 1.384 a Lucca (3 in più), 948 a Pisa, 484 a Livorno, 693 ad Arezzo, 430 a Siena, 408 a Grosseto. Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. 8 in più quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 3 nella Nord Ovest, 0 nella Sud est. La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 281 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 409 per 100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa-Carrara con 542 casi per 100.000 abitanti, Lucca con 357, Firenze con 324, la più bassa Livorno con 145.

Complessivamente, 372 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (7 in più rispetto a ieri, più 1,9%).
Sono 1.304 (più 55 rispetto a ieri, più 4,4%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (ASL Centro 1.001, Nord Ovest 237, Sud Est 66). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti COVID oggi sono complessivamente 17 (2 in più rispetto a ieri, più 13,3%), nessuno in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri). Le persone complessivamente guarite sono 8.946 (2 in più rispetto a ieri, più 0,02%): 131 persone “clinicamente guarite” (meno 1 rispetto a ieri, meno 0,8%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8.815 (più 3 rispetto a ieri, più 0,03%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Oggi non si registrano nuovi decessi. Restano quindi 1.134 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 417 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 173 a Massa-Carrara, 143 a Lucca, 90 a Pisa, 63 a Livorno, 50 ad Arezzo, 33 a Siena, 24 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione. Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,4 per 100.000 residenti contro il 58,2 per 100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa-Carrara (88,8 per 100.000), Firenze (41,2 per 100.000) e Lucca (36,9 per 100.000), il più basso a Grosseto (10,8 per 100.000).

La campagna “Movida si… cura”, promossa dalla Regione, fa tappa a Borgo San Lorenzo

Venerdì dalle 22:00 in piazza della Repubblica a Dicomano venerdì, in occasione dell'iniziativa estiva "Dicomano in piazza", "Movida si... cura", campagna di prevenzione promossa dall'assessore regionale alla Salute Stefania Saccardi nei luoghi della movida e di vita notturna più frequentati dai giovani. La campagna anti-Covid della Regione prevede test sierologici per tutti i giovani, che ne faranno richiesta su base volontaria. Chi dovesse risultare positivo al Covid-19, dovrà sottoporsi al tampone molecolare, contattando il numero verde della Regione 800.556.060, per verificare se l'infezione è in fase attiva. Sempre su richiesta, è anche possibile effettuare alcol test.
Nella centrale piazza della Repubblica, dalle 22 in poi saranno presenti operatori della Misericordia di Dicomano a cui potersi rivolgersi per effettuare il test sierologico gratuito e avere tutte le informazioni necessarie. Le tre regole di "Movida si...cura" da ricordare sempre, come recita la campagna regionale, sono: "Indossare la mascherina, lavarsi le mani, mantenere la distanza di sicurezza".

Sottolinea il sindaco Stefano Passiatore: "Ringrazio la Regione, e in particolare l'assessore Saccardi, per l'iniziativa che serve per ricordarci che ancora non siamo fuori dal pericolo e che è necessario comportarsi con responsabilità, mantenere ancora prudenza coniugandola con la voglia di divertirsi e di fare comunità".

Sabato a partire dalle 19 fino alle 24 il gazebo sarà allestito in piazza del Popolo a Borgo San Lorenzo, grazie ai volontari CRS e alla collaborazione della Croce Rossa e Misericordia, dove sarà possibile effettuare test sierologici, su base volontaria, per tutti i giovani e alcol test sempre su richiesta degli interessati.

“Le piazze sono il cuore del paese, il centro di socializzazione dei giovani, luogo di ritrovo e vitalità – commenta il Sindaco Paolo Omoboni -. Dopo mesi di chiusura i ragazzi hanno sentito la necessità di riappropriarsi degli spazi dando anche ossigeno alle attività commerciali in sofferenza. Una necessità legittima che non va recriminata, ma nello stesso tempo va monitorata e controllata. La situazione sanitaria è sotto controllo grazie al lavoro fatto con l'immane numero di tamponi. Aderiamo, per questo, con piacere all’iniziativa della Regione convinti che la prevenzione passi dalla sensibilizzazione al rispetto delle regole. Quindi ragazzi divertitevi ma in sicurezza e siate responsabili”.

L’iniziativa vede in prima linea anche il Centro Commerciale Naturale con Il Comitato Nel Borgo, Confesercenti e i locali della zona grazie all’allestimento di due postazioni, con giovani volontari, per la distribuzione gratuita delle mascherine offerte dal comune e per sensibilizzare i giovani al rispetto delle regole.

“Siamo contenti di aderire all’iniziativa – afferma Gina Pierini presidente del CCN Nel Borgo -, iniziativa utile a tutti, opportuna visto il momento, che ci consente di favorire la socialità e di farlo in sicurezza”.

MOVIDA SI... CURA IN ALTRE ZONE. Ha preso il via in anteprima da Firenze la scorsa settimana ed ora si sposta in altre città d’arte e balneari. “Movida si...cura, la campagna di prevenzione anti Covid promossa dall’assessorato regionale al diritto alla salute nei luoghi di vita notturna frequentati dai giovani, farà tappa venerdì 31 luglio e sabato 1 agosto in dodici diverse località, sette sulla costa e cinque nell’interno.

Dalle 22 della sera alle 2 del mattina nei gazebo allestiti e sui mezzi mobili del volontariato sociale delle associazioni Anpas, Misericordia e Croce Rossa, chi lo vorrà potrà chiedere di sottoporsi a test sierologico gratuito. Chi dovesse risultare positivo dovrà effettuare a quel punto un tampone molecolare per verificare se l’infezione è in fase attiva oppure no. Sarà anche possibile effettuare alcool test, sempre su base volontaria. Saranno inoltre messi a disposizione dei ragazzi mascherine e gel e tutte le informazioni utili per ridurre i rischi di contagi. Le tre regole per una movida sicura rimangono quelle di indossare la mascherina, lavarsi le mani e mantenere la distanza di sicurezza. Oltre al volontariato sociale è prevista la presenza volontaria di personale infermieristico delle Asl.

Ecco l’elenco delle località interessate venerdì 31 e sabato 1 aqosto, con l’indicazione dei luoghi dove saranno attrezzate le postazioni: Lido di Camaiore (Piazza Matteotti), Forte dei Marmi, Viareggio (Piazza Mazzini), Castiglioncello, Piombino, Orbetello, Porto Santo Stefano, Firenze (il 31 luglio a Piazzale Michelangelo e il 1 agosto in piazza Santo Spirito), Borgo San Lorenzo (solo il 1 agosto), Dicomano (solo il 31 luglio), Pisa (piazza delle Vettovaglie e Borgo Stretto), Pistoia (La Sala). 

Redazione Nove da Firenze