Bimbi Sharawi in visita in Consiglio Regionale

Una delegazione di piccoli ospitati dai comuni della Piana fiorentina è stata ricevuta dal vicepresidente Fedeli, dal consigliere Bambagioni e dal presidente della Regione Rossi


FIRENZE – Il vicepresidente del Consiglio regionale Giuliano Fedeli, il consigliere regionale Paolo Bambagioni e il presidente della Giunta regionale Enrico Rossi hanno dato il benvenuto a una delegazione di bambini Saharawi a palazzo Panciatichi. Il gruppo di bambini, ospitati dai Comuni della Piana fiorentina, ha infatti visitato questa mattina la sede del Consiglio Regionale e assistito ai lavori dell’aula.

Ad accoglierli per primo è stato Giuliano Fedeli, il quale ha sottolineato che “i bambini sono ambasciatori del futuro e per loro, in modo particolare, le porte del Consiglio regionale sono sempre aperte”. “In occasione di questa visita di una delegazione di bambini Saharawi – ha dichiarato il vicepresidente – rivolgo il mio primo pensiero a tutti i bambini che si trovano coinvolti nei numerosi conflitti armati in corso nel mondo. Penso a tutti i bambini vittime della violenza degli adulti che siano nati a Gaza o a Tel Aviv, nei campi profughi del Sahara o nei quartieri di Homs. L’incontro dimostra quanto sia forte la rete di solidarietà nella comunità toscana, tenuta viva grazie alla determinazione delle comunità locali che promuovono numerose iniziative di ospitalità a favore dei figli di un popolo come quello Saharawi, che ha portato avanti la sua lotta in modo pacifico e credendo nell’operato delle Istituzioni internazionali. Guardando al futuro di questi bambini non posso non richiamare l’importanza vitale di una vera e propria politica estera dell’Unione europea, per pacificare le numerose ingiustizie presenti nel Mediterraneo”.

Il consigliere Paolo Bambagioni ha ricordato che il legame tra Toscana e popolo Saharawi è ormai consolidato negli anni e l’esperienza di accoglienza, per un breve periodo estivo, dei bambini Saharawi rientra tra i diversi progetti di cooperazione internazionale che la Regione Toscana porta avanti.

La sensibilità del Consiglio regionale all’autodeterminazione del popolo Saharawi, ha aggiunto il consigliere, è stata dimostrata sia nel convegno del 31 gennaio scorso, che ha visto la partecipazione del senatore Stefano Vaccari (responsabile del gruppo interparlamentare a sostegno del popolo Saharawi) e della Fondazione “Kennedy”, sia con una mozione approvata all'unanimità sul tema dello sminamento dei territori del Saharawi, approvata dal Consiglio regionale nel mese di marzo 2014. Bambagioni ha sottolineato lo sforzo dei comuni toscani e dell’associazione “Ban Slout Larbi”, augurandosi che a livello internazionale si possa procedere con azioni volte al riconoscimento pieno delle istanze del popolo Saharawi.

Il presidente Rossi, infine, dopo aver ricordato l’impegno della Regione, si è trattenuto brevemente con i bambini, rispondendo alle numerose domande che i piccoli ospiti hanno posto sulla Toscana. 

Redazione Nove da Firenze