My first fur: Fendi sbarca a Firenze per presentare la collezione invernale 2007/2008


Per la prima volta nella storia, il cuore pulsante di Firenze ha visto sfilare tra le sue vie abiti griffati Fendi.
La famosa casa di moda made in Italy ha dato infatti vita ad un raffinato defilè all’interno del fiabesco giardino d’inverno dell’Hotel Helvetia & Bristol per presentare la collezione invernale 2007/2008.
L’evento, intitolato “My first fur”, ha riproposto la pelliccia come capo di punta, facendola entrare a pieno titolo tra i must have del guardaroba della prossima stagione. A tal fine Fendi ha sfruttato al massimo le potenzialità di questo capo dimostrando come possa essere sia un raffinato soprabito che una decorazione per abiti raffinati.
I colori della collezione dello stilista sono per lo più i classici della tradizione ovvero beige, grigio e nero, colori valorizzati da un’estrema attenzione a tagli, curve e particolari. Seguendo sempre e comunque il trend del momento, Fendi ha puntato ancora una volta su capi adatti a donne che amano indossare in ogni attimo della giornata il lusso in modo originale.
La storia di questa illustre maison iniziò nel 1925 a Roma quando Edoardo e Adele Fendi aprirono un piccolo negozio di borse affiancato da un altrettanto piccolo laboratorio in via del Plebiscito. La qualità delle borse prodotte però fu tale che negli anni trenta e quaranta la fama di questa bottega travalicò il confine prima della capitale e poi nazionale. Nel 1965 iniziò la collaborazione con il giovane stilista Karl Lagerfeld che sperimentò nuovi materiali e nuovi concetti che segneranno la storia della casa di moda. E’ questo il periodo in cui apparve il famoso logo con le due effe.
Nel 1966 Fendi presentò la sua prima collezione di alta moda, confermando così la nascita di quel fenomeno glamour che oggi tutti noi conosciamo.

Virginia Friggeri

Redazione Nove da Firenze