8 Marzo a Firenze, tutti gli appuntamenti speciali pensati per le donne

Concerti, terme, musei gratuiti, mostre fotografiche, convegni: tutti gli eventi e le iniziative dislocate nella Toscana e riservate al gentil sesso


FESTA DELLA DONNA — Coccole per il corpo e tanto buon cibo: per ritagliarsi un momento di relax dopo le fatiche del lavoro, della casa e della famiglia, a Rapolano Terme apertura straordinaria delle Terme Antica Querciolaia fino all'1 di notte per festeggiare una giornata speciale tutta in rosa.

Il pacchetto per l'8 marzo 2013 comprende una maschera fango corpo rassodante, una maschera viso all’argilla termale, una seduta di “Querciolaia Hammam”, biosauna e l’ingresso alle piscine termali.

Il pacchetto costa 60 euro. Per informazioni telefonare allo 0577.724091 o visitare www.termeaq.it.

Per chi invece intende restare a Firenze ci sono diverse iniziative.

Florencepass Tour Operator ha organizzato un'apertura straordinaria del Corridoio Vasariano di Firenze (di solito chiuso al pubblico), con una visita guidata alla scoperta degli autoritratti delle artiste custoditi al suo interno.

Nel tour "Festa delle donne 2013. Pittrici e scultrici negli autoritratti del Corridoio Vasariano” le guide di Florencepass racconteranno i quadri e le sculture in sé e per sé e la vita delle artiste che li hanno realizzati, ragionando intorno a cosa ha significato essere un'artista per le donne nel corso della storia.

Il tour si svolgerà il giorno della Festa delle donne, venerdì 8 marzo 2013, dalle 14.15 alle 17.00 e verrà ripetuto sabato 9 marzo alla stessa ora, per venire incontro a chi di venerdì lavora.

Informazioni e prenotazioni:
www.florencepass.com
info@florencepass.com
tel. 055 7963995.

Anche i musei civici fiorentini aprono le porte al gentil sesso con l'ingresso gratuito (ordinariamente aperti al pubblico).

Museo di Palazzo Vecchio
Piazza Signoria
ore 9.00 – 19.00 (ingresso senza prenotazione)

Museo Stefano Bardini
Via dei Renai 37
ore 11.00 – 17.00 (ingresso senza prenotazione)

Santa Maria Novella
Piazza S.Maria Novella e Piazza Stazione 4
ore 9.00 – 17.30 (ingresso senza prenotazione)

******

Prenotazione obbligatoria e gratuita per le visite a:

Torre di Arnolfo (Palazzo Vecchio)
ore 10.00 – 17.00 (ultimo ingresso ore 16.30)


Cappella Brancacci
Piazza del Carmine 14
ore 10.00 – 17.00

La prenotazione si può effettuare telefonando:

dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00;
domenica e festivi dalle 9.30 alle 12.30 a: +39 055 2768224 o +39 055 2768558

oppure inviando una e-mail a: info.museoragazzi@comune.fi.it.

La Caffetteria delle Oblate festeggia invece le grandi donne del jazz con il concerto “Stazioni sonore – festa della donna” da un progetto di Claudia Tellini e Nicola Vernuccio.

Inaugurazione il 5 marzo alle ore 20.30, con l’omaggio alle grandi lady della storia del jazz, per “Stazioni sonore – speciale festa della donna”, il progetto del duo composto da Claudia Tellini e Nicola Vernuccio, all'interno del mese di appuntamenti della Caffetteria della biblioteca delle Oblate, a cura di NEM – Nuovi Eventi Musicali e Cooperativa Archeologia, con vari appuntamenti tra teatro, libri, musica, aperitivi a tema (via dell’Oriuolo 26, ingresso libero, www.lospaziochesperavi.it).

Il concerto del 5 marzo vede esibirsi la voce speciale, con sfumature soul e blues, di Claudia Tellini, cantante e polistrumentista, accompagnata dal contrabbassista Nicola Vernuccio. I due collaborano stabilmente da lungo tempo, proponendo, alle Oblate, Stazioni sonore, progetto intimo che parte da una lunga ricerca sul repertorio e sfocia in una delicata tessitura di frammenti: dall’operetta al musical, agli standards jazz, toccando le tradizioni africane, quelle mediterranee e gli spirituals. Il risultato è dagli equilibri timbrici tutt’altro che scontati, mentre l’improvvisazione e il canto sono praticati con la semplicità e la leggerezza degli artisti veri. Un lavoro aperto, in corso, un viaggio alla ricerca di stazioni da scoprire con la curiosità e la poesia di una coppia affiatata e collaudata.

Ogni tappa e ogni itinerario è un’emozione che ripete e si reinventa insieme. Sempre per la festa della donna, venerdì 8 marzo, dalle ore 18.30, in programma uno speciale aperitivo a tema, declinato dai cuochi delle oblate nelle mille sfumature del femminile, nell’appuntamento “It’s a woman’s world!”.

Ma l’8 marzo è anche una giornata simbolica in cui il ruolo della donna viene considerato da più angolature. Anche nella sulla partecipazione nel volontariato e nell’associazionismo.

La consigliera Daniela Lastri ha aperto oggi la conferenza stampa di presentazione del convegno che si svolgerà venerdì 8 marzo alle 15, in Sala delle Feste di Palazzo Bastogi. “Un pomeriggio di approfondimento per continuare un percorso di partecipazione al femminile che non si ferma certo nella giornata internazionale della donna – ha spiegato la consigliera – ma che vede un costante lavoro di relazione tra Consiglio regionale, commissione Pari Opportunità e Centro servizi volontariato toscano (Cesvot)”.

La ricerca curata dal Centro interuniversitario di Sociologia politica di Firenze, che sarà appunto presentata l’8 marzo, è “l’occasione per affrontare il ruolo della presenza femminile nel volontariato e nell’associazionismo toscano, e ribadire la partecipazione come fattore di libertà e di coesione sociale tra donne di provenienza e cultura diverse”, ha concluso Lastri, ricordando la tavola rotonda con tante donne pronte a testimoniare il loro impegno in ambito associativo.


A Cecina, invece, nella sala riunioni dell’ospedale a partire dalle 15 si svolgerà “Aiuto! al mio bambino è andato qualcosa di traverso!”, una dimostrazione pratica delle manovre che permettono la liberazione delle vie aeree nel neonato e nel bambino a cura di Elena Mancini (Pronto Soccorso) e Samuele Gragnani, direttore della UO Pediatria di Cecina.

All’ospedale di Portoferraio dalle 14.30 alle 18 si svolgerà nell’ambulatorio al primo piano “Prenditi cura del tuo cuore!” un evento organizzato dal primario Plinio Fabiani della UO Medicina per consulenze gratuite sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari e sull’adozione di uno stile di vita appropriato per la salute al cuore. Il personale sanitario sarà a disposizione per effettuare misurazioni della pressione arteriosa, valutazione dei fattori di rischio cardiovascolare e test glicemici.

A Chiusi va in scena una mostra fotografica che ha per tema la prostituzione femminile visibile fino al 17 marzo.

“Falkland Road, ovvero la prostituzione di Mumbai”. È questo il titolo della mostra fotografica curata da Carlo Sacco presidente dell’archivio storico “The face of India”, inaugurata sabato scorso a Chiusi e che ha dato il via al ricco cartellone di eventi “La donna al Centro” curato dal Centro Pari Opportunità dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese. La mostra allestita presso il palazzo vescovile e che nei primi tre giorni di apertura ha già registrato numerosi visitatori, rappresenta una antologia della vita sociale della donna nella vecchia parte della città di Mumbai in India, megalopoli di circa 14 milioni di abitanti dove ancora oggi la prostituzione anche e soprattutto giovanile è purtroppo una pratica quotidiana.

"Questa mostra – dichiara Pamela Fatighenti delegata Comune di Chiusi alle Pari Opportunità – evidenzia il ruolo della donna nella società moderna. Ovviamente è un punto di vista diverso dal solito, le condizioni disumane fotografate da Carlo Sacco, devono far riflettere, è impensabile che ancora nel 2013 ci siano donne spesso addirittura bambine, costrette a fare del proprio corpo solo merce di scambio".

Festa della Donna all’insegna della riflessione sulla condizione femminile nel mondo e del confronto con un ospite d’eccezione: l’europarlamentare Silvia Costa. Sabato 9 marzo al Teatro degli Oscuri di Torrita di Siena pomeriggio dedicato alle “Donne per la democrazia”, a chi ha combattuto e ancora combatte per vedere riconosciuti i diritti delle donne. Dalle 17, dopo il saluto di Barbara Riccarelli, assessore alle pari opportunità del Comune di Torrita di Siena, e l’introduzione del consigliere comunale Veronica Peruzzi, spazio alle proiezioni e alle letture a cura delle donne del progetto Migrant Women. Si parlerà di Primavera araba, della condizione femminile in Afghanistan, ma anche del fenomeno russo delle Pussy Riot e di Femen. Al termine delle proiezioni comincerà il dibattito con l’onorevole Silvia Costa che racconterà la sua esperienza da europarlamentare e si confronterà con le donne torritesi.

L’iniziativa è promossa dal Comune di Torrita di Siena in collaborazione con “Migrant Women”, il progetto al terzo anno di vita che si propone di favorire l'integrazione delle giovani donne migranti con attività che ne stimolino la consapevolezza sociale e culturale e migliorino il dialogo con i nativi.

A Borgo San Lorenzo per l’8 marzo invece c'è una doppio appuntamento. Un pomeriggio ‘rosa’ con “Donne tutto l’anno”, incontro promosso da Comune e Spi Cgil, Fnp Cisl, Uilp, che si svolge dalle 15 presso la saletta comunale Pio La Torre. Dopo i saluti della presidente del Consiglio comunale Grazia Innocenti, si susseguiranno testimonianze ed esperienze di associazioni di donne.

L’altro appuntamento è per le 21 a Villa Pecori Giraldi con l’associazione culturale “SiparioAperto” che mette in scena lo spettacolo “Il mistero della casa del vento”, tratto dall’omonimo romanzo di Daniela Grandinetti, con adattamento e regia di Antonio Rugani. Lo spettacolo, col patrocinio del Comune, è a ingresso libero.

Livorno

Si apre il “Marzo Donna 2013”: un mese di iniziative, promosse dal Comune di Livorno “intorno” all’8 marzo, per celebrare la Giornata internazionale della Donna.

Come ogni anno il Centro Donna del Comune di Livorno (largo Strozzi 3) ospiterà momenti di riflessione sui temi più “sensibili”, presentazioni di libri, mostre, appuntamenti sulla salute.

Un cartellone al quale hanno contribuito tutte le associazioni e i soggetti che per tutto l’anno lavorano nel centro: Associazione Ippogrifo (che gestisce il centro), Associazione Evelina De Magistris, Ci sia acqua ai due lati, Svs, Caritas, Fidapa, Associazione LUI, Amici del Cuore, ottava commissione Pari Opportunità del Comune di Livorno, Avis, Auser, Associazione Hermanas Mirabal, CeSDi, e naturalmente la Rete Antiviolenza Città di Livorno della quale fanno parte il Comune, la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri, l’Azienda Usl 6, la stessa associazione Ippogrifo.

Si porrà l’accento, attraverso le varie iniziative, sulle tante abilità delle donne (in particolare vi sarà una mostra che metterà in luce le capacità delle donne nell’arte) ma non si trascurerà di parlare degli ostacoli che le donne si trovano a dover affrontare specie nel campo lavorativo, in particolare le più giovani: non solo precarietà ma anche difficoltà a trovare lavoro nel ramo in cui si sono laureate o specializzate.
Sarà poi affrontato il doloroso tema della violenza contro le donne.

Stornelli e prevenzione, la donna si festeggia anche così. A Livorno sono in programma anche stornelli in vernacolo, sensibilizzazione sui rischi nei luoghi di lavoro e prevenzione cardiologica: sono solo alcuni dei momenti organizzati per la giornata di domani, martedì 5 marzo, in occasione della terza edizione dell'evento "Donne: Salute e Stili di Vita" dell'Azienda USL 6 di Livorno. La grande novità di quest’anno, è l’estensione delle iniziative a tutte le quattro zone dell’Azienda.

In particolare dalle 14.30 alle 16.30 ci sarà “Donne al Lavoro: salute e diversità”, Oriana Rossi (Dipartimento di Prevenzione) sarà a disposizione per rispondere a domande sui fattori di rischio per le donne, la prevenzione nei luoghi di lavoro e le diversità nelle patologie professionali. L’ambulatorio è aperto in via della Bastia 12, per informazioni contattare il numero telefonico 0586-223988.

Dalle 16 alle 18, invece, al secondo piano della direzione ospedaliera (ingresso viale Alfieri) si svolgerà “Donna x Donna = Nonna” un momento di alleggerimento dedicato alle donne di ogni età con stornelli in vernacolo di Roberto Canaccini accompagnato alla chitarra da Matteo Banini. Durante l’iniziativa verrà consegnato un omaggio floreale offerto da “L’ape Maya”.

L’Azienda USL 6 segnala, inoltre, anche l’iniziativa che si svolgerà alle 16 nella sala consiliare della Provincia dal titolo “Donne contro la violenza a tutte le età” in piazza del Municipio.





Redazione Nove da Firenze