Rubrica — Spettacolo

Ancora cinema all'aperto nell'estate di Firenze

Un modo alternativo di vivere luoghi suggestivi. Pellicole toscane in Manifattura Tabacchi. Dal 7 al 30 agosto 24 film al teatro romano di Fiesole


L’estate è la stagione da vivere all’aperto, e quella del 2020 lo è ancor di più. Complice il caldo di agosto, un’idea suggestiva e confortevole può essere visitare Firenze sul calar della sera. Molti luoghi del centro storico si aprono ai visitatori in una veste inedita, quella di cinema all’aperto; siti panoramici sono nuovamente accessibili, ideali per ammirare la bellezza e il fascino della città, anche in notturna. Stare all’aperto, tenere un adeguato distanziamento e altre misure di sicurezza, sono accorgimenti perfettamente compatibili con passeggiate ed eventi esterni, nei luoghi storici e scenografici della città.

I Chiostri di Santa Maria Novella debuttano come cinema all’aperto nel cuore di Firenze con il “Cinema nel chiostro”: fino al 22 agosto proiezioni alle 21.30, prime visioni e rassegne cinematografiche, con ospiti registi e attori.

Oltre a questo cinema in cornice rinascimentale, diverse le location di cinema all’aperto: i giardini di Villa Bardini, uno dei luoghi più scenografici della città, aperti fino alle 21.00 per tutto agosto, ospitano fino al 19 agosto “Cinema in Villa” e un festival letterario a fine mese.

Al Cinema Chiardiluna, storico cinema all’aperto, proiezioni alle 21.30 fino a fine agosto.

I modi di dire, le frasi, le imprecazioni fantasiose di autori e registi toscani, che nel tempo sono entrate a pieno titolo nel lessico della lingua italiana grazie al linguaggio di Benigni e Pieraccioni, lo studio accurato dei Fratelli Taviani, la lingua della commedia del livornese Paolo Virzì. Con la rassegna “Accademia della Crusca presenta: il cinema parla toscano”, Manifattura Tabacchi, Fondazione Stensen e Accademia della Crusca propongono un percorso in 4 tappe all'interno della rassegna cinema dei toscani, con altrettanti incontri a ingresso gratuito e ogni sera un film diverso per (ri)vedere nuovi classici su grande schermo, insieme ai linguisti collaboratori dell'Accademia. Un'occasione per parlare di cinema ma anche per approfondire il toscano parlato. Tutto questo a Firenze in Manifattura Tabacchi all'interno del programma di Cinema in Manifattura, che accoglierà il pubblico fino al 10 settembre nella Piazza dell’Orologio.

Dal 7 al 30 agosto sempre la Fondazione Stensen, grazie al Comune di Fiesole, sbarca al teatro romano di Fiesole con 24 film (biglietto unico 4 euro, inizio spettacoli ore 21.15). Per lo spettatore curioso, per quello più distratto, per tutti gli appassionati e per chi ama viaggiare grazie alla magia del cinema, la Fondazione Stensen ha preparato un agosto di emozioni musicali, di risate liberatorie, di grandi attori e registi. Un programma che omaggia Wes Anderson insieme al fantastico Bill Murray (Grand Budapest Hotel, Le avventure acquatiche di Steve Zissou, Moonrise Kingdom), propone gli ultimi percorsi cinematografici di Alejandro Jodorowsky (Psicomagia – un’arte per guarire, La danza della realtà, Poesia senza fine) e una serata all’insegna della spiritualità, oltre a tanti film musicali con protagonisti Freddy Mercury (Bohemian Rhapsody), Bruce Springrsteen (Blinded by the light), i Beatles (The Beatles – 8 days a week) e tanti altri. E poi un omaggio a Federico Fellini a cento anni dalla sua nascita con la proiezione de “La dolce vita”.

Redazione Nove da Firenze