Confindustria, la Giunta ha designato Simone Silvano Bettini

Candidato alla presidenza dell’Associazione fiorentina, le prime reazioni del mondo politico locale. Indignazione di Barducci lle perplessità sollevate da alcuni membri della Giunta


INDUSTRIALI — La Giunta di Confindustria Firenze, ha designato Simone Silvano Bettini come candidato alla presidenza dell’Associazione fiorentina. L’elezione del presidente avverrà nell’assemblea generale dell’Associazione del prossimo mercoledì 29 giugno 2011.

“A Simone Bettini mi lega un'amicizia di lungo corso e un sentimento di stima reciproca che si è consolidato negli anni. Gli esprimo perciò le mie più vive congratulazioni per l'elezione a presidente di Confindustria e l'augurio per un mandato di grandi soddisfazioni”.
Così l’on. Riccardo Nencini, assessore a bilancio e rapporti istituzionali della Regione Toscana, saluta la nomina di Bettini a presidente di Confindustria Firenze.
“A Bettini - conclude l’assessore Nencini - spetta un compito delicato, guidare la categoria degli industriali in una delle peggiori congiunture economiche ed in una stagione di grandi sfide che Firenze è chiamata ad assumere e a vincere per il proprio sviluppo. Sono certo che le capacità che ha maturato nel corso della sua esperienza professionale saranno il miglior viatico per adempiere al ruolo che gli è stato meritatamente affidato”

“Un sincero augurio di buon lavoro in vista del prossimo incarico”. E’ quanto esprime invece il sindaco Matteo Renzi dopo che Simone Bettini, presidente di Ross, è stato designato come candidato alla presidenza di Confindustria Firenze

Tra le reazioni anche quella di Andrea Barducci, presidente della Provincia di Firenze: “Sono stupefatto e seriamente impensierito mi riferisco a quanto pare esser stato dichiarato dal Presidente degli albergatori fiorentini, Riccardo Zucconi e da Giorgio Moretti, durante la riunione di giunta. Sembra che i due imprenditori, di cui Moretti peraltro alla presidenza di un’azienda pubblica, abbiano affermato che la città di Firenze ‘sta volando’ (e qui ci sarebbe da domandarsi verso dove e a quale quota). E in considerazione di ciò, secondo i due, l’associazione degli industriali fiorentini necessita di una figura diversa da quella di Bettini, di una figura di calibro nazionale, all’altezza – per così dire – del Sindaco e del Presidente della Regione. Ma io mi domando come si può accettare che due imprenditori non difendano l’autonomia della loro associazione dalla politica e dalle istituzioni? Il rapporto tra Confindustria e Palazzo Medici Riccardi o Palazzo Vecchio o Palazzo Panciatichi, non deve essere un confronto tra soggetti autonomi e paritari?
In un momento in cui non passa giorno senza che non si attacchino le rappresentanze sociali, a cominciare dai sindacati, si lavora anche a far sì che Confindustria si allinei a chi guida le istituzioni? Credo che disegni del genere non venissero perseguiti neanche in Unione Sovietica negli anni del più fulgido stalinismo. Mi auguro che la mia stessa indignazione venga avvertita dal Presidente della Regione Rossi e dal Sindaco Renzi, che condannino così l’antica abitudine a certi legami”.
“Voglio esprimere i miei più sinceri auguri di buon lavoro a Simone Bettini. Certi che con la sua nomina proseguirà quella collaborazione che c’è stata finora tra Confindustria e Palazzo Medici Riccardi per lo sviluppo del nostro territorio”.

Conosciamo Silvano Bettini: nato nel 1963, vive a Luco di Mugello (Firenze), sposato ha due figli.
Studi in Scienze Aziendali Commerciali Marketing (Lugano)

Dal 1981 co-fondatore del Gruppo ROSSS , società che occupa 160 dipendenti quotata e leader italiano nel mercato degli archivi e scaffalature per magazzini e negozi esporta in 54 paesi, attualmente fa parte dei Consigli di Amministrazione del gruppo;
Consigliere d’amministrazione di Rosss S.p.A.;
Direttore Generale di Rosss S.p.A.
Vicepresidente di Rosss S.p.A.
Consigliere d’amministrazione d’Incaricotec s.r.l.

Vicepresidente di Federmeccanica e membro del consiglio direttivo e della giunta;
Presidente della Sezione Metalmeccanica di Confindustria Toscana;
Vice Presidente Confindustria Firenze
Delegato Nazionale della Piccola Industria in seno al Comitato Tecnico Relazioni Industriali e Affari Sociali presso Confindustria Roma. Dal 2007 al 2009 membro della giunta e del Consiglio Direttivo della Camera di Commercio di Firenze

Dal 1990 al 2007 Governatore Pro tempore della Venerabile Misericordia di San Piero a Sieve.

Colleziona auto, moto e automezzi militari d’epoca è un apprezzato gourmet e ama la convivialità indirizzata spesso per eventi benefici.

Redazione Nove da Firenze