Il ministro Bray domani a Firenze. Domenica Loredana Berté

Stasera alle 21 il ministro D’Alia


FESTA DEMOCRATICA — Ritorno dal Futuro… Modernizzare le città d’arte: ne discuterà Massimo Bray, ministro dei Beni e delle attività culturali, domani sera sabato 7 settembre alle 21 sul palco centrale della Festa democratica di Firenze, in corso sui lungarni intorno all’Obihall fino al prossimo 15 settembre e tematica nazionale per la Riforma della Pubblica amministrazione. Con lui Dario Nardella, deputato Pd, Sergio Givone, assessore alla Cultura Comune di Firenze e Giacomo Costa, artista fiorentino. I dibattiti iniziano nel pomeriggio come al solito: sempre al palco centrale alle 18 si parlerà di quartieri, all’iniziativa Dalla città all’Europa… Il futuro dei quartieri, con Andrea Ceccarelli, presidente Quartiere 3, Nicola Benvenuti, presidente Quartiere 1, Giuseppe D’Eugenio, presidente Quartiere 4, Eugenio Giani, presidente Consiglio comunale di Firenze, Federico Gianassi, presidente Quartiere 5 e Gianluca Paolucci, presidente Quartiere 2. Alle 18,30 invece al palco Giovani ci sarà l’incontro Euro 2014: un calcio all'Austerity con Leonardo Domenici, europarlamentare Pd, Ronny Mazzocchi, docente di economia monetaria e finanziaria all’Università di Trento e Valeria Nanni, responsabile Europa Gd Toscana. Allo spazio libreria alle 19 il teatro Puccini si presenta, assieme alla Compagnia Catalyst. Alle 20 ecco di nuovo Diglielo! al palco locale Q2: toccherà a Paolo Beni, deputato Pd, confrontarsi con le domande dei militanti. In serata doppio appuntamento musicale. Alle 21,15 all’interno dell’Obihall concerto di Mauro Ermanno Giovanardi, assieme ai Sinfonico Honolulu, costo 8 euro. Al palco giovani alle 22,30 invece si esibiranno i Via del Campo, cover band di Fabrizio de Andrè.

Stasera alle 21 sul palco centrale si svolgerà l’incontro Ritorno dal Futuro… Liberare lo sviluppo. La semplificazione che spinge le imprese con Gianpiero D’Alia, ministro per la Pubblica amministrazione e la Semplificazione, Sergio D’Antoni, responsabile Forum Pubblica Amministrazione Pd Nazionale, Giuseppe Ponzi, Confindustria Firenze, Lorenzo Becattini, presidente di Toscana Energia, Andrea Calistri, presidente Cna Firenze, modera Giovanni Cocconi di Europa. Alla stessa ora ma allo spazio libreria ci sarà una serata in ricordo di Carlo Monni con la proiezione del film "Saluti baci da Champs Sur Le Bisence", per la regia di Bruna Santini e Fabrizio Nucci, che saranno presenti insieme a Emiliano Fossi, sindaco di Campi Bisenzio, Andrea Bruno Savelli, attore del Teatro di Rifredi, e Domenico Costanzo, regista dell'ultimo film girato da Monni. Sempre al palco centrale ma alle 18 Dalla città all’Europa… No Slot - Mettiamoci in Gioco, con Paolo Bambagioni, consigliere regionale, Cecilia Carmassi, responsabile politiche sociali Pd nazionale, Filippo Fossati, deputato Pd, Antonio Pala, responsabile politiche sociali Pd nazionale, Stefania Saccardi, vicesindaco di Firenze e Don Armando Zappolini, presidente Coordinamento Nazionale Comunità Accoglienza. Al palco Giovani alle 18,30 invece si svolgerà l’incontro Partecipazione: Le primarie e poi? con Raffaele Calabretta, ricercatore presso l’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Cnr di Roma, Antonio Floridia, Osservatorio elettorale Regionale e Politiche per la partecipazione Regione Toscana e Silvia Givone, Sociolab. Ancora al palco Giovani consueto appuntamento musicale alle 22,30 con il concerto di Regina Miami e lo staff del Welcome to Miami.

Un ritorno atteso sei anni, e infine eccola Loredana Berté, di nuovo sui palchi della Penisola, con una band composta da grandi professionisti, inclusa la storica vocalist Aida Cooper. Per i tanti fan toscani l’appuntamento è domenica 8 settembre all’Obihall di Firenze (ore 21,15 – biglietto 18 euro – prevendite abituali – info tel. 055.667566 - 055.6504112 - www.bitconcerti.it).

La brillante scaletta del concerto comprende i grandi successi della rocker nazionale, come "Non sono una signora","Dedicato", "Sei bellissima", "Il mare d'inverno", "E la luna bussò", pietre miliari della storia della musica italiana, oltre a veri e propri gioielli della canzone d'autore, scritti per l'artista da grandi compositori come Ivano Fossati, Bruno Lauzi, Enrico Ruggeri, Maurizio Piccoli, Pino Daniele, Djavan. Tra le altre, molto apprezzate dal pubblico “Così ti scrivo”, “Una sera che piove”, “Io resto senza vento” e gli omaggi alla sorella Mia Martini.

Dopo la partecipazione al festival di Sanremo 2012 in coppia con Gigi D'Alessio, un lungo club tour, che ha visto Loredana Berté protagonista sui palchi più noti dello Stivale, finalmente l'artista ha ricomposto una nuova "Bandaberté" e, più agguerrita che mai, è tornata alla dimensione a lei più congeniale: quella live.

Subito dopo la data-evento di Rapallo, Loredana è partita per la Russia, dove si è esibita come giurata ed ospite d'onore (tra gli altri con Bob Geldof, i Jacksons, Lou Bega, Paula Abdul) ad un prestigioso festival internazionale trasmesso dal primo canale TV russo e, al suo ritorno, ha aperto con la sua Bandabertè la sesta edizione del Padova Pride Village, un successo di pubblico e critica con una sala gremita da più di 2.500 persone.

Quindi tante date estive, tra cui un concerto a Massa a cui ha assistito a sorpresa anche Renato Zero. Concerti dove Loredana continua a guadagnarsi sempre più il favore ed il fervore del grande pubblico, che l'accoglie sempre caloroso ed in gran numero, le piazze sono letteralmente assediate e, le persone, entusiaste del suo ritorno in gran forma.

Dopo la nuova esperienza live, Loredana probabilmente curerà un importante progetto discografico insieme all'amico fraterno Renato Zero, con cui l'abbiamo vista di recente in un'emozionante passaggio tv dove i due si sono premiati reciprocamente in occasione del Wind Music Award 2013, a cui potrebbe far seguito un nuovo tour invernale live.

PROSSIMI CONCERTI - I concerti della Festa Democratica continuano mercoledì 11 con una serata evento insieme agli Inti-Illimani, a 40 anni esatti dal colpo di stato che depose il presidente Allende. L’appuntamento di giovedì 12 porta invece sul palco dell’Obihall la dissacrante ironia dei Gatti Mézzi e la nuova stella del pianismo contemporaneo, Giulia Mazzoni.

www.bitconcerti.it

Info spettacolo
tel 055.667566 - 055.6504112 www.bitconcerti.it - www.obihall.it
www.festademocraticafirenze.it

Biglietto posto unico: 18 euro

Prevendite: Box Office www.boxol.it (tel 055210804)
Obihall www.obihall.it (tel. 055.6504112)
Ticket One www.ticketone.it (tel. 892 101)

Redazione Nove da Firenze