Villa Bardini da scoprire in primavera

Parte la stagione organizzata degli eventi che da aprile a giugno animeranno Villa Bardini. Parcheggio allestito per l'occasione presso il Forte Belvedere


SERATE FIORENTINE — Con l’arrivo della primavera Villa Bardini riapre i battenti con iniziative di musica, incontri e conversazioni sui temi dell’arte, della scienza e animazioni per i bambini nello spettacolare giardino che fa da cornice alla Villa. A seguito del grande successo ottenuto durante la manifestazione dello scorso anno , questa volta è prevista addirittura una completa stagione per valorizzare la villa con l’invito rivolto in special modo alle famiglie e ai bambini per trascorrere dei pomeriggi piacevoli e divertenti. In tutto 25 eventi che si protrarranno da aprile fino a giugno.

L’inizio è previsto alle 16,30 di oggi, 7 aprile, per la serie dei “Pomeriggi musicali” ideati dal maestro Lanzetta, con un concerto dedicato alle più celebri musiche da film, mentre il 14 aprile ha inizio il ciclo denominato “Un tè a Villa Bardini” , ideato da Alessandra Buyet, che prevede un percorso, sotto forma di mostra e conversazione, fra arte e scienza con l’intervento di Carlo Sisi che presenta “Silvestro Lega… e dintorni” , completata da una mostra mercato di gerani e da dei Tableaux Vivant prestati dal Comune di Modigliana (Forlì-Cesena). Nei pomeriggi dedicati ai bambini sono in programma giochi, attività didattiche, animazioni con marionette, burattini, cantastorie e un’iniziativa che invita i più piccoli a scoprire le bellezze della città di Firenze. Infine il 28 aprile sarà la volta dei “Fiori e colori di primavera” curata da M.C.Pozzana con il primo incontro dei “150 anni di giardini in Italia”.

Il programma completo prevede altri due concerti “Il carnevale degli animali” di Saint-Saens e le “Quattro stagioni” di Vivaldi a cura dell’Orchestra da Camera Fiorentina al completo col violinista Marco Lorenzini, per la serie “Un tè a Villa Bardini”, incontri con Stefano De Rosa, Elena Giannarelli e Lorella Pellis, Ugo Barlozzetti. Mentre per l’iniziativa “Fiori e colori di primavera” sono in programma due eventi dedicati all’eredità di Pietro Porcinai e ad Edouard André e ai parchi della Lituania. In queste occasioni sarà possibile visitare la mostra di piante nel periodo della loro fioritura (ad aprile il glicine, a maggio la rosa, a giugno l’ortensia) e che acquistabili dai vivaisti ospiti dell’evento.

Per facilitare l’accesso alla Villa Bardini è previsto il parcheggio gratuito al Piazzale del Forte di Belvedere.

La prenotazione è obbligatoria e l’ingresso per gli adulti è di 5 euro; per le famiglie è di 10 euro a gruppo mentre per i bambini è gratuito.

Redazione Nove da Firenze