Inclusione creditizia, Toscana sesta regione in Italia

L'indice è stato presentato dall'Associazione Bancaria Italiana (Abi) durante la terza e conclusiva giornata del forum Economia 3 a Prato.


BANCHE — L’indice di inclusione creditizia, elaborato dall'Associazione Bancaria Italiana (Abi), pone la Toscana al sesto posto nazionale dopo il Trentino Alto Adige, l'Emilia-Romagna, la Lombardia, il Veneto e le Marche e prima di regioni come il Lazio, il Piemonte, la Liguria.

La classifica è stata presentata durante la terza giornata di Economia 3, a margine della sessione pomeridiana del convegno “Dalla finanza senza regole alla finanza per il bene comune”, che si è tenuto alla Monash University di Prato.

A illustrare l’indice di inclusione creditizia è stato Alessandro Messina, responsabile del settore crediti retail di Abi.
"Si tratta di un indice che mette insieme il livello di indebitamento, il tasso di insolvenza e la capillarità della presenza delle banche sul territorio. Questo indice ci permette di capire meglio la qualità della presenza delle banche regione per regione, un modo per affinare e rendere migliore la nostra azione a vantaggio delle imprese e delle famiglie che chiedono credito. Considerato che il credito aumenta la sua efficacia all'aumentare del capitale sociale presente in un dato territorio - ha continuato Messina, l’indice di inclusione creditizia ha una forte correlazione con i nuovi indicatori in grado di misurare il capitale sociale di un territorio e non la sola capacità di generare crescita economica. Il Quars, l'indice di qualità dello sviluppo regionale (dove la Toscana è quinta, ndr) prodotto da Sbilanciamoci ne è un esempio".

"Il microcredito – ha concluso Messina - può essere una risposta efficace in materia di inclusione finanziaria. Oggi più del 70% delle banche promuovono programmi di microfinanza. Sono oltre cento quelle che, ad esempio, hanno aderito al programma nazionale d i microcredito lanciato da Abi insieme alla Conferenza Episcopale Italiana, il più ampio progetto del genere mai realizzato in Europa. Grazie a questo accordo saranno erogati circa 180 milioni di euro".

Indice di inclusione creditizia (fonte Abi)


  • 0,99 Trentino Alto Adige

  • 0,77 Emilia Romagna

  • 0,75 Lombardia

  • 0,73 Veneto

  • 0,70 Marche

  • 0,68 Toscana

  • 0,67 Friuli Venezia Giulia

  • 0,58 Lazio

  • 0,57 Umbria

  • 0,56 Valle d'Aosta

  • 0,56 Piemonte

  • 0,49 Liguria

  • 0,43 Abruzz o

  • 0,32 Sardegna

  • 0,28 Sicilia

  • 0,27 Puglia

  • 0,24 Campania

  • 0,12 Molise

  • 0,09 Basilicata

  • 0,08 Calabria



di Cristiano Lucchi

Redazione Nove da Firenze