WWF: ad aprile maratona nelle Oasi


E´ il più grande progetto di conservazione della natura in Italia con più di 100 aree naturali e oltre 30.000 ettari di natura protetta: boschi, lagune, fiumi, spiagge incontaminate, praterie, steppe e montagne, che grazie a un costante lavoro sul campo e all’aiuto di centinaia di migliaia di sostenitori sono stati sottratti all'aggressione del cemento e all'incuria, difesi dagli incendi e dal bracconaggio, dove una buona parte della biodiversità italiana, tra cui circa 100 specie animali e vegetali rare o in pericolo, hanno uno spazio per continuare a vivere.
Evento clou domenica 19 aprile per la “Giornata Oasi”, con l’apertura gratuita delle aree naturali gestite dall’Associazione in tutta Italia, una grande festa della natura che ogni anno da quasi vent’anni richiama centinaia di migliaia di persone che si immergono nella natura incontaminata per assistere agli avvistamenti di cervi e caprioli, ai voli degli uccelli migratori, a liberazioni di rapaci e tartarughe curati nei Centri di Recupero. E in tutte le Oasi laboratori didattici, visite guidate di giorno e di notte, pic nic sui prati e degustazioni di prodotti biologici, concerti, giochi e spettacoli per ogni età. Visite e incontri anche nelle Oasi abruzzesi che ospiteranno per una giornata di svago, grazie anche alla collaborazione con la Croce Rossa Italiana, alcune famiglie vittime del terremoto con animazioni speciali per i bambini. Quest’anno aprirà in via del tutto eccezionale al pubblico anche l’Oasi della tenuta presidenziale di Castelporziano, nel Lazio, che il 19 aprile farà parte dell’evento nazionale del WWF, con visite guidate dalle 9.00 alle 15.00. Nel pomeriggio, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in una speciale cerimonia consegnerà tre premi WWF al volontariato, all’educazione ambientale e alla ricerca scientifica. In Toscana ben 9 saranno le Oasi WWF aperte per la Giornata WWF:
-Stagni di Focognano –Campi Bisenzio (Firenze)
-Parco Didattico dei Ronchi –Massa (Ms)
-Dune Forte dei Marmi (Lu)
-Oasi il Bottaccio Capannoni (Lu)
-Dune di Tirrenia (Pi)
-Bosco di Cornacchiaia (Pi)
-Palude Orti-Bottagone (Li)- Riserva Naturale Regionale
-Laguna di Orbetello (Gr) –Riserva Naturale dello Stato
L’Oasi WWF Lago di Burano, Riserva Naturale dello Stato, sarà la protagonista principale, con un nutritissimo programma di attività (vedi il link sopra riportato), rappresentando uno degli eventi nazionali dove, come di consueto, RAI 3 dedicherà domenica 19 aprile uno speciale di “Ambiente Italia”, in diretta a partire dalle 9.00. Dall’Oasi WWF Lago di Burano infatti verrà condotta la trasmissione alla presenza di Fulco Pratesi presidente onorario WWF Italia, Antonio Canu direttore scientifico Oasi WWF, Gianfranco Bologna direttore scientifico WWF, Fabrizio Bulgarini responsabile biodiversità WWF.
Tra le numerose gradite presenze istituzionali previste all’Oasi WWF Lago di Burano l’Assessore alla Difesa del Suolo e Servizio Idrico Integrato della Regione Toscana Marco Betti.
L’evento Giornata Oasi al Lago WWF di Burano ha ottenuto il Patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Grosseto, del Comune di Orbetello e del Comune di Capalbio. Inoltre la Provincia di Grosseto ed il Comune di Orbetello hanno concesso il loro contributo.
LA RACCOLTA FONDI: L’SMS 48544 PER LE OASI
Per sostenere questo grande progetto nazionale di tutela del nostro patrimonio naturale, quest’anno il WWF chiede l’aiuto di tutti: dall’11 aprile al 2 maggio sarà possibile dare il proprio contributo alle oasi, mandando un sms del valore di 2 euro al numero 48544 dal proprio cellulare personale Tim, Vodafone, 3 e Wind, o chiamando da telefono fisso Telecom.

Redazione Nove da Firenze