Grey Cat Jazz Festival 2013

Continua il percorso di Grey Cat Festival tra le novità del jazz internazionale ed italiano dal 3 al 24 agosto


FESTIVAL — Continua il percorso di Grey Cat Festival tra le novità del jazz internazionale ed italiano, con una attenzione alle musiche attuali ed ai progetti originali. Anche per il 2013 saranno in cartellone alcuni dei talenti più interessanti, da Joshua Redman a Trilok Gurtu, Fabrizio Bosso, Rita Marcotulli, Danilo Rea, Flavio Boltro e tutti gli altri fino allo swing jazz di Ray Gelato e ad una inedita Irene Grandi. Il percorso si arricchisce di eventi di arte, di fotografia, di workshop, mentre da questo 2013 il progetto europeo transfrontaliero “Sonata di Mare”, coinvolgendo Corsica, Sardegna, Liguria e Toscana, arricchirà il cartellone con ben 5 progetti originali. Grazie alla collaborazione con Vetrina Toscana la musica incontrerà il gusto ed i prodotti tipici del territorio, coinvolgendo produttori locali e ristoranti.

Il cartellone si presenta come ogni anno assai articolato. Anche per il 2013 l’inaugurazione del festival avverrà al castello di Scarlino con il duo composto da Danilo Rea e Flavio Boltro, un concerto di jazz che parte da una personalissima ed originale rilettura di brani del repertorio classico (da Monteverdi a Bellini). Maria Laura Bigliazzi presenta a Castelnuovo Val di Cecina il suo il suo “ritratto di donna”, un omaggio ad alcune figure femminili autori, compositrici o interpreti, arricchito dalla presenza di Fabrizio Bosso alla tromba. Per le vie di Castiglione della Pescaia si ascolteranno le note della Fantomatik Orchestra, paladini di un funky/jazz/soul versione “marching band”. Lo straordinario percussionista indiano Trilok Gurtu torna a Grey Cat con un concerto in cui un ruolo importante sarà affidato alla tromba in omaggio alla leggenda di Don Cherry (con cui ha a lungo collaborato); con lui uno degli astri nascenti della tromba, il tedesco Matthias Schriefl.

Presso il Teatro delle Ferriere, a Follonica, il primo appuntamento sarà dedicato alle colonne sonore del cinema, riviste e presentate da uno straordinario quintetto in cui alla voce figura Irene Grandi, insieme a Cocco Cantini, Rita Marcotulli, Alfredo Golino ed Ares Tavolazzi. Sarà poi lo swing di Ray Gelato a caratterizzare il concerto presso il Teatro delle Rocce: ritmi degli anni ’40 e ’50 con un “italian songbook” che ci riproporrà motivi di forte impatto popolare. E’ dedicato all’Africa il motivo ispiratore delle musiche di Pietro Tonolo che, con il suo originale progetto “dajaloo”, coinvolge tre percussionisti senegalesi e ripercorre le suggestioni dei suoi viaggi in Africa (Castello di Scarlino). Il secondo concerto presso il Teatro delle Ferriere di Follonica vedrà protagonista uno straordinario quartetto di jazz guidato da uno dei più acclamati e carismatici sassofonisti: l’americano Joshua Redman; ma non meno interessanti sono gli altri protagonisti del concerto, dal pianista Aaron Goldberg al contrabbassista Reuben Rogers, al batterista Greg Hutchinson. Infine il chitarrista Giulio Stracciati presenterà a Monterotondo il suo quartetto. A fianco ad i concerti principali segnaliamo ancora tre appuntamenti presso il Casello Idraulico di Follonica con l’Orchestra Filarmonica di Venturina diretta da Andrea Lupi, il trio di Raffaele Pallozzi, il progetto dedicato ai King Krimson a cura di E.P.O.

Il programma dei concerti è quest’anno arricchito dalla presenza del progetto transfrontaliero “Sonata di mare” realizzato proprio grazie all’impegno della Provincia di Grosseto e che vedrà coinvolte quattro regioni (Corsica, Sardegna, Liguria e Toscana) con progetti originali e circuitazioni di idee e proposte. Ben 5 gli appuntanti che avranno vita durante l’estate 2013. Un nuovo progetto firmato da Stefano Cantini prenderà vita a Follonica: con il titolo “7 modi”: riproporrà una escursione, con tanto di big band, nella cultura mediterranea e nelle antiche civiltà. Con lui Antonello Salis, le voci di Valentina Toni, le ottave di Enrico Rustici, ed anche performance/coreografie ispirate alla vita quotidiana.

Prodotto dal Festival ligure di Laigueglia andrà in scena, a Follonica, “In mezzo c’e’ solo il mare”, da una idea di Rosario Bonaccorso, con Fabrizio Bosso, Roberto Taufic ed una sezione di percussioni; ad Albina sarà rappresentato “Voce di Vento” con la presenza dell’Ensemble di Barga Jazz e del gruppo vocale “A cumpagnia”; a Sassofortino, prodotto dal Festival Lunatica, sarà la volta di Radio Libertaie (con Les Anarchis ed il coro polifonico corso “U Ponticellu”) ed infine, presso la Cava di Roselle, prodotti dal Festival Pisano Musicastrada, una storia transfrontaliera di voci, percussioni e strumenti dal titolo “Orchestrada” con Claudia Bombardella alla voce.

Ma la proposta culturale di Grey Cat Festival si completa con una speciale attenzione al mondo delle arti grazie alla collaborazione con PMBQuadro ed al progetto Artestiva che realizzerà tre eventi, un video project a cura di Artefice, il progetto “ad arco teso” a cura del gruppo di ricerca arti visive Laba, e la Street Light Colour di Artefice. Nel programma del festival, anche per il 2013 è presente un progetto dedicato alla fotografia con la mostra realizzata da Filippo Milani con il suo personale report sui volti del jazz.

Giunti alla loro terza edizione i workshop di Massa Marittima proporranno una offerta formativa importante con la partecipazione di docenti quali Stefano Cantini, Ares Tavolazzi, Piero Borri, Francesco Maccianti: nel corso dei tre giorni di seminari si terranno lezioni strumentali e teoriche, musica d’insieme ed un concerto finale.

Come per le precedenti edizioni Grey Cat conferma la sua forza propositiva e la sua capacità di aggregare le realtà più interessanti del territorio nell’ambito di un progetto in rete ben radicato. Può contare su location affascinanti nel disegnare un percorso lungo un mese alla scoperta della buona musica e di quanto di meglio può offrire la Maremma. L’obiettivo di un più saldo rapporto con il territorio sarà conseguito anche con la collaborazione di Vetrina Toscana con la realizzazione di eventi di gastronomia ed un ponte aperto ad i ristoranti che lavorano di più sui prodotti tipici che offriranno uno sconto al pubblico dei concerti di Grey Cat.

- Molti spettacoli saranno ad ingresso gratuito; per i concerti a pagamento i biglietti variano da € 10,00 a € 22,00.

Redazione Nove da Firenze