Jazz: i big della musica internazionale al Castello Banfi

Per e il “Jazz & Wine in Montalcino”


MUSICA — Il festival Jazz & Wine in Montalcino, giunto alla sedicesima edizione, si conferma come una delle rassegne più longeve nel panorama musicale italiano. Il festival, nato dalla collaborazione tra Castello Banfi, la nota azienda vinicola di Montalcino, l’associazione culturale Jazz&Image di Roma ed il Comune di Montalcino, che si svolgerà dal 16 al 21 luglio 2013,propone agli amanti della musica jazz artisti di altissimo livello e di indiscutibile fama internazionale.

Come di consuetudine,il festival si aprirà martedì 16 luglio,all’interno delle storiche mura di Castello Banfi,con la talentuosa vocalist newyorchese Joy Garrison. Il jazz, il gospel, il soul, il funk sono le sue passioni, e la sua musica attraversa le numerose forme espressive che il suo straordinario talento le consente.
Da mercoledì 17 luglio,la rassegna si sposterà nella splendida Fortezza trecentesca di Montalcino, con Javier Girotto Quartet, che presenterà il suo nuovo lavoro Alredoderes de la Ausencia, un atto d’amore assoluto ed irrinunciabile, alla propria musica, alle proprie radici culturali, alle sconfinate terre d’Argentina. Giovedì 18 luglio, a grande richiesta, il festival propone due grandi ritorni, Nick the Nigthfly, cantante, compositore e chitarrista, che duetterà con il virtuosismo vocale di Sarah Jane Morris, la cantante inglese nota per il suo timbro vocale unico e la sua anima soul.

Si prosegue venerdì 19 luglio con Steve Grossman, il sassofonista newyorkese che interpreta il jazz attraverso generi e ritmi diversi, e che a Montalcino incontra la batteria di Roberto Gatto.Dopo alcuni anni di assenza, sabato 20 luglio sarà la volta di un altro straordinario ritorno: la tromba di Enrico Rava, il jazzista italiano forse più conosciuto nel mondo. A chiudere questa bellissima edizione del festival, domenica 21 luglio, sarà l’eccellente trombettista Flavio Boltro Quintet,tra i migliori in assoluto della nuova scena jazz europea.

Per il sedicesimo anno consecutivo due piaceri così intimi ed intensi, la musica jazz ed il grande vino di qualità, celebrano con crescente successo il loro entusiasmante incontro nella città simbolo del Brunello, Montalcino. Per il 2013 si rinnova il gemellaggio tra il festival Jazz & Wine in Montalcino, e quelli di Cormòns, nel Collio goriziano, e Zola Predosa, con il Pignoletto DOCG dei Colli Bolognesi. Toscana, quindi, Friuli Venezia Giulia ed Emilia unite all’insegna della musica di qualità e del buon vino. Un confronto imperdibile, con realtà territoriali e produttive diverse tra loro, ma accomunate dalla stessa passione per il grande jazz.

Redazione Nove da Firenze