Bravìo di Montepulciano: domani la gara

Al via il 37° Palio di Pescia dal 31 agosto al 7 settembre


FOTOGRAFIE — MONTEPULCIANO- Una notte magica, quella di giovedì 28 agosto 2014, quando Montepulciano ha accolto e fatto da sfondo al suggestivo Corteo dei Ceri. Per i vicoli e i corsi illuminati solo dalla luce dei ceri e delle padellette, un trionfo di figure poetiche, movimenti e coreografie spirituali che hanno affascinato tutta la città poliziana. Piazza Grande, in religioso silenzio, ha seguito con attenzione tutto lo spettacolo che i Tamburini e gli Sbandieratori hanno regalato al proprio pubblico; quella silenziosa enfasi che contraddistingue il Bravìo dal resto degli eventi e delle rievocazioni del territorio, una scissione netta tra momenti contemplativi, momenti agonistici e momenti di festa. La piazza principale di Montepulciano si è trasformata in una meravigliosa cartolina che ha accolto il suono dei diciassette tamburi, l’eleganza di ventiquattro bandiere, l’imponenza del corte storico, composto da circa duecento figuranti e la sinuosità e l’agilità di due compagnie di ballo: la Compagnia Il Posto Danza Verticale e Marco Castelli Small Ensemble, produzione Il Posto – Forte Marghera e le allieve della scuola di danza Art Studio Ballet. Le ballerine della Compagnia di Danza Verticale hanno fatto tenere la testa all’insù al numeroso pubblico presente per ammirare la loro destrezza e bravura nel praticare la danza verticale, una danza di contatto con il muro e l’architettura dell’aria, nella quale il movimento delle danzatrici conferisce ai luoghi una dimensione diversa mettendo in comunicazione ogni singolo spazio dell’architettura. Alle 24:00 circa il suggestivo spettacolo pirotecnico, che ha visto ancora protagonista la facciata del Comune di Montepulciano. Alla cerimonia erano presenti diverse figure istituzionali tra cui, il Vescovo Stefano Manetti, il Sindaco di Siena Bruno Valentini, Assessore alla Cultura della Provincia di Siena Marco Saletti, il Sindaco di Pienza Fabrizio Fè, il Sindaco di Poggibonsi David Bussagli, il Consigliere Comunale di Chiusi Pamela Fatighenti, il Consigliere Comunale di Siena Gianni Porcellotti, il Presidente della BCC Montepulciano Eros Nappini, il Direttore Generale della BCC Beniamino Barbi. La cerimonia del Corteo dei Ceri del giovedì è l’ultimo degli appuntamenti istituzionali che precedono la corsa di domenica 31 agosto; il ricco programma di domenica avrà inizio la mattina alle ore 10:00, in Piazza Grande, con l’estrazione delle posizioni di partenza della gara, l’uscita degli Alfieri e dei figuranti di ciascuna contrada dal Palazzo Comunale, a seguire la marchiatura a fuoco delle botti e la sbandierata sul sagrato del Duomo. Alle ore 11:00 la solenne consegna del Bravìo dalle mani del Sindaco di Montepulciano, Andrea Rossi, al Reggitore del Magistrato delle Contrade, Giulio Pavolucci e la benedizione degli spingitori da parte del parroco di Montepulciano, Don Domenico Zafarana. Alle ore 12:00, nella Cattedrale di Montepulciano, offerta dei Ceri a San Giovanni Decollato e Solenne Pontificale. Alle 15:00 si entra nel vivo della gara, dalla Colonna del Marzozzo avverrà infatti la partenza del Corteo Storico del Bravìo; alle 16:30, in Piazza Grande, spettacolo di danza a cura delle allieve della Scuola di Danza Art Studio Ballet di Montepulciano. Alle 19:00, finalmente, è gara! Dalla Colonna del Marzocco partenza della corsa del 40° anno del Bravìo delle Botti. Ricordiamo che, l’anno scorso, la contrada che ha trionfato è stata la contrada di Voltaia. Il biglietto d’ingresso della manifestazione è 2,50€, acquistabile presso le biglietterie dalle 14:00 alle 19:00 di domenica 31 agosto. Il prezzo, decisamente popolare, è stato deciso dal Magistrato delle Contrade per coprire i costi di gestione. Inoltre ricordiamo anche che in Piazza Grande verrà posto un maxischermo dove sarà possibile seguire in diretta tutto il corteo storico e la gara.



Come ogni anno a Pescia (Pt), la prima domenica di settembre si disputa il Palio degli Arcieri “Città di Pescia” arrivato alla 37° edizione e che vede la sfida tra i quattro rioni della città, Ferraia, San Francesco, San Michele e Santa Maria. Una manifestazione ricca di eventi collaterali che iniziano domani domenica 31 agosto e proseguono fino a domenica 7 settembre, la giornata tanto attesa con il Corteggio Storico e la gara degli arcieri in Piazza Mazzini che si contendono il Palio dipinto quest’anno dall’artista Riccardo Bremer. Per otto giorni la città sarà quindi immersa in una veste suggestiva dal sapore medievale con i quattro rioni addobbati con vessilli e bandiere e poi spettacoli di sbandieratori, musici, mangiatori di fuoco, cene propiziatorie e la 15° edizione del concorso “La bellezza e l’eleganza della donna nel Medioevo e nel Rinascimento” in programma sabato 6 settembre alle ore 21”. L’apertura del Palio è invece tutta nel nome di Pinocchio e dei bambini. Infatti domani sarà una giornata tutta dedicata ai più piccoli. Grazie alla inedita collaborazione con la Fondazione Carlo Collodi, dalla mattina in Piazza Mazzini sono in programma laboratori e animazioni con Pinocchio e i personaggi di Collodi, e burattini e giochi per tutti. Dalle ore 17 invece tocca al 12° Trofeo “Palla al Paniere” sempre in Piazza Mazzini, vero cuore pulsante di tutta la manifestazione. Si tratta della rievocazione di un antico gioco, simile all’attuale basket, giocato in costume dai bambini tra i 10 e i 12 anni di età dei quattro rioni: Ferraia, San Francesco, San Michele e Santa Maria. Il gioco vede sfidarsi due squadre di cinque giocatori per ogni partita con una palla di stoffa e due cesti in vimini posati a terra al posto dei canestri. Alle 21 prima della finale, sarà organizzata una apericena. Da lunedì 1 fino a giovedì 4 settembre sono poi in programma le cene propiziatorie nelle sedi dei rioni cominciando da Ferraia, poi San Michele, San Francesco e Santa Maria, una sfida tutta culinaria tra i quattro contendenti. Durante le giornate del Palio il Comune ha poi organizzato il concorso “Vetrina del Palio” che intende coinvolgere tutti gli esercizi commerciali del centro storico. Ai negozi che aderiscono all’iniziativa viene chiesta l’apertura per tutta la durata del Palio mentre una giuria esaminerà gli allestimenti delle vetrine. Il negozio più bello sarà premiato con un apposito spazio sul sito internet del comune fino alla prossima edizione. La manifestazione è organizzata dal Comune di Pescia in collaborazione con la Lega dei Rioni e si avvale del patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Pistoia. Info: ufficio Turismo del Comune di Pescia, tel. 0572.490919, e-mail: turismo@comune.pescia.pt.it sito web:www.paliocittadipescia.it Il Palio di Pescia è anche sui social media Facebook e Twitter

Redazione Nove da Firenze