Bilancio Regione Toscana: investimenti in sanità, 50 milioni per 2019 2020 e 2021

Rifinanziato Garanzia Toscana, fondo messo in campo nel pacchetto bilancio a dicembre


 Altri 34 milioni di euro per le micro, piccole e medie imprese toscane. Sono quelli che arrivano grazie alla prima variazione di bilancio della Regione Toscana e che si vanno aggiungere ai 6 già stanziati nella manovra di dicembre per il fondo “Garanzia Toscana”. La variazione prevede risorse complessive per 270 milioni euro nel 2019, 69 milioni sul 2020 e 50 milioni sul 2021. Nel provvedimento è contenuto anche un piano di investimenti straordinario in sanità per 150 milioni di euro (50 milioni per ciascuna annualità tra il 2019 e il 2021). Il provvedimento è stato illustrato in aula questa mattina dal presidente della commissione bilancio del Consiglio regionale Giacomo Bugliani (Pd).

“È la prima variazione alla manovra di bilancio, arriva con due mesi di anticipo rispetto alla consuetudine per facilitare la programmazione e l’utilizzo delle risorse. – ha spiegato Bugliani – Tra le voci più significative, ci sono senza dubbio i 150 milioni previsti per il finanziamento del piano di investimenti straordinari in sanità ( 50 milioni per ciascuna annualità tra il 2019 e il 2021) che consentiranno di mettere in campo interventi infrastrutturali e tecnologici. Viene inoltre rifinanziato con 34 milioni di euro ‘Garanzia Toscana’, il fondo nato per favorire l’accesso al credito da parte delle micro, piccole e medie imprese operanti in Toscana; risorse che vanno a integrare i 6 milioni di euro già previsti nel bilancio di previsione 2019-2021. Non mancano inoltre stanziamenti decisivi sul fronte dei trasporti e sul sostegno alla disabilità, passando per azioni che hanno ricadute decisive sui singoli territori”.

Di seguito le principali misure:

- 150 milioni per un piano di investimenti straordinari in sanità ( 50 milioni per le tre annualità, 2019, 2020 e 2021);

- 34 milioni di euro per il rifinanziamento del fondo “Garanzia Toscana”;

- 30,256 milioni di euro per l’acquisto di immobili della Società Interporto Toscano Amerigo Vespucci

- 8,8 milioni di euro (1 sul 2019, 7,8 nel 2020) per il rinnovo del parco bus;

- 6 milioni di euro nel 2019 per interventi a favore delle imprese toscane per la sicurezza sui luoghi di lavoro;

- 5,5 milioni di euro come contributo straordinario all’Università degli Studi di Firenze per il Dipartimento di Scienze e tecnologie agrarie, alimentari, ambientali e forestali;

- 5 milioni di euro per il reintegro del taglio previsto sul fondo nazionale trasporti;

- 1,6 milioni di euro nel 2019 per interventi di manutenzione ordinaria sulla strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno;

- 3 milioni di euro per politiche di accoglienza;

- 1,48 milioni di euro per lavori di restauro, recupero e adeguamento della Villa medicea di Careggi;

- 0,50 milioni di euro per lo sviluppo dei servizi di trasporto ferroviario intermodale;

- 4 milioni per la realizzazione del ponte di Signa;

- 4,6 milioni destinati alla logistica del porto di Piombino (ampliamento area business).

Redazione Nove da Firenze