La vacanza si costruisce prima sul Web, cambia l'estate in Toscana

Un investimento da 2 milioni di euro in tre anni, che saranno utilizzati per studiare assieme agli operatori nuovi prodotti. La Toscana punta ai giovani


VIAGGI — FIRENZE – La Toscana riparte e punta sui giovani per togliersi di dosso una patina di immagine un po’ stereotipata che la vorrebbe ‘poco frizzante’ e troppo cara. Così non è. La Toscana elegante, ricca di arte o da gustare per le sua enagostronomia che è un tutt’uno con il paesaggio da cartolina che la circonda, è molto altro. E’ varia, ricca di avvenimenti e eventi attorno a cui ciascuno può costruirsi la propria vacanza ideale. Basta solo renderli più visibili. E a questo puntano le nuove strategie di marketing presentate alla Borsa del turismo di Milano, che si conclude il 17 febbraio.

Per rinnovare l’appeal della Toscana nei confronti del turismo italiano l’agenzia regionale Toscana Promozione prevede un investimento da 2 milioni di euro in tre anni, che saranno utilizzati per studiare assieme agli operatori, già dalla prossima estate, nuovi prodotti: pacchetti ritagliati su misura anche per un turista che in linea di massima ha una spesa giornaliera più ridotta, viaggia spinto dal desiderio di scoprire un luogo mai visto, ama la vacanza attiva ma con la giusta dose di relax.

Quei turisti possono essere i giovani. E per puntare ai giovani la Toscana continuerà a scommettere, come ha fatto in questi anni, su internet e sul web 2.0. Con nuovi strumenti però. Tra i neonati c’è www.toscanaevents.it, presentato ieri alla Bit di Milano dall’assessore toscano al turismo. Si tratta di un sito, in italiano e inglese, curato dalla Fondazione Sistema Toscana e gestito dalla redazione di intoscana.it, la stessa che aggiorna il portale www.turismo.intoscana.it e che raccoglierà concerti, musical, rappresentazioni teatrali, ma anche congressi, convegni ed eventi sportivi che si organizzano in tutta la Toscana, caricati (com’è nella migliore filosofia del web 2.0) direttamente dagli operatori che li promuovono. Tanti appuntamenti, da cui ciascun turista del web potrà costruirsi il proprio viaggio alla ricerca di esperienze uniche. L’assessore in particolare mette in evidenza l’importanza della collaborazione tra pubblico e privato, per poi sottolineare come una delle novità del nuovo piano promozionale toscano sia quella di creare attorno agli eventi musicali una precisa strategia turistica. Far crescere il turismo a ritmo di musica e cultura, è il motto. L’anteprima di “Feel the beat” si è vista ieri a Milano, con la città e la fiera invasa dalla musica prodotta in Toscana nei tanti suoi festival, da Arezzo Wave a Cortona Mix Festival, dall’Ort alla Fondazione Festival Pucciniano o Toscana Musiche. Quindici spettacoli nella ‘movida’ milanese, per far conoscere un’altra Toscana. Testimonial d’eccezione Lorenzo Cherubini da Cortona, in arte Jovanotti, che dice: “La Toscana e al Musica sono una bella coppia e quando penso di essere uno dei figli nati da questa unione mi batte forte il cuore”. Provare per credere. Partendo da Toscanaevents.it, magari.

Redazione Nove da Firenze