Rubrica — LifeStyle

Ad Arezzo il raduno italiano dei dandy

In occasione della Fiera Antiquaria di novembre. Un’opportunità per scoprire la città


Dopo lo strepitoso successo della prima edizione dei ”DANDYdays - Maestri di eleganza a spasso per il centro", tenutasi a luglio dello scorso anno, ritorna ad Arezzo il Raduno dei Dandy italiani. Il 3 e il 4 novembre prossimi difatti il raduno, in collaborazione con il Comune di Arezzo, porterà i “figli” di Oscar Wilde a sfilare per le vie e le piazze del borgo medievale in mezzo a oltre 400 bancarelle, per portare eleganza e stile, con un occhio di riguardo alla solidarietà. L'evento ritorna ad impreziosire la Fiera Antiquaria di Arezzo ed è organizzato da Alessio Ginestrini, barbiere retrò di “Impero Progressivo” insieme alla moglie Stefania Severi. La filosofia del raduno è che lo stile non ha stagioni, e anzi si deve essere capaci di presentarsi in maniera impeccabile sia quando l’estate inizia che quando diventa un lontano ricordo. Accompagnati da due “Virgilio” d’eccezione, i gran cerimonieri Niccolò Cesari, brand ambassador e influencer di successo, e Stefano Agnoloni, maestro di stile e volto noto del piccolo schermo, e i gentlemen - la vera crasi tra il vintage e il retrò - saranno impegnati in una fitta agenda di appuntamenti.

Sabato 3 novembre alle 15, con partenza dal “The street barber”, Barberia Retrò, i maestri di eleganza e bon ton effettueranno una visita guidata alla scoperta dei tesori di Arezzo antica fino ad arrivare, intorno alle 17.30, in Piazza Guido Monaco dove alcune auto d’epoca (circa 7-8) li condurranno in una caratteristica sfilata che si snoderà lungo le vie della città e che si concluderà in Piazza del Duomo, dove lasceranno le auto d’epoca in bella mostra per recarsi al chiostro della Biblioteca di Arezzo. All’interno del Chiostro della Biblioteca di Arezzo, intorno alle 18, seguirà una tavola rotonda con la stampa moderata dallo scrittore aretino Francesco Maria Rossi sulla nuova tendenza del millennio: “Il Dandismo e l’eleganza al giorno d’oggi”. Il cammino del gentlemen proseguirà sino al chiostro del Comune di Arezzo dove, oltre ad ammirare i colori della Giostra del Saracino, si fermeranno (intorno alle 19.45) per un aperitivo organizzato. Alle 21 si svolgerà la Cena di Gala sotto il Palazzo delle Logge Vasari in Piazza Grande, curata dal ristorante esclusivo “Logge Vasari” e accompagnata dalla presenza delle note blues di due musicisti e dal “trendissimo” cigar club. Al termine dell’ultimo manicaretto verranno premiati l’outfit più elegante e la migliore “Barba&Baffi”; in programma, sempre alle “Logge Vasari” una lotteria e alcuni omaggi per tutti gli ospiti. Parte del ricavato della cena andrà in beneficienza alla Casa Thevenin, l’istituto che si prende cura dei bambini orfani, delle ragazze-madri e dei ragazzi in difficoltà.

Nella giornata di domenica verranno effettuate alcune visite guidate ai vari musei della città, Casa Bruschi, Casa Vasari, Museo d’arte statale medievale, Palazzetto della Fraternita. All’imbrunire (dalle 17 alle 18) Paolo Ricci offrirà qualche bicchiere di cherry autentico in stile Dandy.

Nei due giorni di Fiera, sabato 3 e domenica 4 novembre, nelle suggestive sale della Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi, oltre alla collezione permanente con gli oltre 10.000 pezzi d’arte e reperti storici dalla Preistoria al XX secolo, saranno visibili due diverse esposizioni. A piano terra è allestita la mostra “Cronache della Fiera Antiquaria”, che ricrea un efficace profilo della Fiera, di Bruschi e di tutti i personaggi e imprese ad essa collegati, documentando un periodo particolarmente vivo ed importante per Arezzo e la sua storia. Nella nuova sala multimediale di Palazzo della Fonte (con ingresso sempre da Corso Italia 14) è ospitato il percorso Marina Abramović in Tuscany, con i video sulle esperienze toscane della celebre artista dagli anni ’70 ad oggi. L’esposizione di Casa Bruschi fa parte dei “Fuorimostra” su Marina Abramović realizzati in collaborazione con la Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze. Inoltre sabato 3 novembre, con partenza alle ore 15,00 dalla Casa Museo Ivan Bruschi, il Centro Guide di Arezzo e Provincia propone uno speciale ScopriArezzo dedicato all’arte contemporanea: il percorso inizierà con la visione del Fuorimostra su Marina Abramović per proseguire con la mostra di Milo Manara alla Galleria Comunale d'Arte Contemporanea.Costo: € 15,00 a persona. Per informazioni e prenotazioni: 334 3340608 oppure 0575 403319 – info@centroguidearezzo.it

Redazione Nove da Firenze