E' vero che il Comune ha commissionato un sondaggio alla Doxa?


Firenze, 26 Novembre 2007- Una domanda di attualità sul «sondaggio commissionato dal Comune sulla tramvia» è stata presentata dal capogruppo dell'UDC Mario Razzanelli. «La società scelta dall'amministrazione dovrebbe essere la Doxa - ha spiegato l'esponente del centrodestra - ora la giunta confermi questa notizia, fornisca ulteriori chiarimenti e informi il consiglio comunale sui risultati del sondaggio. Il Sindaco la smetta di prendere in giro la città, che è già stata abbastanza tartassata dai lavori per l’ovonda e dai ritardi per la realizzazione della linea 1. E poi i soldi per la democrazia sono sempre ben spesi. Non era la sinistra a dirlo?. Intanto – dice Razzanelli, - il referendum non costerà oltre un milione di euro. E poi è ridicolo che sia proprio quest’amministrazione a parlare di risparmio. Vorrei ricordare al primo cittadino che ogni mese di ritardo nella consegna della linea 1 costa alle casse comunali oltre 700mila euro. E che il costo della linea 1 è passato da 125milioni di euro a 250milioni. Spieghi il sindaco ai cittadini quanti asili nido avremmo potuto costruire con questi soldi e quanti anziani avremmo potuto aiutare. E già che ci siamo ci presenti un conto delle ore di lavoro andate perdute grazie alle code provocate dai cantieri protratti all’infinito. E ci dica quanto sono costati all’economia cittadina gli esercizi che hanno subìto danni o, peggio ancora, sono stati costretti a chiudere a causa della tramvia».

Redazione Nove da Firenze