Rubrica — Spettacolo

Campus della musica: il 6 e il 7 ottobre a Firenze la quinta edizione

Il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino diventa il punto d’incontro tra i big della musica italiana e gli artisti emergenti


È giunto alla quinta edizione l'evento, a iscrizione gratuita, che riunisce a Firenze grandi professionisti, cantanti e musicisti, nazionali ed internazionali, insieme a giovani artisti interpreti della musica d’autore, cantautori e musicisti.

Il Campus della Musica è un progetto di formazione, produzione e promozione del talento musicale emergente, unico in Italia. L’edizione 2018 si svolgerà il 6 e il 7 ottobre con un programma ricco di incontri, workshop, concerti e molto di più. Il Teatro dell’Opera di Firenze è la sede dell’evento del Campus, le cui attività si svolgeranno tra la cavea esterna, il grande anfiteatro sul tetto e la sala grande Auditorio, e i diversi spazi interni ed esterni. Il Maggio Musicale apre così le porte alla musica pop, vocandosi a casa della musica della città.

Il Campus della Musica è un evento unico nel panorama della musica autorale e cantautorale italiana, con una rilevanza culturale e sociale per gli artisti che vi partecipano, perché accorcia le distanze tra “chi ce l’ha fatta” e i futuri protagonisti. Il vero senso è infatti annullare la distanza tra musica indipendente e il grande circuito, permettendo con gli incontri salti tra i due mondi, e contaminazioni. La musica indie di qualità diviene così parimenti protagonista, si offre e si svela a chi la vuole conoscere da vicino, dunque anche a chi musicista non è.

“La V edizione - nelle parole della direttrice del campus Carmen Fernandez – chiude un primo ciclo intimamente legato alla città di Firenze, e alla sua Amministrazione, poiché è un luogo di forte impronta umanistica e culturale ma al tempo stesso impregnato di innovazione e contemporaneità. È un clima che in città si respira ovunque, e solo qui il Campus poteva nascere e crescere. Dal prossimo anno il Campus abiterà anche il Teatro Studio di Scandicci con il progetto Firenze Indie, una programmazione basata sulla sperimentazione musicale”.

Tra gli ospiti annunciati Lo Stato Sociale, Brunori Sas, I Ministri, Motta e Zen Circus, nomi che si vanno ad aggiungere alla lunga lista di big della musica che in passato hanno deciso di aderire e partecipare al Campus, tra cui Renzo Arbore, Francesco De Gregori, Gianna Nannini, Mario Biondi, Niccolò Fabi, Paola Turci, PFM, Daniele Silvestri, Max Gazzé, insieme a molti altri nomi celebri del panorama musicale italiano.

Tra gli eventi più importanti di questa edizione la presentazione in anteprima della compilation YesWeCampus Vol. 2, distribuita da Universal Music Italy, contenente 15 brani originali di altrettanti artisti che fanno parte del Programma di Sviluppo del Talento Emergente del Campus della Musica. Questi artisti si esibiranno dal vivo sabato alle 21, e il disco sarà a messo a disposizione in un cofanetto creato appositamente da Universal per il Campus e contenente i volume e 2 della compilation, per un totale di 27 brani. Il cofanetto e la Compilation Vol. 2 saranno in vendita dal prossimo 5 ottobre in tutte le piattaforme digitali.

Nel programma momenti tecnici in cui esperti del settore musicale interagiscono con il pubblico del Campus. A Franco Fussi, medico-chirurgo specialista in foniatria e otorinolaringoiatria, consulente foniatra presso il Teatro Comunale di Bologna, l’Accademia d’Arte Lirica di Osimo, il Rossini Opera Festival e la Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino (foniatra, tra gli altri, di Laura Pausini, Zucchero, Andrea Bocelli, Elisa, Alessandra Moroso, Emma, Luciano Ligabue e Francesco Renga) sarà affidato il corner tecnico “Gli esercizi di riscaldamento vocale dei cantanti: significato e pratica”. “La creazione di un artista attraverso i videoclip musicali” sarà materia dell'incontro con Francesco D'Argenzio, regista e autore di programmi televisivi e regista di concerti, videoclip e documentari per artisti musicali come Jovanotti, Gianna Nannini, Pino Daniele, Raf, Niccolo Fabi, Max Gazzè, Daniele Silvestri e Valeria Rossi. Aidan Zammit, polistrumentista e cantante in progetti discografici e dal vivo con molti artisti Italiani, tra i quali Andrea Bocelli, Claudio Baglioni, Nicola Piovani, Gianni Morandi, Simone Cristicchi, Il Volo, Niccolò Fabi, Marco Mengoni e Antonelli Venditti, dedicherà il suo angolo a “La creazione dei suoni elettronici”. Al Cajon, strumento sempre più diffuso nella musica pop, è infine dedicato “l'angolo del Cajon” curato dall'azienda italiana Del Perseo, eccellenza del made in Italy che realizza questo particolare strumento con materiali pregiati lavorati con cura e professionalità. Matteo Zanobini sarà lo speaker della vetrina “Il punto di vista della discografia indipendenti: artisti emergenti imprenditori di sè stessi”, mentre Diego Calvetti - produttore di Noemi e Ermal Meta, vincitore di 6 disco d’oro e due di platino, produttore vincitore di Sanremo 2017 nelle categorie big e nuove proposte - e Riccardo Loda - direttore artistico di Warner Chappell - parteciperanno all'incontro dedicato a “La costruzione emotiva di una canzone”.

Il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino sarà sede anche della mostra “Immagini della musica – ritratti live dei grandi artisti italiani” a cura dei fotografi fiorentini Riccardo Pinna e Luca Brunetti e del romano Simone Cecchetti, mentre nello spazio dedicato ai live si esibiranno Brian Briente e Matteo Gabbianelli, rispettivamente chitarrista e cantante dei Kutso, gruppo romano secondo classificato a Sanremo 2015, Gregorio Mucci, volto noto del Campus della Musica che a breve uscirà con il suo disco solista, Filippo Ciampi, uno dei più promettenti specialisti del finger-style italiano, oltre al Menura Vocal Ensemblee il The Gospel Fire Choir.

Infine vedremo la presentazione dei Campusini 2018, i giovani che, conclusa questa edizione del Campus, entrano a far parte del Programma di sviluppo e produzione del talento musicale.

Anche questo anno la webtv del Campus seguirà in diretta Facebook le due giornate dell’edizione 2018 direttamente dal Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, per dare spazio e visibilità al talento emergente e arrivare a tutti coloro che non possono partecipare ad ogni iniziativa in programma. Interviste ai big della musica nazionale, discografici, produttori, artisti emergenti e molto altro saranno i contenuti che professionisti e appassionati potranno seguire in streaming.

Il Campus della Musica è diretto da Claudio Fabi e da Carmen Fernandez ed è realizzato con il supporto del Comune di Firenze - Estate Fiorentina 2018, Città Metropolitana di Firenze, Fondazione CR Firenze, Siae - Società Italiana degli Autori ed Editori, Nastro Azzurro e Gerist. 

Fotogallery di Francesca Cecconi

Spettacolo — rubrica a cura di

E-mail: