Moda, 76° Pitti Immagine: il mondo selvaggio del Rock & Roll sul nastro adesivo


Il 16 giugno i visitatori del Pitti potranno ammirare la creazione di un esclusivo graffito di nastro adesivo sviluppato nell’arco di 8 ore di performance dall’artista italiano NO CURVES. Noto per il suo stile geometrico caratterizzato dalla totale assenza di curve e rotondità, NO CURVES realizza le sue opere esclusivamente con nastro adesivo. Dai muri delle strade ai manifesti pubblicitari, alle gallerie d’arte sino a spazi industriali dismessi, NO CURVES traccia ovunque il suo sentiero a colpi di forbice e nastro adesivo.
L’immagine su cui si misurerà l’artista è un’imponente cover di ROLLING STONE, ispirata ai temi della rivoluzione e del rock. Un chiaro omaggio all’anniversario di Woodstock ed ai valori culturali che presero forma durante il mitico festival del ’69, ancora oggi validi e compresi. ROLLING STONE in questo modo anticipa la propria collaborazione con la TRIENNALE di Milano che inaugura a fine giugno, presso la sede Bovisa, una grande mostra interamente dedicata a Woodstock. Un poliziotto antisommossa e un rocker, saranno i protagonisti della scena ritratta dall’artista. Scontro e rivolta, libertà e oppressione, umano e inumano : questi i riferimenti culturali intorno a cui ruota la performance artistica adesiva di NOCURVES. Un tributo speciale al mondo selvaggio del rock, ai grandi scontri etici e di pensiero del passato e del presente, un invito ad addentrarsi nella molteplice natura umana, ricca di conflitti e opposizioni.
Il poliziotto antisommossa è un’immagine con cui il brand FIRETRAP simboleggia ironicamente la cultura sovversiva tipicamente british e le rivoluzioni giovanili nei confronti dell’establishment. Riferimenti che diventano ispirazione per gli stilisti del marchio londinese, palesandosi nelle grafiche e nei dettagli dei capi di collezione, nonché nell’immagine proposta durante le fiere internazionali. NO CURVES collaborerà con FIRETRAP anche al B&B di Berlino dove caratterizzerà il muro esterno dello stand con una nuova ispirazione grafica.
A proposito di questa performance Tommaso Vincenzetti, responsabile marketing divisione maschili e new Project di Edizioni Quadratutm dichiara: "In occasione dei 40 anni di Woodstock, Rolling Stone e Firetrap hanno pensato a un'opera che esplichi in maniera ironica e al tempo stesso moderna, lo scontro tra la contro-cultura identitaria della libertà di espressione figlia dei movimenti pacifisti- musicali del 1969 e la cultura repressiva, filo-governativa rappresentante del sistema costituito. Rolling Stone si pone quindi come brand storico che, in quanto presente e vitale in quegli anni, racconta da un'angolatura privilegiata cosa sia effettivamente successo nel 1969 e negli anni successivi."
Rolling Stone infatti sa guardare allo stile del rock’n’roll come a un’attitudine condivisa da chi si riconosce nei seguenti valori: libertà, coraggio, intelligenza, vitalità. La musica è sempre un pretesto da cui si decolla (perché contiene tutte le caratteristiche elencate) ma è la base da cui Rolling Stone parte per esplorare poi altri affascinanti mondi: il cinema, la moda, lo sport, l’arte, il gioco. Rolling Stone sa che il suo lettore e la sua community amano ridere, degli altri e di sé stessi, gli piace approfondire gli argomenti, guardare immagini di qualità che sanno raccontare una storia.

Redazione Nove da Firenze