Furio Colombo tra partito democratico e Israele


Montecatini Terme, 22 agosto – Il Senatore dell’Ulivo sarà ospite del Caffè della Versiliana di Montecatini Terme, giovedì 23 agosto, alle ore 21. Giornalista, scrittore e politico Colombo è stato uno degli otto candidati al ruolo di segretario generale del nascente partito unico in seno al centro-sinistra, la cui candidatura però, era stata congelata a causa di problemi tecnici legati alla formalità di presentazione della documentazione (le firme raccolte erano fotocopiate). Considerato uno degli outsider più pericolosi per la leadership di Walter Veltroni assieme a quelle di Antonio Di Pietro e Marco Pannella, alla fine il deputato ha deciso di “rinunciare” come gli altri due leader politici. Tra le colonne maestose del Caffè Gambrinus, nel cuore della città termale, l’ex direttore de L’Unità, ed inviato de La Repubblica racconterà i retroscena della sua candidatura, parlerà del partito democratico che il 14 ottobre vedrà il suo primo segretario generale e dei suoi candidati, e dell’attuale stato di salute della maggioranza. Ma Montecatini Terme sarà anche l’occasione per presentare il suo ultimo libro La fine di Israele dove lo sguardo ed il ricordo del Colombo scrittore e giornalista si fermano a raccontare la manifestazione di solidarietà ad Israele tenutasi un anno fa al Portico d’Ottavia, il vecchio ghetto ebraico di Roma, nell’infuriare della guerra in Libano tra Israele ed Hezbollah. A parlare della crisi in Medioriente, a Montecatini, ci sarà la giornalista e inviata di politica estera Maria Giovanna Maglie che presenterà il suo libro-biografia dedicato ad Oriana Fallaci Oriana. Incontri e passione di una grande italiana. Nel suo libro la Maria Giovanna Maglie racconta la presa di posizione della giornalista e scrittrice italiana che dopo l’11 settembre era scesa in prima linea contro il terrorismo islamico.

Redazione Nove da Firenze