Rubrica — Agroalimentare

Al via la settimana dei mercati contadini della Toscana

A Natale in tutta la regione


FIRENZE- Inizia domani, giovedì 20 dicembre, e si svilupperà fino al prossimo 27 dicembre la settimana dei mercati contadini in Toscana: 7 giorni speciali costellati da iniziative di informazione e comunicazione sulle attività di filiera corta e dal lancio di uno spazio online dove i cittadini potranno orientarsi su luoghi e appuntamenti dove protagonisti saranno i produttori.

Sono 112 i mercati dei produttori attualmente censiti in Toscana: segno di una realtà che in poco più di una decina di anni (i mercatali furono lanciati in Toscana nel 2007) si è fortemente radicata e sviluppata conquistandosi fette significative di mercato.

Scopo di questa settimana è quello di sostenere questi appuntamenti che mettono in contatto diretto produttore e consumatore e consentono di valorizzare prodotti tipici, della nostra tradizione toscana, spesso anche certificati come DOP o IGP.

"Sosteniamo con convinzione l'esperienza dei mercatali – ha commentato l'assessore regionale all'agricoltura Marco Remaschi - perché rispecchia pienamente le tre parole chiave su cui si basa la nostra agricoltura: qualità, sostenibilità, tipicità. Acquistare prodotti di filiera corta rafforza le economie locali, contribuisce a mantenere il territorio in buono stato di conservazione, fa riscoprire il gusto per il buon cibo, di stagione. Inoltre queste attività mettono in luce il ruolo dell'imprenditore agricolo, e il valore della sua presenza nel territorio rurale. Questa realtà è sempre più importante per la nostra agricoltura e con questa iniziativa vogliamo sottolinearne il valore".

La settimana dei mercati contadini

La settimana dei mercati contadini prevede servizi e speciali sulle emittenti locali TV e sulle radio a sostegno della rete dei mercati e degli spacci a filiera corta.
Sempre nell'ambito di questa settimana sarà reso disponibile online sul sito www.regione.toscana.it/cittadini/alimentazione/prodotti-tipici l'elenco dei mercati degli agricoltori in Toscana, che contiene la lista dei principali mercati e dei punti vendita indicati dalle organizzazioni professionali agricole, dalle Centrali cooperative e dai Comuni della Toscana. L'elenco sarà via via aggiornato e successivamente sarà georeferenziato, producendo così una mappa dei mercati e punti vendita, in modo da localizzare e raggiungere facilmente i luoghi dove si svolge la vendita.

Cosa puoi trovare nei mercati degli agricoltori

In questi mercati si trovano prodotti di stagione, di filiera corta, e che quindi non devono compiere lunghi trasferimenti, con conseguente aumento dell'inquinamento ambientale, nonché prodotti tipici, tradizionali. I mercati degli agricoltori si basano sulla possibilità che hanno gli imprenditori agricoli (in forma singola o associata), di vendere al dettaglio al consumatore in modo diretto, senza avere intermediari, i prodotti.
Questi mercati consentono a piccole e medie imprese agricole di vendere e valorizzare la propria produzione direttamente e di mantenersi in vita, con ricadute positive sul territorio, e consente inoltre di avere un rapporto più diretto con i consumatori, rappresentando oltre che un vantaggio economico per entrambi i soggetti, uno stimolante scambio di informazioni, anche sulla qualità e le caratteristiche dei prodotti.
E per questo che acquistare prodotti di filiera corta, significa attivare le economie locali, e contribuire a mantenere il territorio vivo e in buone condizioni ambientali, riscoprire il gusto per il buon cibo di stagione e per le varietà locali della nostra tradizione.

Redazione Nove da Firenze