La Festa delle Oasi WWF

9, 16, 23 maggio: la Festa delle Oasi WWF `si fa in tre´ con cento oasi aperte gratuitamente in tutta Italia per tre domeniche. 12 in Toscana le oasi che parteciperanno all’iniziativa. Al via anche 25 `cantieri per la biodiversità´.


AMBIENTE — Il 9, 16 e 23 maggio 2010, tutti invitati alla ventesima edizione della Festa delle Oasi WWF, che per l´Anno della Biodiversità `si fa in tre´ aprendo gratuitamente per ben tre domeniche consecutive le oltre 100 aree naturali in tutta Italia, con numerose iniziative per tutte le età.

L´ultima domenica di apertura è anche il contributo del WWF all´evento istituzionale della Conferenza Nazionale della Biodiversità, organizzata dal 20 al 22 dal Ministero dell´Ambiente, che prevede per il 23 maggio speciali eventi dedicati al pubblico.

Con questa speciale edizione il WWF vuole mettere a contatto con la natura gli italiani e far conoscere le tante specie animali e vegetali, di cui molte rare e minacciate, che nelle Oasi hanno trovato rifugio. Le 100 Oasi, oltre 30.000 ettari di territorio protetto, sono il più grande progetto di conservazione del WWF portato avanti in quarant´anni di azione sul campo grazie all´aiuto di migliaia di soci, sostenitori, volontari, enti, aziende e donatori privati, un patrimonio naturale difeso e restituito alla comunità.

Per proseguire questo grande progetto di salvaguardia quest´anno il WWF chiede un sostegno concreto: dal 3 al 23 maggio è possibile aiutare le Oasi WWF inviando un sms al 45508 (2 euro per ogni SMS inviato da cellulari TIM, Vodafone, Wind e 3; 2 oppure 5 euro per ogni chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa Telecom Italia) o attraverso la funzione "donazione" degli oltre 7.800 sportelli Bancomat del Gruppo UniCredit, il principale partner aziendale per il Sistema Oasi e per la promozione dell´evento.

Nelle 3 domeniche di maggio nelle Oasi si scopre, si "tocca", si ammira la natura, si esplorano boschi e radure, si avvistano cervi, fenicotteri e anatre selvatiche, si costruiscono nidi e aquiloni, si fotografano le farfalle, si liberano rapaci e tartarughe marine curati nei centri del WWF, si fanno percorsi sensoriali di giorno e di notte, e poi spettacoli, concerti di musiche tradizionali, pic-nic sui prati in fiore, mercatini biologici con i prodotti di "Terre dell´Oasi" che verranno lanciati proprio in occasione della festa.

Le 100 Oasi del WWF sono nate per salvare territori minacciati dalla speculazione e dalla trasformazione. La biodiversità nelle Oasi è protetta in 30.000 ettari in tutte le regioni italiane: 40 zone umide, 80 km di coste, foreste e boschi con gli ultimi relitti di boschi di pianura, igrofili e foreste mediterranee tra le più estese del Mediterraneo. Le Oasi difendono più di 30 habitat di importanza comunitaria e hanno contribuito a salvare nel tempo molte specie a rischio come lontra, lupo, pelobate fosco, camoscio d´Abruzzo e cervo sardo. Così gestiti questi ambienti possono continuare a fornire servizi naturali indispensabili alla vita, al benessere e anche all´economia dell´uomo come la qualità dell´aria, il cibo, l´acqua e le risorse forestali, la regolazione del clima o la protezione dai rischi idrogeologici.

Per l´Anno della Biodiversità il WWF ha anche aperto 25 nuovi cantieri per la biodiversità, progetti speciali di conservazione come contributo allo speciale Anno indicato dall´ONU, quelli in Toscana sono 14 e riguardano la costruzione nuovi ampi bacini lacustri, la conservazione degli anfibi, la realizzazione di nidi e isolotti artificiali, eccetera.

Il 9 maggio in Toscana si comincia con cinque oasi aperte.
Stagni di Focognano (Campi Bisenzio-Firenze) Area Naturale di Interesse Locale
Sentiero natura: per una domenica all'insegna della natura, gli operatori dell'Oasi organizzano visite guidate la mattina ed il pomeriggio per scoprire, conoscere ed osservare tutti gli habitat. L´Oasi ospiterà una mostra Terna che illustrerà progetti di mitigazione degli impatti della rete elettrica nelle Oasi WWF.

Riserva naturale Laguna di Orbetello di Ponente (Grosseto)
L´Oasi sarà aperta al pubblico e saranno organizzate visite guidate per scoprire e conoscere la flora e la fauna che la caratterizzano.
 
Riserva naturale Lago di Burano (Grosseto)
L'Oasi sarà aperta al pubblico e verranno organizzate, da esperti e volontari, escursioni guidate alla scoperta dell'Oasi.
Ore 10 accoglienza visitatori.
Tutto il giorno visite guidate e tante attività per trascorrere una giornata all´insegna della natura: laboratori, caccia al tesoro in famiglia e stand.
Climate change - presentazione di Alessandro Montemaggiori.
Proiezione sulla biodiversità della Maremma.
Proiezione dei films The Age of stupid e Home.
Ore 16:00 YOGA DELLA RISATA a cura di Ann-Marie Kjellander.
Alle ore 17 il mago del lago incontrerà i piccoli ospiti dell´Oasi.
  
Bosco Rocconi - Riserva Naturale Regionale (Grosseto)
L´Oasi sarà aperta al pubblico e saranno organizzate visite guidate per scoprire e conoscere la flora e la fauna che la caratterizzano.
Sarà possibile, previa prenotazione, usufruire di uno spuntino o pranzo tipico presso la fattoria del panda "Capra Matilda" ad un prezzo agevolato.
Inoltre, domenica 23 Maggio, saranno predisposti interessanti laboratori sul campo per conoscere meglio l´Oasi e la natura.
  
San Felice - Oasi Affiliata (Grosseto)
Alle ore 10:30 e alle ore 15:30 visite guidate al Sentiero Natura. Esperti e volontari vi guideranno in un percorso naturalistico arricchito da pannelli esplicativi, bacheche ed due aree tematiche.
Alle 10:30 e alle 15:30 visite guidate in canoa sul canale San Leopoldo (Fiumara). Allianz per l´occasione ha confermato il suo impegno nel gestire l´Oasi San Felice (GR) secondo i rigorosi criteri delle Oasi affiliate WWF.
Alcune delle specie protagoniste delle Oasi toscane sono il cavaliere d'Italia e il fenicottero che frequentano la più estesa laguna del Tirreno, rappresentata dall'Oasi di Orbetello; la piccola farfalla notturna Leyla cenosa endemica (caratteristica solo di quest'area) che vive nell'Oasi di Burano; il falco di palude, una tra le 200 specie di uccelli che vive nell'Oasi Orti Bottagone; gli aironi che nidificano in colonie (garzaie) come quelle dell'Oasi Lago di Chiusi e dell'Oasi Stagni di Focognano, la ghiandaia marina, specie simbolo dell´Oasi di San Felice.

L´evento ha ricevuto l´Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e il Patrocinio di Ministero dell´Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Presidenza del Senato, Presidenza della Camera dei Deputati, Conferenza delle Regioni, Ministero delle Politiche Agricole, Unione Province Italiane (UPI), Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci).

Tutti coloro che, visitando un´Oasi in una delle tre domeniche, decideranno di diventare soci, riceveranno in omaggio una maglietta "Siamo tutti sulla stessa Arca"

Per il programma dettagliato clicca qui.

SL

Redazione Nove da Firenze