Turismo enogastronomico in rassegna a Carrara


Carrara 18 gennaio- Quaranta espositori, provenienti da tutta Italia, presentano a CarraraFiere nell’ambito della terza Rassegna del Turismo Enogastronomico che si tiene dal 19 al 21 gennaio, prodotti tipici di tutte le regioni italiane.
Alla rassegna di Carrara saranno proposti anche dolci siciliani, olio e vino delle colline pisane, pesto alla genovese e liquori e confetture artigianali. Insomma tutto ciò che può stimolare la gola ma anche l’interesse di potenziali turisti verso un territorio.
La provincia di Massa Carrara e l’APT sono presenti con un grande spazio promozionale per far conoscere i numerosi prodotti tipici di cui il territorio è ricco, sia in Lunigiana sia nell’area di costa. Nel corso del week end sono in programma, nell’ambito di Tour.it , un grande raduno di Camper, organizzato dal Toscana Camper Club, in collaborazione con CarraraFiere e Promocamp.
Prevista la presenza di centinaia di mezzi da tutta Italia che saranno ospitati nei grandi piazzali della fiera: i primi arrivi sono attesi nel pomeriggio di venerdì 19; il raduno si conclude domenica 21.
I partecipanti al raduno avranno libero accesso alla manifestazione che presenterà le novità della stagione 2007. I programma anche un simpatico raduno di roulotte, che saranno ospitate in un’area appositamente attrezzata. E’ un’iniziativa dell’ In caravan Club Italia alla quale hanno aderito numerosi equipaggi per promuovere l’uso di questo mezzo che sta conoscendo un rilancio , soprattutto fra le giovani coppie, grazie alla economicità della roulotte e alla facilità di traino delle normali auto. Un modo di fare turismo anche nei week end a tutte le latitudini.
Come Tour.it anche la Rassegna del turismo enogastronomico è organizzata da CarraraFiere e Adria Marketing in collaborazione con Toscana Promozione e provincia di Massa Carrara, sostenuta dalle associazioni di categoria come Promocamp, Assocamp, Confederazione Italiana Campeggiatori, Unione Club Amici, e ActItalia. Prezioso, come sempre, il sostegno del comune di Carrara e della Cassa di Risparmio di Carrara che è lo sponsor bancario unico.

Redazione Nove da Firenze