Rubrica — Mostre

Alla scoperta delle Gualchiere di Remole con lo scultore Piero Gensini

Enjoy Firenze propone un itinerario culturale per conoscere la storia di questo monumento archeologico preindustriale e gli antichi mestieri in riva d’Arno


Sarà Piero Gensini, scultore e anche “custode” delle Gualchiere di Remole a raccontare la storia di questa struttura, considerata una dei i più preziosi esempi di archeologia preindustriale in Europa, giovedì 26 luglio alle ore 19.00. La proposta è firmata “Enjoy Firenze”, il cartellone di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Firenze e della Toscana in compagnia di esperti e archeologi curato da Cooperativa Archeologia (programma completo su www.enjoyfirenze.it, ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it).

Piero Gensini è un artista che proprio alla Gualchiere ha creato il suo studio dove lavora e crea opere, grande conoscitore di questa monumento archeologico che guiderà i visitatori alla sua scoperta. Appuntamento alle 19.00 davanti al suo Studio (in Via di Rosano 117- Bagno a Ripoli – FI).

Le Gualchiere di Remole erano utilizzate, a partire dal XIV secolo, per il processo di follatura della lana e il tratto dell’Arno tra Pontassieve e Rovezzano con il suo andamento sinuoso, ricco di gole e curve, è stato storicamente importante per usi manifatturieri e industriali, grazie a importanti opere di ingegneria idraulica. La struttura, visitabile solo all’esterno è oggi in stato di abbandono ma resta comunque unica e affascinante.

L’iniziativa fa parte di “Enjoy Firenze 2013-2018: i nostri primi 5 anni per 5 mesi a 5 euro!”. Il prezzo della visita è di €5 con prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it

Per ulteriori informazioni www.enjoyfirenze.it

Redazione Nove da Firenze